FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
impianti

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Meteo e ambiente

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6223
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Lun Gen 09, 2012 17:02    Oggetto: impianti
 
dal Gazzettino:

Basta investire per lo sci da discesa. Meglio invece spendere su enograstronomia, attività per il benessere, centri termali, palestre di roccia coperte. Terrorismo? No, secondo il progetto "ClimAlpTour", che ha valutato gli impatti dei cambiamenti climatici sui territori alpini e analizzato la capacità degli stessi territori di rispondere alle nuove sfide imposte dal clima. Il piano, finanziato dall’Unione Europea, ha coinvolto 22 centri pilota in tutto l’arco alpino, in Austria, Francia, Slovenia, Germania, Svizzera e Italia. E a Nordest lo studio ha toccato Renon-Ritten, l’Alta Pusteria (Bolzano) e Auronzo. La località veneta è stata scelta dalla Regione e non c’è dubbio che i risultati dell’analisi, pur se specifici per il centro della val d’Ansiei, siano adattabili a siti simili.
Mai più nuovi impianti? «Ad Auronzo sì, nell’arco alpino un po’ meno - osserva Stefano Balbi, ricercatore di Ca’ Foscari che ha studiato con Isabella Pasutto e Maurizio Dissegna - E chi riuscirà ad avere neve anche in futuro avrà vinto la competizione. Perchè le destinazioni a bassa quota libereranno il mercato turistico a favore di altre». Il campanello d’allarme suona per l’inverno. Ma che succede in montagna, sulle Dolomiti? «Gli studi delle tendenze del clima - spiega Balbi - ormai considerano le Alpi pre-indicatori di ciò che potrà accadere più avanti nell’area globale». I dati dicono che nel Nordest dell’arco alpino tra il 1850 e il 1975 la temperatura è salita di 0.77 gradi, mentre dal 1975 al 2007 di ben un grado e mezzo. E dato che la tendenza per ora è confermata, il cambiamento climatico in montagna, secondo lo studio, avrà il seguente impatto: cambiamento del regime di precipitazioni con estati più aride, riduzione della copertura nevosa e delle risorse idriche, aumento dei rischi naturali. E in questo senso l’attività turistica più vulnerabile è lo sci alpino. Il turismo dovrà pensare a un futuro senza sci? «No certo, ma il nostro invito è questo - dice Stefano Balbi -: manteniamo quello che c’è, i piccoli impianti soprattutto per le famiglie, ma non è il caso di investire in nuove strutture a quote come quella di Auronzo (tra gli 850 metri del paese ai 1750 di Misurina). Poi serve più parsimonia nell’utilizzo della neve "artificiale" per ragioni di costi (circa 10 euro al metro cubo, ndr) e ambientali».

_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

enrico r. Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 15:03
Messaggi: 2607
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Mar Gen 10, 2012 17:15    Oggetto: Re: impianti
 
ste ha scritto:
.....Poi serve più parsimonia nell’utilizzo della neve "artificiale" per ragioni di costi (circa 10 euro al metro cubo, ndr) e ambientali».[/i]

Dunque, facciamo due conti. Con un metro cubo di neve quanta superficie si copre? Ad esagerare, non credo si vada oltre i 20 m^2. Una stazione piccola appena decente ha una ventina di km di piste larghe ca. 20 m.. Per cui ha bisogno di 20.000 m^3 di neve, costo 200.000 euro. A 30 euro per giornaliero, servono 6660 giorni/sciatore per coprire i soli costi dell'innevamento.

Per chiudere il conto servirebbe sapere quanti gg. dura 1 m^3 di neve prima che sia necessario rimpiazzarlo. Ma già così sopravvivere mi sembra una mission impossible.
_________________
enrico r.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

l'ultima strega Rispondi citando



Registrato: 14/05/09 20:17
Messaggi: 2377
Luogo di residenza: in tutto il mondo

MessaggioInviato: Mar Gen 10, 2012 17:48    Oggetto:
 
Dal sito della Regione Lazio:

TERMINILLO, POLVERINI FIRMA ACCORDO PER RILANCIO COMPRENSORIO SCIISTICO

27/12/2011 - "Riusciremo a mettere in campo opere importanti e strategiche - ha dichiarato la presidente Polverini - che accompagnino anche un percorso che darà a questa Regione una nuova legge regionale sulla montagna. Per la prima volta dopo tanti anni è un passo concreto. Lo sforzo messo in campo dalla Giunta e dal Consiglio per approvare un articolo del piano casa dedicato al Terminillo, in questo momento ha avuto una battuta d'arresto. Andiamo avanti con quello che già abbiamo. Oggi la Regione, la Provincia di Rieti e tutti i Comuni coinvolti si danno dei compiti. Ci sarà una commissione che in base alle priorità e fattibilità delle opere procederà per mettere in campo gli investimenti regionali, senza dimenticare che nel frattempo, oltre ad uno sguardo ai privati che si aspettano un segnale forte dalle istituzioni, cercheremo di portare nel Lazio anche risorse aggiuntive".

"Dobbiamo recuperare l'attrattività della nostra zona rispetto all'Abruzzo - ha affermato l'assessore Lollobrigida - che bisogna guardare come esempio per far tornare i romani a sciare nel Lazio".

"Oggi diciamo grazie a Polverini e alla Giunta per aver mantenuto l'impegno di poter usare i fondi in bilancio - ha sottolineato il Presidente della Provincia di Rieti Melilli - ha ragione la governatrice quando dice che dobbiamo dare un segnale forte ai privati facendo vedere che le istituzioni sono unite".

Con questa intesa, la Regione Lazio ha voluto promuovere un intervento pubblico nel settore, favorendo la realizzazione, l'apertura e l'adeguamento delle piste da sci nell'area. Con il Protocollo l'Amministrazione regionale si impegna a procedere nell'immediata assegnazione dei fondi resi disponibili dalla legge di bilancio 2012, per uno stanziamento complessivo nel triennio 2012-2014 di 20 milioni di euro. I fondi verranno così ripartiti: 2 milioni di euro per il 2012, 9 milioni per il 2013 e 9 milioni per il 2014. I Comuni si impegnano a loro volta a realizzare le opere previste nel quadro di riparto entro il 15 ottobre del 2012. Alla Provincia di Rieti spetta il ruolo di segnalare alla Regione Lazio, che manterrà la supervisione sull'attuazione del protocollo attraverso un'apposita commissione, i progetti maggiormente meritevoli e di verificare l'equilibrio dello sviluppo dei vari territori, nel rispetto dell'attuali vocazioni degli stessi. La Commissione sarà presieduta dal Direttore Regionale dei Trasporti e sarà composta da un rappresentante di ciascun Comune ed un rappresentante della Provincia di Rieti. L'accordo punta alla pianificazione e alla successiva programmazione a medio e lungo termine della messa a sistema dell'intero comprensorio del Terminillo, perseguendo una condizione di auto sostenibilità, con un dimensionamento ottimale e sinergico dei singoli impianti, nella prospettiva di una gestione unica comprensoriale.


Confused
_________________
Torno a casa ma ho già voglia di ripartire. Ho capito qual è il senso di una spedizione.E' salire una montagna andando oltre.E' distaccarsi dalla cima da elenco ... E' vivere l'assenza di radici come un cammino di libertà.... (Silvia M.Buscaini )
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6223
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Lun Mag 28, 2012 17:08    Oggetto:
 
http://corrierealpi.gelocal.it/cronaca/2012/05/26/news/dolomiti-superski-il-falzarego-sara-collegato-al-carosello-1.5158709?fb_comment_id=fbc_10150965705002340_22876042_10150969369667340

Sad
_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

fluto Rispondi citando



Registrato: 19/04/05 14:00
Messaggi: 4127
Luogo di residenza: piccole dolomiti, pasubio

MessaggioInviato: Lun Mag 28, 2012 17:18    Oggetto:
 
ste ha scritto:
http://corrierealpi.gelocal.it/cronaca/2012/05/26/news/dolomiti-superski-il-falzarego-sara-collegato-al-carosello-1.5158709?fb_comment_id=fbc_10150965705002340_22876042_10150969369667340

Sad


non serviranno ad un tubo finché la finanza si aggira nella conca Rolling Eyes Rolling Eyes Confused
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Meteo e ambiente
Pagina 1 di 1

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb