FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
Nevicava a Paesello 2

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Magazine: tra cultura e informazione

giovannibusato Rispondi citando



Registrato: 09/03/06 16:03
Messaggi: 2157
Luogo di residenza: Paesello

MessaggioInviato: Ven Feb 15, 2013 13:58    Oggetto: Nevicava a Paesello 2
 
Dopo giorni di incessante girovagare per contrade abbarbicate tenacemente a monti dimenticati;
ormai con quel caratteristico odore addosso di camoscio sudato,
arrivammo in vista dei Castellani, cresta rocciosa sotto la quale era aggrappata la casa della Rosina, conosciuta in tutta la valle per le sue erbe medicinali, gli infusi e le grappe.

Eccoci in vista dell’ultima contrada rimasta da controllare da quando la Grande Nevicata aveva interrotto ogni collegamento e il Sindaco ci aveva chiesto di raggiungere queste contrade per portare conforto, soprattutto agli anziani.

Accettammo non per familiarità col Palazzo né, tantomeno, per condividere le stesse idee politiche, posto che all’epoca non ne avevamo alcuna di precisa..
ma solamente perchè il Sindaco riteneva di fondamentale importanza, nel corso dell’emergenza, mantenere puliti i viottoli della piazza tra un bar e l’altro.

Così eravamo qua, sull’ultima salita, nella nebbia tra fiocchi di neve bagnata, a tracciare profondo con il sudore salato negli occhi e la bocca impastata di vino cattivo e grappa fatta in casa buona solo per sgrassare gli ingranaggi.

A Collegio, una contrada a metà monte, un caminetto arroventava l’aria e Toni sbucciava patate da maiali seduto indifferente al centro di una cucina allagata dall’acqua di fusione che filtrava dalla porta.. ;
fuori una fontana gorgogliava invisibile completamente coperta dalla neve.

E lì perdemmo il terzo uomo, che la attraversò per lungo finendoci dentro fino alla coscia che le bestemmie scossero i pendii dalle valanga e fecero scappare la selvaggina.

La Rosina ci accolse fradici di neve e sudore all’imbrunire, con un sincero e solare sorriso a denti alterni; un muro di calore ostruiva l’ingresso e una luce accecante di fascine sul fuoco arrivava dal caminetto incendiato..

in men che non si dica ci ritrovammo in mutande seduti davanti al caminetto con i vestiti che evaporavano nuvole di vapore non proprio balsamico.. la Rosina, che nel frattempo aveva aperto una bottiglia di vino, armeggiava ora con la polenta che girava con forza in un paiolo incastrato nella cucina economica in uno stridio di cerchi consunti e incandescenti.

Mangiammo la polenta ascoltando le Sue storie mentre un benessere raro si impossessava di noi, e poi fu la volta delle grappe che Lei volle farci assaggiare, e quando dico “le grappe” intendo una grappa per ogni erba che Lei conosceva.. e tante furono che quando partimmo dovette ricordarci sulla porta che: eravamo ancora in mutande!
Erano ormai le undici, buio fitto, unico punto di riferimento le luci del paese in fondo alla valle che mirammo alla dritta! la pila frontale fu subito persa impigliata nei rami del bosco fitto dove ci infilammo, il resto furono storie di capriole dalle masiere (muri a secco) che reggono gli innumerevoli terrazzamenti di queste valli..
infine precipitati al paese, fummo accolti come eroi portati al locale ristorante dove avevano preparato una lauta cena per i soccorritori esausti…
e così riprendemmo a mangiare e a bere tra i complimenti ammirati dei presenti per le nostre avventure che raccontavamo in un crescendo di liberi ritocchi e aggiunte tanto che, alla fine, ci pareva davvero di aver fatto cose grandi.
Poi anche questa avventura fini’ e in qualche maniera arrivammo a casa;
credo anche di averli tolti gli sci per andare a letto ma.. non ne sono proprio sicuro!
_________________
giovanni
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Leo Rispondi citando



Registrato: 27/01/07 17:31
Messaggi: 5117
Luogo di residenza: Zoldo

MessaggioInviato: Ven Feb 15, 2013 15:14    Oggetto:
 
Ecco Giovanni....queste devi raccontare alle delegazioni del cnsas quando ti chiedono le statistiche...purtroppo tempi che non torneranno.
_________________
"..... tutta questa ghiaia sparpagliata fin sul baratro estremo di tutti gli appoggi che da l’idea del perenne e inevitabile movimento verso valle al quale non vorresti partecipare.. se possibile! " ...(da "Spiz ® e otoliti" di G.B.)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

casmau Rispondi citando



Registrato: 04/10/06 18:00
Messaggi: 8395
Luogo di residenza: Roma, Appennino

MessaggioInviato: Ven Feb 15, 2013 15:22    Oggetto:
 
io continuo a pubblicarle sulla mia faccia Very Happy

Grande Giovanni Wink
_________________
http://scianarchik.blogspot.com/

http://vimeo.com/87710861

Di colpo tutta la mia facoltà di pensare si spegne.
Che sensazione piacevole! Ho forse dormito?
No sto facendo una gita con gli sci
H. Buhl
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

Valentino_52 Rispondi citando



Registrato: 21/02/06 09:49
Messaggi: 7228
Luogo di residenza: TRENTO

MessaggioInviato: Ven Feb 15, 2013 16:53    Oggetto:
 
casmau ha scritto:
.............

Grande Giovanni Wink


Valore Aggiunto di OTT.... Very Happy

Se lo scoprono ci mettono pure l'Imposta Laughing Mr. Green
_________________
"Le azioni più straordinarie sono quelle semplici e spontanee" (Grizzly 1-5-2010)
Top
Profilo Invia messaggio privato

SimonRussi Rispondi citando



Registrato: 08/11/06 09:33
Messaggi: 4511
Luogo di residenza: Laives (BZ)

MessaggioInviato: Ven Feb 15, 2013 17:01    Oggetto: Re: Nevicava a Paesello 2
 
giovannibusato ha scritto:
...il Sindaco ci aveva chiesto di raggiungere queste contrade per portare conforto, soprattutto agli anziani...


e quanti litri, di conforto, portavate? Laughing
_________________
СИМОН РУССИ

"Cosa sa di alpinismo chi sa solo di alpinismo?" C. L. R. James
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

giovannibusato Rispondi citando



Registrato: 09/03/06 16:03
Messaggi: 2157
Luogo di residenza: Paesello

MessaggioInviato: Ven Feb 15, 2013 22:52    Oggetto:
 
Leo ha scritto:
Ecco Giovanni....queste devi raccontare alle delegazioni del cnsas quando ti chiedono le statistiche...purtroppo tempi che non torneranno.


il tempo non inverte la rotta..
ma le storie sono cose vive,
noi siamo.. le storie che viviamo!
il resto son frattaglie!
ciao vecio.. avanti tutta!!!!
_________________
giovanni
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Magazine: tra cultura e informazione
Pagina 1 di 1

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb