FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
Freeride nelle Dolomiti: 5 domande a Francesco Tremolada

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Speaker's corner

ilmountainrider Rispondi citando



Registrato: 03/12/13 12:37
Messaggi: 36
Luogo di residenza: budoia

MessaggioInviato: Mar Feb 04, 2014 14:45    Oggetto: Freeride nelle Dolomiti: 5 domande a Francesco Tremolada
 
Un breve focus sul freeride nelle Dolomiti con Francesco Tremolada, guida alpina di Corvara (BZ)

http://www.ilmountainrider.com/sciare/freeride-nelle-dolomiti-5-domande-a-francesco-tremolada/
_________________
ilmountainrider
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

paoloche Rispondi citando



Registrato: 09/03/06 11:17
Messaggi: 517
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Mar Feb 04, 2014 18:33    Oggetto: Re: Freeride nelle Dolomiti: 5 domande a Francesco Tremolada
 
ilmountainrider ha scritto:
Un breve focus sul freeride nelle Dolomiti con Francesco Tremolada, guida alpina di Corvara (BZ)

http://www.ilmountainrider.com/sciare/freeride-nelle-dolomiti-5-domande-a-francesco-tremolada/



Sara' una avversione molto personale, ma appena sento parlare/scrivere di
"freeride" mi si torcono le budella. Lo giudico versione "hard" da pistaioli.
Detto questo ognuno e' libero di praticarlo ( e di scriverne).

P.
Top
Profilo Invia messaggio privato

ilmountainrider Rispondi citando



Registrato: 03/12/13 12:37
Messaggi: 36
Luogo di residenza: budoia

MessaggioInviato: Mar Feb 04, 2014 19:04    Oggetto:
 
A me piace anche lo scialpinismo classico ( gite in giornata e traversate di più giorni). Sono cose diverse ma entrambe belle attività. Poi sul fatto che il freeride possa piacere o meno è questione di gusti e di aver provato certe sensazioni...
_________________
ilmountainrider
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

magopancione Rispondi citando



Registrato: 29/01/10 09:04
Messaggi: 102
Luogo di residenza: corbolone

MessaggioInviato: Gio Feb 06, 2014 12:50    Oggetto:
 
scusate se mi intrometto, onestamente non trovo tutte queste distinzioni tra scialpinismo e freeride, conoco gente ben allenata che fa gran cose con impianti e sci larghi, e sci alpinisti classici che non si smuovono dai soliti 4 itinerari. Per quanto mi riguarda, pur non essendo un rider,( gli impianti comunque costano più di una gita di scialp ) penso che il freeride ha portato grossi contributi tecnici per quanto riguarda i materiali da discesa, in questi ultimi anni. Uso abitualmente, uno sci leggero(1,6 kg) da 90 centrali con attacchino, e uno sci da 100 (2 kg) con marker tour, al 99 per cento per fare sci alpinismo(ripeto, lo skipass costa sempre troppo per me). poi possiamo star a discutere su etica, rocker, camber o quel che volete, ma sciare con uno sci largo è sempre più divertente e riposante. Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

SimonRussi Rispondi citando



Registrato: 08/11/06 09:33
Messaggi: 4512
Luogo di residenza: Laives (BZ)

MessaggioInviato: Gio Feb 06, 2014 13:19    Oggetto:
 
magopancione ha scritto:
scusate se mi intrometto, onestamente non trovo tutte queste distinzioni tra scialpinismo e freeride, conoco gente ben allenata che fa gran cose con impianti e sci larghi, e sci alpinisti classici che non si smuovono dai soliti 4 itinerari. Per quanto mi riguarda, pur non essendo un rider,( gli impianti comunque costano più di una gita di scialp ) penso che il freeride ha portato grossi contributi tecnici per quanto riguarda i materiali da discesa, in questi ultimi anni. Uso abitualmente, uno sci leggero(1,6 kg) da 90 centrali con attacchino, e uno sci da 100 (2 kg) con marker tour, al 99 per cento per fare sci alpinismo(ripeto, lo skipass costa sempre troppo per me). poi possiamo star a discutere su etica, rocker, camber o quel che volete, ma sciare con uno sci largo è sempre più divertente e riposante. Laughing


onestamente, io vedo una gran differenza fra quello che si intende con "freeride" oggi, e quello che è lo scialpinismo.
Che poi si usino gli stessi identici sci, va bene, ma pensando all'attività nel suo complesso mi sembrano due idee molto diverse.

Poi vabbè, c'è anche lo "scialpinista" che risale la pista e scende sulla stessa, e c'è il "freerider" che usa la piccozza e la corda doppia...
_________________
СИМОН РУССИ

"Cosa sa di alpinismo chi sa solo di alpinismo?" C. L. R. James
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

marino Rispondi citando



Registrato: 20/12/05 16:42
Messaggi: 211
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Gio Feb 06, 2014 13:40    Oggetto:
 
Secondo me la differenza sta tutta nella velocità con cui si vuole effettuare la discesa, quindi anche nel numero di curve. Non si deve invadere per forza il campo dello sci estremo che appunto è un altro campo. Un free rider puòanche scendere un pendio classificato MS, ma lo farà a velocità elevata, facendo appunto poche curve e mettondoci dentro anche dei salti se ne è capace. Occorre quindi possedere doti atletiche più che adeguate , una conoscenza del terreno accurata e ovviamente un'attrezzatura specifica che possa sopportare le sollecitazioni del caso.
Top
Profilo Invia messaggio privato

Leo Rispondi citando



Registrato: 27/01/07 17:31
Messaggi: 5144
Luogo di residenza: Zoldo

MessaggioInviato: Gio Feb 06, 2014 13:47    Oggetto:
 
magopancione ha scritto:
scusate se mi intrometto, onestamente non trovo tutte queste distinzioni tra scialpinismo e freeride, conoco gente ben allenata che fa gran cose con impianti e sci larghi, e sci alpinisti classici che non si smuovono dai soliti 4 itinerari. Per quanto mi riguarda, pur non essendo un rider,( gli impianti comunque costano più di una gita di scialp ) penso che il freeride ha portato grossi contributi tecnici per quanto riguarda i materiali da discesa, in questi ultimi anni. Uso abitualmente, uno sci leggero(1,6 kg) da 90 centrali con attacchino, e uno sci da 100 (2 kg) con marker tour, al 99 per cento per fare sci alpinismo(ripeto, lo skipass costa sempre troppo per me). poi possiamo star a discutere su etica, rocker, camber o quel che volete, ma sciare con uno sci largo è sempre più divertente e riposante. Laughing


Certo, il freeride di oggi non è neanche parente di quello di qualche (!) anno fa...anch'io iniziai proprio dagli impianti, prima nei boschi e poi in sella, cristallo ecc...ma si praticava con sci stretti e lunghi, non certo con le tavole di oggi. Very Happy
L'unica cosa su cui non sono d'accordo è l'ultima parola "riposante" Rolling Eyes
Quando giro con qualcuno dagli sci larghi faccio fatica solo a metterli in macchina...altroché fare la gita!!
Certo con 30 cm di farina su fondo duro e la funivia mi riposerei anch'io, ma solo in quel caso.
_________________
"..... tutta questa ghiaia sparpagliata fin sul baratro estremo di tutti gli appoggi che da l’idea del perenne e inevitabile movimento verso valle al quale non vorresti partecipare.. se possibile! " ...(da "Spiz ® e otoliti" di G.B.)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

royter Rispondi citando



Registrato: 16/07/08 16:34
Messaggi: 535
Luogo di residenza: Farra d'Alpago

MessaggioInviato: Gio Feb 06, 2014 14:39    Oggetto:
 
Leo ha scritto:

L'unica cosa su cui non sono d'accordo è l'ultima parola "riposante" Rolling Eyes


Leo,credo si riferisca alla discesa,ho notato anch'io alla prima uscita con gli sci nuovi che in discesa sono molto veloci e molto meno faticosi rispetto a quelli stretti.
_________________
Dal gioco nasce l'amicizia e quando il gioco finisce resta l'amicizia.....(Hic sunt leones)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Leo Rispondi citando



Registrato: 27/01/07 17:31
Messaggi: 5144
Luogo di residenza: Zoldo

MessaggioInviato: Gio Feb 06, 2014 14:53    Oggetto:
 
royter ha scritto:
Leo ha scritto:

L'unica cosa su cui non sono d'accordo è l'ultima parola "riposante" Rolling Eyes


Leo,credo si riferisca alla discesa,ho notato anch'io alla prima uscita con gli sci nuovi che in discesa sono molto veloci e molto meno faticosi rispetto a quelli stretti.


Peccato che la gita scialpinistica prevede anche la salita...e spesso con traverrsi sul duro.. ergo se sei un drago allenato non te ne può fregar di meno..ma un comune mortale con quelle robe lì in salita fatica e non poco!!
_________________
"..... tutta questa ghiaia sparpagliata fin sul baratro estremo di tutti gli appoggi che da l’idea del perenne e inevitabile movimento verso valle al quale non vorresti partecipare.. se possibile! " ...(da "Spiz ® e otoliti" di G.B.)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

magopancione Rispondi citando



Registrato: 29/01/10 09:04
Messaggi: 102
Luogo di residenza: corbolone

MessaggioInviato: Lun Feb 10, 2014 12:20    Oggetto:
 
Nell'economia complessiva trovo si faccia meno fatica (salita e discesa). A volte sci più tradizionali rendono una discesa suve crostine, croste o nevi profonde molto più faticosa. Anche quando esco con gli impianti, lo sci largo in discesa fa sprecare meno energie che in salita. Io ho iniziato e continuo come sci alpinista, non disdegno gli impianti.
Ci sono ancora grosse differenze tra le varie discipline che interpretano la neve fresca, ma ritengo che rispetto ad alcuni anni fa si siano assotigliate di molto.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

frenko Rispondi citando



Registrato: 25/03/05 15:12
Messaggi: 59
Luogo di residenza: padova

MessaggioInviato: Gio Feb 27, 2014 13:01    Oggetto: freeride
 
tutto bene basta non usare l'elicottero.
Tremolada è una guida molto esperta
frenko
Top
Profilo Invia messaggio privato
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Speaker's corner
Pagina 1 di 1

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb