FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
CIMA AGOSTA (2582) Discesa da val Agosta

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Reportage fotografici

bott Rispondi citando



Registrato: 01/02/18 20:18
Messaggi: 6
Luogo di residenza: Sella Giudicarie

MessaggioInviato: Lun Feb 05, 2018 14:18    Oggetto: CIMA AGOSTA (2582) Discesa da val Agosta
 
4/02/2018



Partenza ore 7 e 30 dal parcheggio 'Presa' in Val di Breguzzo.
Saliamo io e Valerio fino a Trivena.




Valerio sulla strada di Trivena




Malga Trivena




Saliamo fino ad arrivare al 'Pian de Redont', per poi tenere la sinistra e percorrere un tratto della normale al Creper Vac. Ad un certo punto circa verso i 2200 metri metri si taglia in diagonale per raggiungere il Passo dei Legionari.




Vista del Passo dei Legionari



Da lì si segue la linea di cresta, fino ad arrivare in cima. (Noi in cima non siamo arrivati causa nebbia e scarso innevamento). Ci fermiamo a 2526 pochi metri sotto la vetta.




Filo percorso



Ora discesa..
Scendiamo per circa 100 metri lungo il filo, per poi prendere sulla destra un canalino molto bello: Pendenza sui 45 gradi abbondanti; entrata abbastanza ripida e soprattutto piena di rocce da schivare; sviluppo 200/300 metri per poi aprirsi nella valle Agosta; Neve spettacolare come il pendio.




Vale verso la fine del canalino spettacolare



Si scende tutta la valle tenendosi sulla sinistra.
Sciata fantastica, neve farinosa, pendio eccezionale in poche parole emozioni forti...




La Val Cop si apre di fronte a noi




serpentine lungo il pendio




La Val Agosta candida e stupenda



Arrivati in fondo a vari Canali bisogna tenere la sinistra, seguendo il sentiero estivo che porta alla Malga Val Agosta così da raggiungere Malga Acquafort



Vista del tratto finale da Malga Acquafort



CONCLUSIONI:
Percorso di salita semplice fino al Passo dei Legionari per poi diventare tecnico nel tratto verso la cima. Lo sviluppo dal Parcheggio è di circa 1400 metri.
Discesa molto tecnica, specialmente se si segue la nostra linea... Ma STUPENDA.
Scenario stupendo e selvaggio.
Materiali ARTVA, PALA e SONDA e i RAMPONI di sicurezza, in caso la scarsa neve non permettesse di entrare diretti nel primo canalino.
_________________
Stefano Bottaro
Top
Profilo Invia messaggio privato

l'ultima strega Rispondi citando



Registrato: 14/05/09 20:17
Messaggi: 2374
Luogo di residenza: in tutto il mondo

MessaggioInviato: Lun Feb 05, 2018 16:59    Oggetto:
 
Già che leggo la parola Giudicarie mi mette di buon umore (so che qualcuno del luogo è molto geloso dei tesori nascosti),

e benvenuto in questa Valle di ... neve!

Bello il tuo percorso, queste tue parti mi mancano da visitare, non mancherò

Razz Wink
_________________
Torno a casa ma ho già voglia di ripartire. Ho capito qual è il senso di una spedizione.E' salire una montagna andando oltre.E' distaccarsi dalla cima da elenco ... E' vivere l'assenza di radici come un cammino di libertà.... (Silvia M.Buscaini )
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

Ivan8974 Rispondi citando



Registrato: 05/03/09 13:46
Messaggi: 1027
Luogo di residenza: Tione di Trento

MessaggioInviato: Gio Feb 08, 2018 10:21    Oggetto:
 
Bravo Stefano! Bel report!
da poco convertito allo scialpinismo ma la passione è contagiosa!!
Laughing Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Reportage fotografici
Pagina 1 di 1

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb