FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
Cronache dal fronte della lotta per l'indipendensa padana
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 15, 16, 17
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Speaker's corner

Petek Rispondi citando



Registrato: 21/02/14 09:55
Messaggi: 792
Luogo di residenza: Provincia di BL

MessaggioInviato: Mar Feb 07, 2017 17:15    Oggetto:
 
fabbrissimo ha scritto:
http://www.adnkronos.com/fatti/cronaca/2017/02/06/bolzano-bagarre-comune-statuetta-del-duce-sindaco-lui-reagisce-cosi_jvvvTpYFoZJcwTMV54WToK.html

Le ultime cronache di vita vissuta quassu' a bz,,,,, attenzione pero' nn siamo nel baretto di ubriachi sotto casa ma nell'ufficio del sindaco di bz

Tt vero,,,,,, guardatevi il video


Hanno tentato di fare il verso al tapiro di Striscia. Già quello lo trovo molto ridicolo, mi sembra che abbiano reso la cosa più grottesca.

Spero che il pavimento non si sia rovinato.
_________________
---
La pendenza è la madre di tutti i vizi

il mio blog
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage

Leo Rispondi citando



Registrato: 27/01/07 17:31
Messaggi: 5149
Luogo di residenza: Zoldo

MessaggioInviato: Mar Feb 07, 2017 20:04    Oggetto:
 
Anvedi la pasionaria come spende i soldi del vitalizio, comprando statuette d'oro del Duce Wink Wink

Comunque per la sua veneranda età ( 66?) devo dire che ha ancora una bella treccia Laughing Laughing
_________________
"..... tutta questa ghiaia sparpagliata fin sul baratro estremo di tutti gli appoggi che da l’idea del perenne e inevitabile movimento verso valle al quale non vorresti partecipare.. se possibile! " ...(da "Spiz ® e otoliti" di G.B.)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

fabbrissimo Rispondi citando



Registrato: 16/04/05 14:55
Messaggi: 1414
Luogo di residenza: bolzano

MessaggioInviato: Mar Feb 07, 2017 20:41    Oggetto:
 
Ehhhhh siiii x riassestare il pavimento rovinato e spese x comprare il bel fusto del "goldener benito" …… no problem: paghiamo alla fin fine sempre noi cittadini…. (L’avete visto ieri su striscia la schifezza degli uffici pubblici a roma-mi sembra- con 24’ di riscaldam a palla???)

Avanti tutta!!


////


Ohhhhh finalm e’ arrivata la magica……. Razz Razz
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato

enrico r. Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 15:03
Messaggi: 2615
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Lun Giu 26, 2017 9:53    Oggetto:
 
http://forum.thetop.it/viewtopic.php?p=35739#35739

E gli eroici sindaci di Cittadella e Montegrotto? Quelli ai quali 10 anni fa sono state dedicate queste 'Cronache'? Che fine hanno fatto?

I ragazzi ci hanno dato dentro. Quello di Montegrotto finiti i due mandati si e' spostato nell'adiacente comune di Abano. Solo che e' sorto un problemino giudiziario, giri di mazzette... Un po' di galera, adesso e' in soggiorno obbligato in attesa di giudizio.

L'altro e' diventato parlamentare. Poi ha provato a fare il sindaco a Padova: 'Prima di tutto la sicuressa!'. Che in pratica si e' tradotto in ordinanze per mettere il crocefisso ovunque, anche nei cessi; ordinanze per proibire la vendita del kebab; polizia urbana mandata a controllare chi va mangiare alla mensa della Caritas.

A meta' mandato e' stato mollato dalla sua maggioranza. Non contento, si e' ripresentato. Ieri ha perso al ballottaggio.

Il povero Chevin e' disorientato, adesso e' in dubbio tra Casa Pound e M5S.
_________________
enrico r.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

enrico r. Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 15:03
Messaggi: 2615
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Mer Giu 27, 2018 14:17    Oggetto:
 
[Nostra intervista esclusiva a Massimo Bitonci, sottosegretario al Ministero dell’Economia e delle Finanze, già sindaco di Padova]

Buongiorno sig. Sottosegretario, grazie per la sua disponibilità a rispondere alle nostre domande.
‘Sì sì, ma fémo presto che qua siamo molto impegnati’
Certo certo, partiamo allora da una sua recente dichiarazione che ci ha creato qualche difficoltà: ‘Come insegna Keynes, una fase di crescita è il momento giusto per allentare le maglie del debito pubblico permettendo a Stato, Regioni ed enti locali di investire, spingendo la ripresa.’ [NdR: intervista al Corriere del Veneto, 14/6/2018] Vuole spiegare meglio?
‘Ma sì, cosa c’è da spiegare? Cheines ga dìto che quando l’economia tira bisogna dàrghe dentro e spéndare. Facile no?’
Ma scusi… a me pareva che Keynes avesse detto il contrario, è nelle fasi di recessione che serve aumentare la spesa pubblica, per compensare il deficit di consumi e investimenti privati…
‘Ah sì? Cussì el ga dìto? Sicuro? ‘speta che domando al mio consulente… (prende il cellulare) Senti, qua pare che Cheines gàbia dito ‘na roba un poco diversa… Come sarìa a dire chi zeo… Dove hai studiato economia tu? Ah eco… sei laureato in siense della comunicassione, me pareva… va ben va ben ciao… Dove eravamo rimasti?’
Beh sì, ci sarebbe questo problema delle politiche anti-cicliche, del sostegno della domanda…
‘Domanda?!? Quale domanda? Basta co ‘ste domande, la gente vuole risposte, non domande! E noi siamo qui per dargliele.’
Sì ma… Keynes…
‘Uuuuh quante storie co ‘sto Cheines… che ‘po a dirla tutta, era anca un péo récia… Te pare che podémo darghe retta? ‘Ndemo, non perdiamo tempo che qua c’è da inventare la nuova finansa pubblica.’
Ecco, a proposito, ci può spiegare sinteticamente come pensate di attuare la flat tax.
‘Grazie per questa domanda, el ze il nostro cavallo di battaglia! Sem-pli-cis-si-mo! Dunque, facciamo che lei guadagna 100. Se paga 40 di tasse ghe resta 60, giusto? E 40 de tasse ghe va ai immigrati clandestini…’
No, aspetti… può ripetere l’ultimo passaggio per cortesia?
‘Volentieri. I suoi schei - guadagnati con il sudore della sua fronte di lei - invece di essere spesi da lei per i suoi binbi e la sua signora ghe va ai im-mi-gra-ti! Ga presente? Quei scuréti... Le faccio un disegnino se vuole.’
Non ci avevo mai pensato, grazie.
‘Ecco bravo, mi dica grassie che le go aperto i oci. E dunque, noi quei soldi li lasciamo quasi tutti nelle sue scarselle. E i immigrati va a farse ciavàre!’
Ma… è sicuro? Ho letto da qualche parte che abbiamo un problema con il debito pubblico. Chi comprerà i nostri titoli di stato? Non c’è il rischio che ci facciano pagare tassi di interesse molto alti?
‘Tranquillo, i tassi di interesse obbediranno a noi, la gente ci ha votato e quindi comandiamo noi!'
Ah ecco sì... non ci avevo pensato. In effetti... Va bene sig. Sottosegretario spero di incontrarla ancora, le sue parole sono sempre fonte di illuminazione.
'Certo caro, torni quando vuole. Adesso vago che c'è 'staltro che voe il reddito di cittadinansa... Ma digo mì, se uno è povero sarà miga colpa mia... Che si daga una mossa, altro che reddito di cittadinansa... Ma questo non lo scriva, me raccomando. L'alleansa prima di tuto!'
_________________
enrico r.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

enrico r. Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 15:03
Messaggi: 2615
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Gio Set 12, 2019 15:18    Oggetto:
 
Il nostro inviato ha notizie sconcertanti sulle drammatiche vicende politiche dello scorso agosto. Ha incontrato l’onorevole Massimo B. che, vista la delicatezza dei temi trattati, ha chiesto gli sia garantito l’anonimato.

‘Caro onorevole, ci incontriamo di nuovo, questa volta per una vicenda che ha tenuto il mondo con il fiato sospeso. Ancora non ci capacitiamo come sia potuto succedere.’

‘Eh caro, anca mi non ci credo ancora… Eppure… Un complotto di quei due fetenti, anche se nessuno ci crede…’

‘Ma onorevole, cosa dice? L’abbiamo visto tutti che è stato Salvini a provocare la crisi di governo.’

‘Eco védito… anche lei non ci crede! Lo so che è stato lui, ma non è stato lui!’

‘Mmmm… mi metto comodo e mi spiega per benino cosa è successo?’

‘Eco bravo, métite comodo. Erimo lì tranquilli con Matteo e Giancarlo quando improvvisamente ha sbalàto l’ocio…’

‘Chi? Salvini?’

‘Sì sì, Matteo… ha sbalàto l’ocio e ha scomissiato a gorgogliare. Ha presente? Come quando si fanno i gargarismi. Io e Giancarlo ci è venuto il tremàsso, gabiàmo pensato che stava facendo un colpo. Poi ha cominciato a parlare in modo strano: ‘Zono stanka di qvesto goferno, adesso pasta!’, ‘Uì, sono d’accordò, nous vulavan che les italiens smettono di rompere i bisì.’’

‘Ma onorevole, che storia mi sta raccontando?’

‘Me vegnesse un colpo… visto con questi oci! Io e Giancarlo bianchi come strasse ci guardavamo sensa capire. E lui ‘vanti ancora: ‘Adesso schreiben sfitucia a qvesto goferno del teufel’, ‘Uì, messaggiò a monsieur le president de la republique.’ E Matteo, sempre con l’ocio sbalàto, ha cominciato a scrivere quella mossione di sfiducia che sapete tuti.’

‘E voi?’

‘Noi non siamo baùchi… alla fine, gabiàmo capito che gli avevano fato ‘na macumba. Allora, go preso una butillia di graspa, ho sprussato ‘dosso a Matteo e go urlato ‘Ussite da questo corpo maledèti!’’

‘Una scena da brividi…’

‘Matteo ha scomissiato a dimenarsi e a sbavare, parole confuse: ‘Schreiben! Fai prezto… Mon Dieu, ci hanno scopertì…’. E noi ‘vanti con l’esorcismo: ‘Grigliata mista! Dio Po! L’han giurato, li ho visti a Pontida!‘’

‘Ma onorevole… è roba vecchia questa…’

‘Eh lo so, a mali estremi estremi rimedi, caro mio… Ma alla fine pultroppo non è servito a gnente, Matteo ga finito di scrivere la mossione, ga struccàto il botòne, il messaggio è partito e tanti saluti. Matteo catatonico, io e Giancarlo che ci guardavamo: ‘E ‘desso’?’

‘E lì avete deciso che bisognava svelare il complotto, a qualsiasi costo…’

‘Bravo, propio cussì. Quei due fetenti non devono passarla lìssia! Hanno usato il povero Matteo come se fusse un zombo, si rende conto?!?’

'Secondo me serve una commissione d'inchiesta per accertare l'accaduto...'

'Lacca cossa? Mi scusi, lei non podarìa mica parlare come mangia? Comunque buona idea, ghe voe una commissione di inchiesta indipendente e internassionale. Soprattutto al di sopra delle parti. Ci mettiamo drento Putin, Vanna Marchi e il Mago Othelma che di queste cose se ne intende.'

‘Non vedo l'ora... Però, non tutti i mali vengono per nuocere. Adesso avrete più tempo per tornare alla vecchia idea dell’indipendenza della Padania.’

‘Prego?’

‘No dico, l’indipendenza della Padania… adesso potrete ricominciare da lì.’

‘Lei non capìsse niente, come al solito… Ci stàvimo ‘rivando, non si è accorto? Cosa crede che fusse l’autonomia delle regioni del nord? E per zonta con i voti del Sud: Matteo è stato eletto in Calabria, capìsse? Coi voti dei TER-RO-NI! ‘Na meraviglia, un capolavoro! In malora per colpa di quei due maledèti...’

'Proprio. I colloqui con lei sono sempre illuminanti, onorevole. Adesso sì che ho chiaro cosa è successo. La saluto e spero di rivederla presto.'
_________________
enrico r.


L'ultima modifica di enrico r. il Dom Set 15, 2019 12:05, modificato 2 volte
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Capitano Rispondi citando



Registrato: 26/03/05 10:27
Messaggi: 1050
Luogo di residenza: Pergine (Trento)

MessaggioInviato: Gio Set 12, 2019 16:31    Oggetto:
 
Analisi perfetta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

enrico r. Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 15:03
Messaggi: 2615
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Ven Ott 25, 2019 10:13    Oggetto:
 
[19 ottobre, giornata dell’orgoglio italiano. Il nostro inviato ha seguito i partecipanti partiti dal solito paesello.

**News**: introduco il simbolo della elle effimera: Ł ł. Un po’ di rigore, perbacco!]


Chevin – ormai maggiorenne – dopo lunghe discussioni è riuscito a trascinare alla manifestazione anche il suo per niente convinto padre. Partenza ore 5.00 dalla piazza del paese, davanti alla scuola elementare ‘Eroi del Campanile di San Marco’ e all’adiacente edificio della scuola media ‘Vallace (col V doppio)’.

Il vostro inviato si limita a riportare i brandelli del dialogo tra i due che è riuscito a cogliere (P= padre, C=Chevin). La tensione tra padre e figlio è palpabile, è in atto uno scontro ideologico-generazionale. Ho evitato di riportare per esteso le numerose biastéme usate come virgole, punti e virgola, punti esclamativi etc etc..

Alla fine Dio batte Madonna, ma di poco.

Ore 5.00 appena saliti in corriera.

P: …Casso ‘ndemo a fare ała giornata dell’orgollio italiano… Nialtri sémo veneti (bip), iera meio se ghe stavo drio a l’orto.
[Trad.: Mi chiedo se valesse veramente la pena di partecipare a questa giornata dell’orgoglio italiano… Noi siamo veneti, perdindirindina! Peraltro, avrei anche avuto l’orto che abbisogna di cure.]

C: ‘ncora co ‘sta storia… Come goi da dirteło (bip)?!? Basta co tute ‘ste monade dei celti, dei paleoveneti, el Dio Po… mòłegheła! ‘Desso sémo so-vra-nis-ti! Ło vùto capire, teston de uno?
[Caro babbo, meglio sarebbe se tu cessassi di raccontarci storie obsolete di antichi popoli e vetuste tradizioni. Ora il vento spira in favore del sovranismo.]

P: No caro, te si ti che no te capissi gnente! Te ło go dito e ridìto da quando che te ieri alto un scheo… Nialtri vołemo ‘na roba soła: via łe man dałe nostre scarsełe! El to sovranismo me ło taco tacà al cuło! ‘Desso basta, me so roto i coioni! Dormo che ze meio…
[Trad.: Con il dovuto rispetto, ti sfuggono alcuni dettagli caro Chevin. Come ebbi modo di spiegarti fin dalla tua più tenera età, a noi una sola cosa sta a cuore: la riduzione delle tasse. Anzi, l’abolizione. Del sovranismo che tanto ti sta a cuore, me ne cale assai poco. Ora però sono un po’ stanchino, meglio se schiaccio una pennichella.]

C: Eco bravo dormi… chissà che dopo te ragioni.
[Trad.: Fai la ninna fai la nanna bel bambino della mamma…]

Qualche ora dopo. Apre un occhio, si guarda attorno, ci mette un po’ a capire dove è…

P: Ferma ‘sta coriera, mi smonto… Che ghe vaga Casapaun a l’orgollio italiano, no mì (bip)! Varda qua… [estrae una foto spiegazzata dal portafoglio e la mostra a tutti] Questi ze i nostri eroi… el nostro orgollio!
[Trad.: Conducente, sia così cortese da fermarsi un istante, vorrei scendere… Meglio che a queste celebrazioni partecipino i nero-camiciuti, io preferisco astenermi. Vedi Chevin… Questi sono i nostri eroi dei quali andiamo fieri.]



C: E questi? Chi sarìssei? I sete nani e i so amissi…? Varda che manca Biancaneve… [ride sguaiatamente].
[Trad.: Saresti così cortese da dirmi chi sono costoro? Sono essi forse i sette nani assieme a loro amici? Non mi spiego però per quale motivo Biancaneve non compaia nel gruppo?]

P: [pallido, occhi spiritati, se non si dà una calmata fa un colpo…] Vara là come che sèmo finii co sto casso de sovranismo de Salvini, gnanca pì boni de riconossare i Eroi del Campaniłe de San Marco (bip)! Scandalo! Eresia! Pecàto mortałe! ‘Ndarè tuti a linferno!
[Trad.: Ohibò! Forse che il vento che spira in favore del sovranismo vi ha annebbiato la vista? A tal punto da impedirvi di riconoscere gli Eroi del Campanile di San Marco? Annichilisco! Come potè capitare cotanta sventura?]

C: [lo guarda perplesso, si capisce che è sinceramente stupito] Mah, mì no me ricordo… I gà da essare quei deła guera punica… nel… ‘speta… ‘15-’18?... Sì dai, propio quei… Che nialtri vołevimo Listria ma i Borboni no vołeva darnea e dopo ze rivà Vitorioemanuele e se ła ga tolta łu e nialtri gnente come al sołito… Ma no so propio sicurissimo… per la storiaegeografia non sono tanto portato, come dizeva ła me maestra.
[Trad.: Caro babbo, mi sembra di rimembrare… Forse costoro sono reduci delle Guerre Puniche… anni… ’15-18?... Sì, ne sono quasi certo… ci si contendeva l’Istria con i Principi di Borbone ma alfine ebbe la meglio Vittorio Emanuele che ci lasciò a bocca asciutta… Credo… Ma come diceva la mia cara maestra, non sono particolarmente portato per queste cose colte.]

P: Ti no te si portato gnanca par infiłarte łe braghe drite ‘pena alsà dal leto, ‘scoltame mì… Co tuto queo che go fadigà par tirarte su, varda co che risultati… Sovranisti dei me coioni (bip)!
[Trad.: Eh sì, figlio mio, meglio se ti occupi di cose più alla tua portata. Ad esempio, infilarti i pantaloni per il verso giusto. Quale sventura si abbatté su di me… Ho cresciuto un figlio dedito al sovranismo!]

C: Comunque, digo mì, ze roba vecia, sorpassata, no ne intaressa più. Nialtri desso dovèmo riprendare il controllo sui confini della patria e su l’amoneta che ci hano esplopiato i Poteriforti quando che hano deciso che non dovevimo più votare. E infatti le elessioni da noi non si fanno più da un fraco di anni. Elessioni subito (bip)!
[Trad.: Caro babbo, ci racconti cose desuete. Adesso è nostro compito presidiare i patrii confini e riavere il controllo della moneta. Il Complotto Pluto-Giudaico-Massonico ce li tolse, privandoci anche per decenni delle libere elezioni. Ora basta! Elezioni o morte!]

Nel frattempo, sono quasi arrivati al punto del concentramento. Si preparano a scendere dalla corriera. Qui il vostro inviato li perde, per ritrovarli un po’ di ore dopo, al ritorno.

C: Gheto sentìo che roba… “Io sono Giorgia, sono una donna, sono una madre, sono italiana, sono cristiana: non me lo toglierete! Non me lo toglierete!". Questo ze parlare (bip)! Dobiàmo diféndare le nostre narici cristiane minaciate dalla sostitussione etica (bip)!
[Narici cristiane? Sostituzione etica? Mah…]

P: Sballio o ‘sta Giorgia ze un fiantìn teròna? Da come che ła parla no ła ga miga da essare dei nostri…
[Trad.: Ohibò, questa signorina favella in modo a me ignoto… Ho ragione di ritenere che provenga da terre lontane.]

C: Embè?!? Siamo tutti patrioti in lota contro il bancomat, l’hobby ghei e i binbi strapati alla loro famillia.
[Trad.: Orsù babbo, non soffermarti sui dettagli! Siamo patrioti che lottano contro i soprusi del bancomat, l’oscura lobby omosessuale e il ratto dei bimbi innocenti.]

P: Ma va łà, sènpio! Questa ze una che ne mete łe man in scarsea, ‘scoltame mì… ła te incanta con tute ‘ste ciàcoe e intanto… sparisse i schei nostri! E ti e tuti ‘sti insemenìi ghe dè anca reta (bip)! Svèia, baùchi! W el Leon che magna el teròn!
[Trad.: Sei un tantino confuso, mio caro. La suddetta signorina vuole derubarci, dai retta a chi ne sa… Vi confonde con la sua dialettica e intanto vi svuota il portafoglio. E voi – stolti! – tutti dietro a lei! W il Leone di San Marco!]

C: Ecoło là el sapienton… Va ben, e ałora dìme: ti par chi vòtito ła prossima volta? Vòtito par +Europa? Opure par Calenda? [ride di gusto].
[Trad.: Babbo, orsù, non fare anche tu il professorone. Illuminaci, invece: a chi darai il tuo voto alle prossime elezioni? Intendi forse sostenere +Europa? O magari Calenda?]

P: …dunque… ‘desso no mètarme in confusion… Mi so sempre de quei fedełi ała linea, co ze ora de votare voto leon de sanmarco! Miłesento ani di storia non si s-cancellano con un Salvini-chi-ło-conosse…
[Trad.: Non cambiare discorso… Io resto fedele alla Repubblica di Venezia! Un Salvini qualsiasi non cancellerà 1100 anni di gloriosa storia!]

C: Ah benon, a posto sémo… El leon de sanmarco suła scheda nol ghe ze! Sveia!
[Trad.: Dimentichi un dettaglio, caro babbo. Sulla scheda elettorale non troverai il Leone di San Marco.]

P: Frega gnente… me ło disegno e ło voto!
[Ehm… pare di capire che intende stamparsi da sé la scheda elettorale…]

Superato il Po si respira aria di casa, è il momento della riscossa…

P: Varda qua! ‘desso sì che se ragiona…
[Trad.: Ecco i veri patrioti!]



Si alza in piedi, si sbraccia per salutare il guidatore dell’auto e inizia a cantare a squarciagola:

P: Arpa d'or dei fatidici vati
perchè muta dal salice pendi?
Le memorie nel petto raccendi,
ci favella del tempo che fu!
……

Alla fine, soddisfatto, si rivolge all’ammutolito Chevin e a tutti gli altri:

P: Va ben, fermèmose a magnare qualcossa, offro mì! Ecco là… Conducente, accosta!
[Trad.: Alt! E’ l’ora dello spuntino, pago io! Conducente, accosta presso quella stazione di servizio.



Gli ultimi km verso casa scorrono tranquilli. Sarà l’aria di casa, sarà la giornata faticosa. Forse anche il caffè-corèto-grapa…
_________________
enrico r.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Speaker's corner
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 15, 16, 17
Pagina 17 di 17

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb