FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
MTB Giro della Cima d'Asta
Vai a Precedente  1, 2
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Montagna oltre lo scialpinismo

enrico r. Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 15:03
Messaggi: 2611
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Ven Nov 09, 2012 15:10    Oggetto:
 
fabbrissimo ha scritto:
ottimo enrico grazie,

presumo che quell "un po' " sia <50 mt e che l'imbocco sia evidente o perlomeno logico.

Logicissimo, impossibile sbagliare. Forse si riesce a scendere direttamente dalla selletta, è passato parecchio tempo non ricordo bene. Comunque, con buona visibilità dalla selletta vedi tutto il pendio e il catino sottostante, per cui puoi scegliere il menù che preferisci.

fabbrissimo ha scritto:
cima corona ?? nn la vedo in tabacco .... sarà mica la cima di qt 2599 subito ad W della selletta bassano Question Question
Laughing

E' come dici: cima subito a W della selletta. E subito a W di cima Corona c'è f.lla Coronon - accessibile agevolmente sia dal vallone occidentale che dal Rif. Brentari - dalla quale pure si cala senza difficoltà nel Coronon.

Per la nomenclatura della zona cerca nel sito di Franzi Vitlacil: c'è tutto.
_________________
enrico r.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

fabbrissimo Rispondi citando



Registrato: 16/04/05 14:55
Messaggi: 1412
Luogo di residenza: bolzano

MessaggioInviato: Sab Nov 10, 2012 14:31    Oggetto:
 
enrico r. ha scritto:
[Per la nomenclatura della zona cerca nel sito di Franzi Vitlacil: c'è tutto.


fortissimo 'sto franzi Exclamation Exclamation

proprio le storie di foto dettagliate che mi piacciono parecchio


ciao grazie Exclamation
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato

enrico r. Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 15:03
Messaggi: 2611
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Sab Nov 10, 2012 15:37    Oggetto:
 
fabbrissimo ha scritto:
enrico r. ha scritto:
[Per la nomenclatura della zona cerca nel sito di Franzi Vitlacil: c'è tutto.


fortissimo 'sto franzi Exclamation Exclamation

proprio le storie di foto dettagliate che mi piacciono parecchio


ciao grazie Exclamation

C'è anche questo di suo:

http://www.silvyedizioni.com/en/book.php?id=63

La stampa delle foto è un po' così, ma gli itinerari descritti sono di prim'ordine. Anche per chi li guarda con occhio scialpinistico.
_________________
enrico r.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

ape277 Rispondi citando



Registrato: 04/09/06 11:38
Messaggi: 523
Luogo di residenza: Marter Valsugana (TN)

MessaggioInviato: Sab Nov 10, 2012 18:04    Oggetto:
 
enrico r. ha scritto:
Si può e non è difficile. Dalla selletta si rimane un po' sulla dx e poi giù. Occhio che la tua traccia rossa parte dalla cresta W di Cima d'Asta, già alti sopra la selletta. Non escludo del tutto che si possa fare (non me la ricordo....), ma non è la discesa dalla selletta la cui parte alta nella tua foto rimane coperta da Cima Corona.


La discesa dalla Forcella del Canalone è innocua:
https://picasaweb.google.com/albertopedrotti/RosaDeiVenti#5809213186355612418
Discese dalla cresta non so; la soluzione ultima sarebbe scendere direttamente dall'ometto all'estremità ovest della cima per i due budelli nevosi visibili in http://www.panoramio.com/photo/70671344 (click sulla foto per ingrandirla), ma non sembra che si passi granché "smoothly" dall'uno all'altro...
_________________
Laga ìa con chel libre di mostàz!!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage

fabbrissimo Rispondi citando



Registrato: 16/04/05 14:55
Messaggi: 1412
Luogo di residenza: bolzano

MessaggioInviato: Sab Nov 10, 2012 20:14    Oggetto:
 
Exclamation Exclamation Exclamation

grande alberto Arrow sempre oltre Exclamation




Arrow http://www.thetop.it/index.php?page=view_abs&n_abs=10532


Shocked Surprised Shocked Surprised


cosi almeno ho trovato qlcs da leggere (e approfondire !!! ) x qst domenica acquosa
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato

l'ultima strega Rispondi citando



Registrato: 14/05/09 20:17
Messaggi: 2380
Luogo di residenza: in tutto il mondo

MessaggioInviato: Sab Nov 10, 2012 20:28    Oggetto:
 
fabbrissimo ha scritto:



cosi almeno ho trovato qlcs da leggere (e approfondire !!! ) x qst domenica acquosa


Del nostro APE ti puoi sbizzarrire a leggere qui Arrow

(verso la fine del post)

Seguendo il consiglio di Denali : lui parla da solo

buona domenica acquosa...... Wink
_________________
Torno a casa ma ho già voglia di ripartire. Ho capito qual è il senso di una spedizione.E' salire una montagna andando oltre.E' distaccarsi dalla cima da elenco ... E' vivere l'assenza di radici come un cammino di libertà.... (Silvia M.Buscaini )
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

Ruthi Rispondi citando



Registrato: 02/03/12 10:57
Messaggi: 1515
Luogo di residenza: Terlano BZ

MessaggioInviato: Lun Ott 07, 2019 8:15    Oggetto: Giro Cima d'Asta 5.-6. Ottobre 2019
 
Su proposta/invito della nostra Luisa-VE seguiamo le orme del Bon:

Un giro impegnativo, per noi (Antonio e me) posti in parte sconosciuti, bellissimi, selvaggi - proprio bello.
Spezziamo la gita in 2 giorni pernottando al rifugio Refavaie, sapendo che per noi "ciclisti della domenica" sarà molto faticoso, tanti tratti da fare a piedi....

Partiamo comodi - sabato alle 10.30 - in val Malene e arrivati in cima a forcella Regana aggiungiamo la salita a piedi al Col della Croce - cima molto panoramica e fattibile anche con gli sci, come ci racconta Luisa.

Il giorno dopo purtroppo il meteo non è come da previsioni, concludiamo comunque senza prendere acqua e arrivati alle nostre macchine incontriamo Mauro e Nadia che tornano da una escursione in zona Passo Brocon - piacevole sorpresa!!

Per quanto riguarda la "ciclabilità" si sa - è un termine moooooolto soggettivo... Rolling Eyes Rolling Eyes

Noi eravamo consapevoli di fare una biciESCURSIONE e così è stato.

Qui sotto le indicazioni del BON:

Qualche dettaglio tecnico per chi fosse interessato:
dislivello 2150 m
lunghezza 45 km
tempo effettivo 6 ore
ciclabilità (mia):


Refavaie - Laghetto q. 2113 - 100%
Laghetto q. 2113 - Forcella Magna - 20%
Forcella Magna - Teleferica Rif. Brentari - 95%
Teleferica Rif. Brentari - Val Malene - Forcella di Val Regana 99%
Forcella di Val Regana - Refavaie - 90%


ed ecco le nostre Laughing
Val Malene - Forcella di Val Regana 40%
Forcella di Val Regana fino a quota 1700 m 0% - dai 1700 ai 1340 m 30%; dai 1340 a 1070 m strada forestale 100%
Refavaie al passo 5 croci - forestale comoda - 100%
5 croci a F.lla Magna 0%
F.lla Magna - Teleferica rif. Brentari 40%

Tutto sommato dei 45 km del giro descritto da Angelo avremo fatto forse un 60% pedalando, il resto spingendo/portando la bici a mano.
Ma a noi piace anche questo tipo di ciclismo... Very Happy Very Happy

Grazie Luisa per la proposta; è stata una bellissima avventura.
Spero ne seguano tanti altri!!!!
A presto Very Happy

P.S. grazie anche al RED/Michele che mi ha prestato la sua bici, la mia aveva un guasto tecnico. Fare il giro con la mia con solo un freno funzionante forse non sarebbe stato il massimo.... Laughing

qui le nostre foto:
https://photos.app.goo.gl/692z4EV4pybsyQoe6
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage

Angelo Bon Rispondi citando



Registrato: 18/12/06 13:26
Messaggi: 750
Luogo di residenza: Mogliano Veneto

MessaggioInviato: Lun Ott 07, 2019 21:03    Oggetto:
 
Sono contento che vi sia piaciuto Laughing
_________________
oh?!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Montagna oltre lo scialpinismo
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb