FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
Campanile Basso 2883
Vai a Precedente  1, 2
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Montagna oltre lo scialpinismo

Leo Rispondi citando



Registrato: 27/01/07 17:31
Messaggi: 5116
Luogo di residenza: Zoldo

MessaggioInviato: Mar Set 11, 2007 22:50    Oggetto:
 
Bebebeu ha scritto:
enrico r. ha scritto:
Leo ha scritto:
da lassù ho visto cose mirabili...ad es. due diedri enormi che sprofondano dalle cime in basso sotto il rifugio Tosa....li hai presenti? Ci sono vie che li percorrono??

Ciao poeta!!!!!!!!!!!!!!


Se hai fotografato a SE del Campanile Basso, ha tutta l'aria di essere il Croz dell'Altissimo. Dentro quei due diedri, e lungo i pilastri che li delimitano, è passata la storia dell'alpinismo: Dibona, Stenico, Detassis, Steger....


Ciao Leo. Confermo quanto detto da Enrico. E' il Croz dell'Altissimo! Parete favolosa e ricca di storia....La roccia però non è che sia un granchè. E' un calcare compatto, poco chiodabile, e spesso sporco d'erba e muschio. Se piove sei nella m.........Le vie sono molto lunghe ed impegnative (la più facile ha sempre il 6 obbligatorio..o quasi).
Per i diedri ti posso far sapere; mi devo prendere sottomano il libretto del Brenta di Castiglioni-Buscaini e ci sono tutte le vie su quella parete.

Se torni in Brenta, fatti la Ferhmann...o la via delle Guide sul Crozon...che son 2 belle perle. E la via normale al Campanile basso...è una delle "normali" più impegnative delle dolomiti...Un bel 4°+/5°....e se pensi quando è stata aperta!!! Rolling Eyes Rolling Eyes Wink Wink

Ciaoooooo..........speravo che te & Co. riusciste a venire su sto fine settimana in Brenta (sulla Campa). Vabbè dai....se ci riesci...noi siamo là... Very Happy Very Happy Very Happy .


Embarassed Embarassed Embarassed Mi sa che dovrò leggere ancora molto e sopratutto comprarmi una bella guida sul Brenta.....è un mondo nuovo per me...ma nella mia filosofia prima delle vie che mi hai consigliato ci sono: Cima Tosa,Campanile alto e Cima Brenta!!!!!!!!!!!!! Ciao e divertitevi nel "tuo" paradiso di Flavona....
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Andrea Rispondi citando



Registrato: 31/03/05 13:08
Messaggi: 1868
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Mer Set 12, 2007 8:57    Oggetto:
 
Bebebeu ha scritto:
Ciao Leo. Confermo quanto detto da Enrico. E' il Croz dell'Altissimo! Parete favolosa e ricca di storia....La roccia però non è che sia un granchè. E' un calcare compatto, poco chiodabile, e spesso sporco d'erba e muschio. Se piove sei nella m.........Le vie sono molto lunghe ed impegnative (la più facile ha sempre il 6 obbligatorio..o quasi).
Per i diedri ti posso far sapere; mi devo prendere sottomano il libretto del Brenta di Castiglioni-Buscaini e ci sono tutte le vie su quella parete.


I due diedroni sono saliti da due vione classiche, quello di sx più alto (quasi 1000 m) sostanzialmente dalla Dibona, una via dei primi del 900 che pare avere un passaggio di VI!! (superamento di un soffitto), per il resto molto a zig-zag su roccia così così...
Quello di dx invece è percorso integralmente sul fondo (con uscita sullo spallone dx, quello scuro di mughi) da una bellisima via, il diedro Armani-Fedrizzi, 650 m su roccia grigio chiara compatta e levigata dall'acqua, da evitare con tempo incerto perchè diventa una cascata, ma veramente molto appagante; un paio di tiri di VI, un paio di V+, molto IV e V, abbastanza ben protetta, me la ricordo un gran bella cavalcata...

La montagna è ricca anche di vie moderne, lunghe oltre 1000 m e di alta difficoltà, comunque sempre di stampo alpinistico...

La val delle seghe, che si prende dalla seggiovia di Pradel sopra Molveno, merita senz'altro un giro, un facile sentiero passa sotto tutta la parete del Croz con viste superbe, e poi dal rifugio Croz dell'Altissimo risale verso la zona del Massodi e poi al rif. Pedrotti...bel giro..

Andrea
Top
Profilo Invia messaggio privato

enrico r. Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 15:03
Messaggi: 2602
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Mer Set 12, 2007 9:18    Oggetto:
 
Andrea ha scritto:
quello di sx più alto (quasi 1000 m) sostanzialmente dalla Dibona, una via dei primi del 900 che pare avere un passaggio di VI!! (superamento di un soffitto)


il 'tetto spaccato', mi pare lo chiamino. Sulla gradazione di questo passo - molto inconsueto: un tetto, per l'appunto, attraversato da una fessura svasata, frequentemente fangoso - hanno discusso per decenni, qualcuno ha parlato addirittura di VII. C'era un bel articolo sulla RdM di qualche anno fa, se la ritrovo...
_________________
enrico r.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

eZy Rispondi citando



Registrato: 19/04/05 12:43
Messaggi: 1313
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Mer Set 12, 2007 9:26    Oggetto:
 
Andrea ha scritto:
I due diedroni sono saliti da due vione classiche, quello di sx più alto (quasi 1000 m) sostanzialmente dalla Dibona, una via dei primi del 900 che pare avere un passaggio di VI!! (superamento di un soffitto), per il resto molto a zig-zag su roccia così così...
Quello di dx invece è percorso integralmente sul fondo (con uscita sullo spallone dx, quello scuro di mughi) da una bellisima via, il diedro Armani-Fedrizzi, 650 m su roccia grigio chiara compatta e levigata dall'acqua, da evitare con tempo incerto perchè diventa una cascata, ma veramente molto appagante; un paio di tiri di VI, un paio di V+, molto IV e V, abbastanza ben protetta, me la ricordo un gran bella cavalcata...

La montagna è ricca anche di vie moderne, lunghe oltre 1000 m e di alta difficoltà, comunque sempre di stampo alpinistico...

La val delle seghe, che si prende dalla seggiovia di Pradel sopra Molveno, merita senz'altro un giro, un facile sentiero passa sotto tutta la parete del Croz con viste superbe, e poi dal rifugio Croz dell'Altissimo risale verso la zona del Massodi e poi al rif. Pedrotti...bel giro..

Andrea

quella che dall'alto sembra solo un contrafforte roccioso è invece una parete enorme e impressionante dove sono state scritte bellissime pagine di alpinismo ... e le vie moderne sono moderne così per dire, di certo non plaisir ... che parte dal diedro Armani, Sinfonia d'autunno e ancora più a sx Perla d'oriente Shocked Shocked Rolling Eyes
http://www.planetmountain.com/Rock/vie/Detail.html?skip=4&gruppo=Brenta&area=Dolomiti&cima=&nvia=&salitori=

Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

luca74 Rispondi citando



Registrato: 03/04/07 20:18
Messaggi: 82
Luogo di residenza: foresta del carega

MessaggioInviato: Mer Set 12, 2007 17:11    Oggetto:
 
bravo leo x la salita Very Happy Very Happy
_________________
la vertigine non è paura di cadere ma...voglia di sciare!!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato

giò Rispondi citando



Registrato: 29/01/07 00:11
Messaggi: 258
Luogo di residenza: valtellina

MessaggioInviato: Mer Set 12, 2007 19:11    Oggetto:
 
Leo ha scritto:
Se rinasco alpinista però giuro che mi trovo una capocordata che non mi faccia sentire il "Frecc"!!! Very Happy Very Happy (la prossima vita chissà cosa ci riserverà.....)


Laughing Laughing Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato

LucaGPS Rispondi citando



Registrato: 18/12/06 01:01
Messaggi: 6436
Luogo di residenza: Arco

MessaggioInviato: Mer Set 12, 2007 22:27    Oggetto:
 
enrico r. ha scritto:
Andrea ha scritto:
quello di sx più alto (quasi 1000 m) sostanzialmente dalla Dibona, una via dei primi del 900 che pare avere un passaggio di VI!! (superamento di un soffitto)


il 'tetto spaccato', mi pare lo chiamino. Sulla gradazione di questo passo - molto inconsueto: un tetto, per l'appunto, attraversato da una fessura svasata, frequentemente fangoso - hanno discusso per decenni, qualcuno ha parlato addirittura di VII. C'era un bel articolo sulla RdM di qualche anno fa, se la ritrovo...

Sesto o non sesto, ma quando sei passato oltre quel Oscuro Antro, senti che hai dato tutto! E dalla sosta appena sopra il tetto vedi il tuo secondo che ravana non poco per raggiungerti e allora ti senti proprio soddisfatto! Wink
Bei tempi! Cool

Ciao
_________________
C’era un tizio racconta l’autista, che saliva con lo zaino, sci e scarponi, sorriso dolce sul viso bianco di crema solare..non l’ho più visto, forse si è stancato ed è andato altrove. Stancato? Guardo verso le montagne che scintillano più del solito.
Top
Profilo Invia messaggio privato

enrico r. Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 15:03
Messaggi: 2602
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Mer Set 12, 2007 22:59    Oggetto:
 
LucaGPS ha scritto:
Sesto o non sesto, ma quando sei passato oltre quel Oscuro Antro, senti che hai dato tutto! E dalla sosta appena sopra il tetto vedi il tuo secondo che ravana non poco per raggiungerti e allora ti senti proprio soddisfatto! Wink
Bei tempi! Cool
Ciao


Lo conosci di persona, vero? Dacci qualche dettaglio, dai.
_________________
enrico r.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Leo Rispondi citando



Registrato: 27/01/07 17:31
Messaggi: 5116
Luogo di residenza: Zoldo

MessaggioInviato: Gio Set 13, 2007 21:31    Oggetto:
 
LucaGPS ha scritto:
enrico r. ha scritto:
Andrea ha scritto:
quello di sx più alto (quasi 1000 m) sostanzialmente dalla Dibona, una via dei primi del 900 che pare avere un passaggio di VI!! (superamento di un soffitto)


il 'tetto spaccato', mi pare lo chiamino. Sulla gradazione di questo passo - molto inconsueto: un tetto, per l'appunto, attraversato da una fessura svasata, frequentemente fangoso - hanno discusso per decenni, qualcuno ha parlato addirittura di VII. C'era un bel articolo sulla RdM di qualche anno fa, se la ritrovo...

Sesto o non sesto, ma quando sei passato oltre quel Oscuro Antro, senti che hai dato tutto! E dalla sosta appena sopra il tetto vedi il tuo secondo che ravana non poco per raggiungerti e allora ti senti proprio soddisfatto! Wink
Bei tempi! Cool

Ciao


Si,si raccontaci un po'....se tiravi su quelle difficoltà prima o poi butterai la bici in un fosso e via....con scarpette nuove Very Happy Very Happy Very Happy Exclamation Exclamation
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

LucaGPS Rispondi citando



Registrato: 18/12/06 01:01
Messaggi: 6436
Luogo di residenza: Arco

MessaggioInviato: Ven Set 14, 2007 13:09    Oggetto:
 
enrico r. ha scritto:
Lo conosci di persona, vero? Dacci qualche dettaglio, dai.

Leo ha scritto:
Si,si raccontaci un po'....se tiravi su quelle difficoltà prima o poi butterai la bici in un fosso e via....con scarpette nuove

Eccovi accontentati!
Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy
http://forum.thetop.it/viewtopic.php?t=1677
_________________
C’era un tizio racconta l’autista, che saliva con lo zaino, sci e scarponi, sorriso dolce sul viso bianco di crema solare..non l’ho più visto, forse si è stancato ed è andato altrove. Stancato? Guardo verso le montagne che scintillano più del solito.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Montagna oltre lo scialpinismo
Vai a Precedente  1, 2
Pagina 2 di 2

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb