FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
ma le valutazioni?
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Speaker's corner

la gardenese Rispondi citando



Registrato: 08/05/07 22:45
Messaggi: 449
Luogo di residenza: Castelfranco Veneto

MessaggioInviato: Mar Mag 01, 2018 14:42    Oggetto: ma le valutazioni?
 
Cima Grava OSA, Tofana di Rozes BS...BOH. Rolling Eyes
_________________
E' QUI LA FESTAAAA?
Top
Profilo Invia messaggio privato

sergio63 Rispondi citando



Registrato: 28/12/07 01:34
Messaggi: 1326
Luogo di residenza: Bleggio (TN)

MessaggioInviato: Mar Mag 01, 2018 18:38    Oggetto:
 
Cioè? La mia, su cima grava, è appunto una valutazione...😉 ...che fra l'altro ci siamo divertiti a discutere già alla locanda all'arrivo con la classica birra in mano...il ragazzino banalizzava e i vecchietti fifoni il contrario...anche se lui ha avuto bisogno dei ramponi per arrivar su...😁....anch'io ma per me era difficile...
Top
Profilo Invia messaggio privato

Leo Rispondi citando



Registrato: 27/01/07 17:31
Messaggi: 5117
Luogo di residenza: Zoldo

MessaggioInviato: Mar Mag 01, 2018 20:30    Oggetto:
 
Sulla Rozes ormai sembra tutto facile vista la frequentazione...ho visto guide alpine senza clienti scendere con i ramponi e sci sullo zaino e alla mia domanda dove vai? la risposta è stata: domani devo andare sulla nord del Lyskamm...non voglio mica morire prima... Very Happy Very Happy Very Happy

La declassazione degli itinerari è una deriva pericolosa...e spesso ci si dimentica che la difficoltà da indicare è oggettiva e indipendente dalle condizioni del manto nevoso.
_________________
"..... tutta questa ghiaia sparpagliata fin sul baratro estremo di tutti gli appoggi che da l’idea del perenne e inevitabile movimento verso valle al quale non vorresti partecipare.. se possibile! " ...(da "Spiz ® e otoliti" di G.B.)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Ruthi Rispondi citando



Registrato: 02/03/12 10:57
Messaggi: 1455
Luogo di residenza: Terlano BZ

MessaggioInviato: Mar Mag 01, 2018 20:35    Oggetto:
 
anch'io la penso così. la tendenza è minimizzare ma se un pendio ha una certa pendenza, esposizione etc è osa - se poi lo trovi col polverone o la neve perfetta morbida sei fortunato, ok - ma rimane sempre osa.
anche sul forcellone leggendo in rete trovi relazioni che lo definiscono "facile" Shocked Shocked ma il ripido c'è e come!
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage

la gardenese Rispondi citando



Registrato: 08/05/07 22:45
Messaggi: 449
Luogo di residenza: Castelfranco Veneto

MessaggioInviato: Mar Mag 01, 2018 22:01    Oggetto:
 
Ruthi ha scritto:
anch'io la penso così. la tendenza è minimizzare ma se un pendio ha una certa pendenza, esposizione etc è osa - se poi lo trovi col polverone o la neve perfetta morbida sei fortunato, ok - ma rimane sempre osa.
anche sul forcellone leggendo in rete trovi relazioni che lo definiscono "facile" Shocked Shocked ma il ripido c'è e come!

Concordo! Il punto è: qualunque pendio può essere "OSA" con la neve peggiore, tuttavia il BSA lo userei per quelle cime dove se scivoli non hai un baratro ad attenderti. OSA invece sono tutte quelle dove NON PUOI SBAGLIARE: salto di roccia, pendenza da picca e ramponi, ecc.
La Rozes NON è e NON sarà mai un BS! Cime come la Grava o l'Agnello di Dentro o simili non le definirò OSA perchè non sono alpinistiche e non hanno nè rocce nè esagerate pendenze nè salti sottostanti. Questo ovviamente non significa che con ghiaccio o altre avverse condizioni non siano insidiose.
_________________
E' QUI LA FESTAAAA?
Top
Profilo Invia messaggio privato

sergio63 Rispondi citando



Registrato: 28/12/07 01:34
Messaggi: 1326
Luogo di residenza: Bleggio (TN)

MessaggioInviato: Mar Mag 01, 2018 22:34    Oggetto:
 
Mah...io sono più d'accordo con kossler che giudica la grava con difficoltà sciistica alta...almeno con la neve di sabato cadere in alto a sbattere sulle rocce ti mandava...poi ti fermavi nella conca...
per me osa non è una medaglia...a me la grava è piaciuta molto meno di tante altre salite meno impegnative...comunque se vuoi scendere divertendoti in sicurezza dalla grava devi saper sciare bene...
Top
Profilo Invia messaggio privato

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6223
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Mar Mag 01, 2018 23:46    Oggetto:
 
la gardenese ha scritto:

La Rozes NON è e NON sarà mai un BS! Cime come la Grava o l'Agnello di Dentro o simili non le definirò OSA perchè non sono alpinistiche e non hanno nè rocce nè esagerate pendenze nè salti sottostanti..


Non sono del tutto convinto: a differenza di una guida, che esprime una situazione standard, il database si riferisce ad un momento specifico, pertanto un pendio a 30°, non particolarmente esposto, ma che col ghiaccio diventa uno scivolo inarrestabile e quindi letale, può essere indicato come OS anche se normalmente è BS
Una OSA, con farina e neve sicura che arresta una eventuale caduta, quel giorno può essere BSA
Penso che il database non serva per indicare un tragitto, o le caratteristiche standard dello stesso, ma le condizione trovate quel giorno.
Ho fatto la ROzes 3 volte con neve facile, e non mi è sembrata così impegnativa. Una quarta volta ho dovuto tornare indietro appena sopra il Giussani (pendenza nemmeno 30°, esposizione nulla) perché era talmente ghiacciata che i rampant non entravano e i ramponi solo qualche millimetro
_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

la gardenese Rispondi citando



Registrato: 08/05/07 22:45
Messaggi: 449
Luogo di residenza: Castelfranco Veneto

MessaggioInviato: Mer Mag 02, 2018 8:51    Oggetto:
 
ste ha scritto:
a differenza di una guida, che esprime una situazione standard, il database si riferisce ad un momento specifico,


Beh, questa non la sapevo: nel database quando inserisci i dati ti chiedono "valutazione del manto nevoso" oppure "valutazione itinerario". Ma non ti chiedono "valutazione difficoltà", soltanto "difficoltà". A mio avviso è perchè se non si è oggettivi si rischia di far passare come minimo il rischio di una cima che invece se sbagli non perdona..Insomma un minimo di oggettività te la devi dare, altrimenti classifichi OSA anche la forca rossa del pelmo, tutt'altro che banale, per carità, come pure le Cirelle ad esempio. Però OSA, almeno per me, è tutt'altra faccenda. OS può essre già una valutazione intermedia.
_________________
E' QUI LA FESTAAAA?
Top
Profilo Invia messaggio privato

mauro Rispondi citando



Registrato: 22/12/06 15:20
Messaggi: 1143
Luogo di residenza: trento

MessaggioInviato: Mer Mag 02, 2018 9:48    Oggetto:
 
A parte qualche eccesso evidente, io ho una visione un po' piu' indulgente sulle valutazioni che ci sono nel DB.

Bisogna considerare che (quasi) tutti quelli che scrivono sono dei dilettanti, nel senso buono del termine. La valutazione della difficolta' di un itinerario non e' cosa semplice, proprio perche' ci si deve astrarre dalla situazione contingente.
E se e' difficile quando si e' sul posto, farlo a posteriori, a casa nel momento in cui metti la gita sul DB, lo e' ancora di piu'. Piu' volte ho avuto dei dubbi, e per mettermi l'anima in pace sono andato a vedere le valutazioni precedenti di relatori che ritengo 'affidabili' ed 'affini' al mio modo di vedere, ma e' un processo faticoso e non esente da rischi di una deriva nella valutazione per emulazione di una valutazione non corretta.

Per quanto riguarda la sistematica sottovalutazione della difficolta', io sono piu' incline a pensare che (a parte evidenti 'sbanfate') si tratti di un processo opposto, non necessariamente razionale ma forse inconscio: se io ho fatto questo itinerario non puo' essere un OS, perche' io non mi sento un OS.

Purtroppo la scala Blachère non aiuta a scindere l'aspetto oggettivo da quello soggettivo, in quanto OS vuol dire che il terreno ha certe caratteristiche, mentre la denominazione 'Ottimo sciatore' dice al mio inconscio: 'Ehi, hai fatto questo, sei un figo!'. In questo le scale numeriche sono piu' valide, perche' asettiche, e obbligano ad uno sforzo di astrazione in piu'.
_________________
In montagna sembra un uomo che cammina, in piano sembra un cavallo al trotto, in discesa è più veloce di un uccello in volo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Valentino_52 Rispondi citando



Registrato: 21/02/06 09:49
Messaggi: 7227
Luogo di residenza: TRENTO

MessaggioInviato: Mer Mag 02, 2018 10:23    Oggetto:
 
Mia personale "Scala delle Difficoltà":
1- rilassante
2- divertente
3- bello pendente
4- ripido
5- cazzo che ripido!
6- andè in mona che mì fago el giro più largo


Wink Laughing

Secondo me sono pochi quelli che si attengono all'oggettività e condivido quanto scritto da Mauro sulle "sbanfate" e sull'ego mentre non sono d'accordo con Ste, perchè le condizioni e le difficoltà del momento si descrivono, mentre la valutazione oggettiva è un'altra cosa.
Il punto 5 della mia scala, per esempio, non diventa 2 solo perchè ho trovato neve facile Wink Mr. Green
_________________
"Le azioni più straordinarie sono quelle semplici e spontanee" (Grizzly 1-5-2010)
Top
Profilo Invia messaggio privato

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6223
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Mer Mag 02, 2018 11:04    Oggetto:
 
Quota di partenza, dislivello ed esposizione del pendio li puoi leggere dalla carta.
Tipo di neve trovata già dopo 1 ora può variare.
Valutazione gita e manto nevoso sono per forza di cose soggettive.
DIFFICOLTA': uno che ha appena sceso il Gran Vernel troverà la Rozes "facile" e se non ha letto precedenti valutazioni indicherà che per scenderla bastano buone capacità sciatorie, non ottime; per contro che non sa sciare e scende un pendio tipo il Mondeval, ma con ghiaccio vivo e rigole profonde, se non ha letto precedenti relazioni scriverà che servono ottime capacità (cosa vera).
Chi si prende la briga di compilare il database non ha l'obbligo di conoscere la scala Blachère o la classificazione di quella gita, pertanto farà delle valutazioni per forza soggettive.
E se ccommette un errore di valutazione, sbaglia meno di chi prende alla lettera, come oro colato, il suo report.
Il database è utile, ma non una fonte oggettiva di informazioni. Ricordiamocelo
_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6223
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Mer Mag 02, 2018 11:09    Oggetto:
 
Insomma, se ci sono errori è perché si prova a fare qualcosa, con le proprie capacità e percezioni.
_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

doc.tor Rispondi citando



Registrato: 30/01/07 16:36
Messaggi: 1317
Luogo di residenza: Chioggia

MessaggioInviato: Mer Mag 02, 2018 11:14    Oggetto:
 
ste ha scritto:
Quota di partenza, dislivello ed esposizione del pendio li puoi leggere dalla carta.
Tipo di neve trovata già dopo 1 ora può variare.
Valutazione gita e manto nevoso sono per forza di cose soggettive.
DIFFICOLTA': uno che ha appena sceso il Gran Vernel troverà la Rozes "facile" e se non ha letto precedenti valutazioni indicherà che per scenderla bastano buone capacità sciatorie, non ottime; per contro che non sa sciare e scende un pendio tipo il Mondeval, ma con ghiaccio vivo e rigole profonde, se non ha letto precedenti relazioni scriverà che servono ottime capacità (cosa vera).
Chi si prende la briga di compilare il database non ha l'obbligo di conoscere la scala Blachère o la classificazione di quella gita, pertanto farà delle valutazioni per forza soggettive.
E se ccommette un errore di valutazione, sbaglia meno di chi prende alla lettera, come oro colato, il suo report.
Il database è utile, ma non una fonte oggettiva di informazioni. Ricordiamocelo


E la gita di sabato tu come l’avresti valutata?
_________________
Dario
Top
Profilo Invia messaggio privato

Denali Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 14:59
Messaggi: 2385

MessaggioInviato: Mer Mag 02, 2018 12:03    Oggetto:
 
Valutare la difficoltà tenendo conto delle condizioni del momento è piuttosto inutile visto che chi seguirà non era con noi e non sa se le condizioni saranno le stesse. Non resta quindi che cercare l'oggettività ... concordo che è difficile per i motivi detti sopra, ma almeno bisogna provarci. Anch'io spesso fatico e nel dubbio "copio", ma se aumento il grado non lo faccio per esibizionismo ma per contrastare l'attuale tendenza a sgradare che secondo me porta a distruggere il concetto di scala condivisa (es: cima X è un BS classico o un BS moderno? Boh)

Non sono d'accordo invece ad introdurre in modo sostanziale l'esposizione perché si va a peggiorare ulteriormente una scala che già soffre nel descrivere difficoltà sciistica e alpinistica ... aggiungerci un ulteriore elemento la fa diventare ancor più ambigua: è OSA perchè richiede abilità sciistica, alpinistica, abitudine all'esposizione?
Non si può pretendere troppo da una scala con così pochi valori (3 + l'ESA che deve affermarsi) e quindi penso dovrebbe restare una scala principalmente sciistica nel senso di capacità di muoversi con gli sci (discesa e salita) in ambienti più o meno ripidi/obbligati. Per il resto rimane la descrizione.

Visto che è un argomento sentito, se n'è parlato spesso in passato, vedi: http://forum.thetop.it/viewtopic.php?t=5310&postdays=0&postorder=asc&start=0
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Denali Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 14:59
Messaggi: 2385

MessaggioInviato: Mer Mag 02, 2018 12:12    Oggetto:
 
ste ha scritto:
...DIFFICOLTA': uno che ha appena sceso il Gran Vernel troverà la Rozes "facile" ...
Ma mi aspetto che uno così abbia esperienza e sappia che è "facile" per LUI.

ste ha scritto:
...Chi si prende la briga di compilare il database non ha l'obbligo di conoscere la scala Blachère o la classificazione di quella gita, pertanto farà delle valutazioni per forza soggettive...
...Il database è utile, ma non una fonte oggettiva di informazioni. Ricordiamocelo
Sono d'accordo, ognuno fa quel che può in buona fede. Ma se ho la capacità di valutare più oggettivamente devo provare a farlo e (per estremizzare) non metto MS su un 40° perché c'ho trovato 40cm di farina facile.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Speaker's corner
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb