FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
Ancora valanghe
Vai a Precedente  1, 2, 3
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Gite

eiger Rispondi citando



Registrato: 03/03/06 14:16
Messaggi: 13
Luogo di residenza: crema

MessaggioInviato: Ven Mar 03, 2006 15:51    Oggetto:
 
se succede in un luogo scelto da "esperti" c'è da preoccuparsi.....
dico che se potenzialmente era pericoloso, andava evitato.
ormai anche qui show-business?
Top
Profilo Invia messaggio privato

gianlu Rispondi citando



Registrato: 21/04/05 17:43
Messaggi: 1105
Luogo di residenza: Carmi

MessaggioInviato: Ven Mar 03, 2006 17:46    Oggetto:
 
Copio e Incollo....





Valanga sui Mondiali di Scialpinismo


Oggi, dopo le ore 11,00, ad Artesina (CN), mentre era in corso la gara la "Gara Individuale Cadetti e Junior" e "Gara Individuale Senior e Espoir” dei Campionati del mondo di scialpinismo, una valanga si è abbattuta sul percorso mentre transitavano alcuni concorrenti in località Rocca Giardina, poco sopra gli impianti sciistici di Artesina ma al di fuori delle piste di Artesina e del comprensorio del Mondolé. Immediatamente sono stati avviati i soccorsi.

Fortunatamente, come riferisce Mario Fachini responsabile dell'Ufficio Stampa della manifestazione mondiale, il fronte della slavina è stato limitato e ha consentito ai soccorsi di recuperare chi, anche tra i concorrenti, è stato coinvolto ed era rimasto intrappolato nella neve solo in modo superfiale. 13 di loro sono stati inviati per osservazioni e lievi contusioni all'ospedale, e qualcuno anche per il grande spavento.

Il bilancio attualmente parla di qualche ferito (assolutamente non grave) tra i concorrenti. Continuano invece le ricerche per avere la piena sicurezza che non ci siano ancora degli spettatori coinvolti, pur se le fonti ufficiali tendono ad escludere questa eventualità.

Tra le ipotesi che si fanno sulle cause della valanga c'è quella del “taglio” del pendio, a monte del percorso, da parte due sciatori e del conseguente suo distacco. Ma anche di questo non si ha per ora certezza mentre continuano le indagini sull'accaduto.
Quel che è certo è che non doveva succedere. Ed è un vero peccato che sia successo!

Domani, come comunicato dall'organizzazione, la gara riprende alle ore alle ore 9.00

Ultimo Comunicato stampa dell'Organizzazione della gara (3/03/2006 ore 15,42)
CAMPIONATO DEL MONDO DI SCIALPINISMO FORSE INDIVIDUATA LA PROBABILE CAUSA DELLA VALANGA
Dopo opportune verifiche, gli organizzatori del Campionato del Mondo di scialpinismo che si stanno disputando a Cuneo, hanno individuato la probabile causa che ha scatenato la valanga che ha investito alcuni concorrenti.
Delle persone che praticavano lo scialpinismo sono state invitate a non transitare a monte del percorso in località Rocca Giardina per evitare problemi.
Questi sconsideratamente hanno proseguito e con tutta probabilità sono stati la causa della valanga, sono stati individuati dal personale di gara che controllava il percorso e al momento sono in corso indagini a cura della polizia.
Come già comunicato, non ci sono assolutamente dispersi tra i concorrenti investiti dalla valanga, fortunatamente di breve spessore. Per puro scrupolo le operazioni di soccorso continuano, per verificare che non siano stati coinvolti spettatori, anche se le persone interrogate lo escluderebbero.
Mario Facchini - Ufficio Stampa

Precisazione ARTESINA MONDOLESKI
Non ha interessato alcuna pista di Artesina né del comprensorio del Mondolé la valanga staccatasi questa mattina intorno alle 11, della quale in questi minuti stanno dando notizia tutti i telegiornali nazionali e le agenzie di stampa. Nessuno sciatore che in quel momento stava sciando sulle piste regolarmente aperte di Artesina è rimasto coinvolto.
La valanga ha interessato il campo di gara dei Mondiali di Scialpinismo, sport che per definizione si disputa al di fuori delle piste regolarmente aperte agli sciatori e servite dagli impianti di risalita. Il campo di gara si trova al di fuori del comprensorio sciabile e solo l'arrivo della gara è previsto sulle piste di Artesina.
La precisazione ci sembra importante soprattutto per tranquillizzare le famiglie degli sciatori che questa mattina stavano sciando sulle piste di Artesina i quali, ripetiamo, NON sono stati interessati in alcun modo dalla valanga.
Sono stati coinvolti alcuni atleti partecipanti ai Mondiali di sci di Alpinismo che sono stati tutti prontamente tratti in salvo.
Ufficio stampa Mondolé

........!!??.... C'è di che pensare. CIAO! Gianluca
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Topo Gigio Rispondi citando



Registrato: 28/04/05 18:34
Messaggi: 784
Luogo di residenza: Castelfranco Veneto

MessaggioInviato: Ven Mar 03, 2006 18:08    Oggetto:
 
Ricollegandomi ad un episodio ormai vecchio , (americano e valanga a Cortina) qualcuno sa' se sono state mosse critiche alla società che gestisce gli impianti e le piste? Se si, che tipo di responsabilità e ravvisabile nei loro confronti? C'è qualche avvocato,leguleio o azzeccagarbugli montanaro che possa fare chiarezza su friraid scialp valanghe e responsabilità?????
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

rudy Rispondi citando



Registrato: 28/02/06 19:18
Messaggi: 427
Luogo di residenza: ceneda bassa

MessaggioInviato: Ven Mar 03, 2006 19:39    Oggetto:
 
fraccaroski ha scritto:
C'è qualche avvocato,leguleio o azzeccagarbugli montanaro che possa fare chiarezza su friraid scialp valanghe e responsabilità?????

purtroppo la legge è una bolgia infernale… come sempre in italia
persino (e io dico giustamente) le ordinanze del sindaco sono impugnabili e contestabili
e davanti ad un giudice una guida (e il suo collegio) ha grosse attenuanti, in caso di incidente
addirittura si dice che in gruppo di amici, che fà un'uscita in amicizia, il più esperto ha GROSSE responsabilità in caso di incidente…. Pensa te che cazzata

se sei "mona" prendi la multa e la paghi Evil or Very Mad
se sei con i "schei" impugni il verbale e opponi ricorso. Evil or Very Mad Evil or Very Mad
Top
Profilo Invia messaggio privato

Capitano Rispondi citando



Registrato: 26/03/05 10:27
Messaggi: 1026
Luogo di residenza: Pergine (Trento)

MessaggioInviato: Ven Mar 10, 2006 21:36    Oggetto:
 
il 27 febbraio ho iniziato questo topic sull'allarmante situazione degli incidenti in valanga. Purtroppo da allora ogni settimana c'è scappato il morto! Oggi pomeriggio (venerdi 10 marzo) è stata recuperata nella busa dell'orso sul Fravort la salma di uno sciatore disperso da tre giorni . Chi conosce la zona sa che quel posto non era il luogo migliore dove avventurarsi in questi giorni... Inoltre lo sventurato era da solo.....
Occhio alla penna e buona neve a tutti.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

fabbrissimo Rispondi citando



Registrato: 16/04/05 14:55
Messaggi: 1407
Luogo di residenza: bolzano

MessaggioInviato: Sab Mar 11, 2006 23:57    Oggetto:
 
Capitano ha scritto:
Occhio alla penna e buona neve a tutti.


A questo punto, più che altro, direi "occhio al lastrone!!!"

CIAO
-,,,
Top
Profilo Invia messaggio privato

michele Rispondi citando



Registrato: 30/01/06 22:07
Messaggi: 47
Luogo di residenza: montegrotto terme (PD)

MessaggioInviato: Dom Mar 12, 2006 12:13    Oggetto: valanghe e scialpinismo
 
ciao a tutti. Sono Michele. Quello che ha inserito erroneamente, tra i contributi nella home page di questo sito, l'incidente di Giovanni, in cui ha perso la vita martedì scorso (chiedo scusa).Non sapevo dell'esistenza di questo forum.Utilizzo solamente i contributi sulle gite per avere un'idea di com'è il manto nevoso da chi ci è appena stato (il rep. di Over the Top me l'ha segnalato).Faccio scialpinismo dal 1984.Tranne gli ultimi 3 anni, non facevo molte uscite nella stagione scialpinistica (la moglie mi limitava perchè terrorizzata dalla pericolosità di questo sport).Ora esco tutte le settimane con alcuni amici.Mai meno di 3.Che dire:in 22 anni che vado in montagna ad ogni gita ho sempre paura e non sono mai sicuro finchè non arriva la primavera e la neve si è ben assestata (consumata vorrei quasi dire). Solo allora potremmo dirci veramente sicuri.E' anche la neve migliore da sciare, non sarà la farina invernale ma neanche il firn primaverile è da buttare.Ho conosciuto vecchi scialpinisti,maestri di sci in val Badia, molto stupiti che ci fossero tanti scialpinisti nel periodo invernale, da loro considerato il più pericoloso. Loro infatti lo chiamano sci primaverile, appunto perchè l'hanno sempre praticato in primavera.Però la nostra passione e l'amore per la montagna ci spinge in ogni stagione con gli sci. Con Giovanni ho sciato sempre, tutto l'anno.Abbiamo fatto il Gran Zebrù in luglio, il Cevedale in settembre,poi sui quattromila ci andavamo fino a luglio, neve permettendo; solo in agosto non prendeva gli sci.Si faceva ore con gli sci in spalla solo per poter sciare anche poche centinaia di metri!Faceva due uscite settimanali e anche più quando era in ferie.Conosceva bene la montagna.Conosceva bene anche le valanghe.Eccome se le conosceva.Tra quelle staccate e quelle che è riuscito ad uscirne vivo penso siano decine.Per questo si sentiva sicuro!Una me l'ha staccata anche a me:sono salvo per miracolo.Il mio angelo custode aveva deciso che non era quello il mio momento.Dopo quella valanga ho smesso la stagione , era febbraio, fino all'inverno successivo.Non parliamo poi delle scivolate e "voli" su pendii ripidissimi.Troppa sicurezza.Non bisogna sfidare troppo il destino. Il "culo", nel senso di fortuna, può esaurirsi.Non aveva l'ARVA, non aveva la sonda, non aveva la pala:"vado sempre da solo" diceva,"non mi serve".Infatti, andava sempre da solo, tranne le poche occasioni che usciva con me.Chi va da solo rischia 1000 volte di più, anche se va a fare una gita supersicura.Questo sport si svolge nel più completo isolamento.Basta uno svenimento, una slogatura, peggio, una frattura e magari siamo fuori campo per il telefonino.Si crepa assiderati.Se poi si finisce sotto una valanga, anche sotto 20 cm e si rimane immobilizzati,(si,chiedete a chiunque abbia provato il brivido di finire sotto una valanga, non si muove neanche un dito da quanto si è compressi e soprattutto non si riesce a respirare),non c'è verso di uscirne da soli. La morte per asfissia deve essere tremenda, soprattutto quando sei cosciente.Martedì Giovanni ha fatto la cima del Fravort.L'avrà fatta almeno 20 volte.Andava anche di notte, con la luna piena, sui Lagorai.Non c'era cima che avesse già fatto più volte.La discesa del Fravort , sul lato nord, la faceva sempre perchè diceva che lì c'era la "farina". Martedì non doveva scenderci.Ma la sua sicurezza l'ha tradito.Che dire, sono distrutto. A 44 anni il dolore per la perdita di un carissimo amico, mi ha trafitto il cuore.Non oso immaginare in che stato siano i famigliari.Hanno creduto fino all'ultimo che fosse al riparo in qualche malga o bivacco, come era solito fare durante le traversate o nei momenti di pericolo. Anche assieme a lui abbiamo affrontato bivacchi di emergenza. Ma ce l'eravamo sempre cavata.In due o più persone si possono risolvere situazioni che da soli sarebbero impossibili.Per questo insisto sempre con tutti gli scialpinisti:cerchiamo, per quanto possibile, di non uscire da soli.Solo l'autosoccorso del gruppo ci può salvare in caso di pericoli. E se si è da soli che autosoccorso possiamo farci?Ci si dimentica che in caso finissimo sotto una valanga abbiamo pochi minuti per poter essere salvati.Potremmo essere scialpinisti della prima ora o esperte guide, ma la "morte bianca" non fa distinzioni. Quando si è sotto una valanga si è tutti uguali, esperti o inesperti.Il soccorso alpino, sempre celere e fantastico,di solito arriva solo per recuperare la salma.E non è colpa loro.Cerchiamo di partire equipaggiati di tutto punto (ARVA, pala, sonda,cordini, corda, ecc). Non serve a nulla avere l'ARVA spento nello zaino! anche se la gita è facile!Non serve a nulla avere solo una pala o due nel gruppo!Se vanno sotto quelli che ce l'hanno, con cosa scavano quelli fuori?Lo stesso dicasi per le sonde.Per non parlare poi dell'ARVA. Cosa cerchiamo se quelli sotto non ce l'hanno?!?!o ce l'hanno spento?La corda,poi.Non si porta mai.Pesa troppo.Neanche un cordino.Con cosa costruiamo la barella se qualcuno si fa male e il telefonino non prende?(Si, il telefonino prende poco nelle zone in cui andiamo).Potrei continuare ancora ma mi rendo conto di avervi tediati con il mio discorso ed il mio animo pieno di dolore per la perdita di Giovanni.Scusatemi e buone sciate a tutti, in sicurezza!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN

Valentino_52 Rispondi citando



Registrato: 21/02/06 09:49
Messaggi: 7224
Luogo di residenza: TRENTO

MessaggioInviato: Lun Mar 13, 2006 13:57    Oggetto:
 
Per Michele. Il tuo sfogo è comprensibilissimo, perchè si capisce che stai soffrendo molto per la perdita del tuo amico anche se , permettimi di dirlo, in alcuni passaggi sembra quasi un'autocritica che, comunque , deve far riflettere tutti. Io, dal punto di vista scialpinistico, posso dire di essere un tuo gemello perchè anch'io ho iniziato 22 anni fa ed anch'io ho vissuto l'esperienza del travolto da valanga, però nonostante le innumerevoli gite, non mi sento assolutamente un esperto. Io, per esempio, la pala, il cordino e due moschettoni li tengo sempre nello zaino anche se, come ogni tanto succede nella pausa pranzo, dovessi risalire lungo una pista da sci. Non sono nemmeno d'accordo con chi dice che l'ARVA se sei da solo non serve. A parte che credo sia obbligatorio per legge, secondo me bisogna sempre indossarlo perchè potrebbe succedere nel caso in cui ci si trovi ad assistere ad un evento tragico o perchè no, anche essere tirati fuori da scialpinisti di passaggio. Mi associo comunque al tuo dolore, perchè perdere un compagno di tante gite, credo sia veramente dura da digerire.
Crying or Very sad Crying or Very sad
Top
Profilo Invia messaggio privato
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Gite
Vai a Precedente  1, 2, 3
Pagina 3 di 3

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb