FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
Corsi e ricorsi
Vai a 1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Montagna oltre lo scialpinismo

SimonRussi Rispondi citando



Registrato: 08/11/06 09:33
Messaggi: 4511
Luogo di residenza: Laives (BZ)

MessaggioInviato: Gio Mag 03, 2007 9:14    Oggetto: Corsi e ricorsi
 
Per questa estate, sarei intenzionato a frequentare qualche corso. Essendo tardi per i corsi del CAI, stavo navigando sui vari siti delle scuole di alpinismo (ortles, catinaccio, gardena...). Non ho tempo per i corsi di una settimana e nessuno organizza corsi dilazionati (tipo appunto quelli del CAI) quindi la scelta ricadrebbe per forza sui mini corsi di un weekend (ad esempio, corso ghiaccio della scuola di solda e base roccia della scuola catinaccio). Ovviamente, la pretesa di un corso di 2 giorni non è di formare dei Kammerlander fatti e finiti, nè io ne ho la pretesa.
Volevo sapere se vi sembrano soldi spesi bene (visto che non sono neanche pochi) per avere una infarinatura oppure se secondo voi si tratta di uno spreco di tempo e/o denaro in quanto un giorno di teoria + una salita (il programma è sempre su questo stile) nulla aggiungono al mio bagaglio tecnico.
_________________
СИМОН РУССИ

"Cosa sa di alpinismo chi sa solo di alpinismo?" C. L. R. James
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Capitano Rispondi citando



Registrato: 26/03/05 10:27
Messaggi: 1026
Luogo di residenza: Pergine (Trento)

MessaggioInviato: Gio Mag 03, 2007 9:40    Oggetto:
 
A mio parere se vuoi investire veramente sul tuo bagaglio tecnico o frequenti un buon corso CAI ( ma non puoi) oppure ti accordi con qualche brava (soprattutto didatticamente) guida per un programma personalizzato. 1 giorno teoria + 1 salita non serve a niente, è roba per turisti.
capitano
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

espo Rispondi citando



Registrato: 03/01/06 10:28
Messaggi: 3087
Luogo di residenza: trieste

MessaggioInviato: Gio Mag 03, 2007 10:17    Oggetto:
 
Capitano ha scritto:
A mio parere se vuoi investire veramente sul tuo bagaglio tecnico o frequenti un buon corso CAI ( ma non puoi) oppure ti accordi con qualche brava (soprattutto didatticamente) guida per un programma personalizzato. 1 giorno teoria + 1 salita non serve a niente, è roba per turisti.
capitano


quoto e aggiungo: tratta sul prezzo e cercati una guida non del sud tirol Wink (solo per motivi economici)
_________________
massimo

Velebit ciol Velebit dà
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage Yahoo MSN

SimonRussi Rispondi citando



Registrato: 08/11/06 09:33
Messaggi: 4511
Luogo di residenza: Laives (BZ)

MessaggioInviato: Gio Mag 03, 2007 11:26    Oggetto:
 
Ma come funziona con le guide? E' possibile fare delle uscite che siano veramente "didattiche"? Chiedo perchè in merito ho sentito tutto e il contrario di tutto. Ad esempio mi era stato detto che le guide ti portano in giro dove vuoi, ma che sono un po' "tirchi" di informazioni. Forse semplicemente dipende da guida a guida...
_________________
СИМОН РУССИ

"Cosa sa di alpinismo chi sa solo di alpinismo?" C. L. R. James
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

espo Rispondi citando



Registrato: 03/01/06 10:28
Messaggi: 3087
Luogo di residenza: trieste

MessaggioInviato: Gio Mag 03, 2007 11:44    Oggetto:
 
SimonRussi ha scritto:


Forse semplicemente dipende da guida a guida...


e da come ti metti d'accordo. puoi fare tutto e in tutti i modi a libera contrattazione.

di solito la guida, se la prendi per le cose "da turista" è scazzata perchè fa sempre le stesse cose con i soliti impediti e quindi fa un poco lo statale Very Happy

ma se chiedi deve rispondere ed è suo interesse risponderti a dovere. non cercarla tramite associazioni. contatta la persona. il rapporto personale fa si che lui ti senta suo e nn un pacco mandato dall'associazione....

e che cazzo funziona come tutto il resto del mondo. se sei soddisfatto torni...
_________________
massimo

Velebit ciol Velebit dà
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage Yahoo MSN

LucaGPS Rispondi citando



Registrato: 18/12/06 01:01
Messaggi: 6436
Luogo di residenza: Arco

MessaggioInviato: Gio Mag 03, 2007 12:16    Oggetto:
 
Ciao Simon.
Ma dovresti spiegare meglio quali sono le tue ambizioni!
Se credi che la tua strada ti possa portare ad una vera arrampicata su Roccia.
Allora ti consiglio un Buon Corso Roccia. Shocked
Sicuramente è valido per apprendere le basi e capire le proprie capacità e senzazioni.
Inoltre è un valido motivo per conoscere un nuovo ambiente e nuove persone, per poter pianificare le future uscite.
Se invece tu cerchi un po' di pratica in ambiente diciamo Roccioso, allora io farei come hai fatto per lo scialpinismo quest'anno. Cool Cool Cool
Io fondo sei arrivato da pivellino e con l'aiuto di simpatiche e preparate persone, ti sei già fatto delle gite di tutto rispetto! (vedi Vioz!!)
Io proverei con lo stesso metodo, restando però ad un livello molto tranquillo. Wink
Poi per il prossimo anno potresti decidere di fare il grande passo e passare anche ad arrampicate un po' più impegnative proprio con l'aiuto di un Corso Roccia.
Ciao
Dai che sei forte!
Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy
_________________
C’era un tizio racconta l’autista, che saliva con lo zaino, sci e scarponi, sorriso dolce sul viso bianco di crema solare..non l’ho più visto, forse si è stancato ed è andato altrove. Stancato? Guardo verso le montagne che scintillano più del solito.
Top
Profilo Invia messaggio privato

espo Rispondi citando



Registrato: 03/01/06 10:28
Messaggi: 3087
Luogo di residenza: trieste

MessaggioInviato: Gio Mag 03, 2007 12:49    Oggetto:
 
luca hai ragione però......................


nello sci alp ti metti in fila e vai dietro. anche se ti succede qualcosa (tipo la scivolata del ns eroe al mini raduno nella bufera Laughing ) ti rialzi e riparti.

su roccia l'inizio è meglio avere dritte + precise. anche gestire una persona da portare non è così immediato. se nn può fare il corso cai che lo faccia con una guida. alla fine il costo è simile. e a conoscere gente potrà sempre dopo.
_________________
massimo

Velebit ciol Velebit dà
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage Yahoo MSN

SimonRussi Rispondi citando



Registrato: 08/11/06 09:33
Messaggi: 4511
Luogo di residenza: Laives (BZ)

MessaggioInviato: Gio Mag 03, 2007 12:57    Oggetto:
 
espo ha scritto:
luca hai ragione però......................


nello sci alp ti metti in fila e vai dietro. anche se ti succede qualcosa (tipo la scivolata del ns eroe al mini raduno nella bufera Laughing ) ti rialzi e riparti.

su roccia l'inizio è meglio avere dritte + precise. anche gestire una persona da portare non è così immediato. se nn può fare il corso cai che lo faccia con una guida. alla fine il costo è simile. e a conoscere gente potrà sempre dopo.


era proprio quello che pensavo io. A parte che disporre sempre della bontà altrui mi secca, nell'arrampicata mi sembra uno "dipenda" dall'altro. Luca, tu ci andresti a scalare con uno che ti fa sicurezza e che non ha mai messo un imbrago?


PS: Espo, continuare a citare certi episodi poco felici potrebbe nuocere al mio ego smisurato Cool Cool Laughing Laughing
_________________
СИМОН РУССИ

"Cosa sa di alpinismo chi sa solo di alpinismo?" C. L. R. James
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

giovannibusato Rispondi citando



Registrato: 09/03/06 16:03
Messaggi: 2157
Luogo di residenza: Paesello

MessaggioInviato: Gio Mag 03, 2007 13:14    Oggetto:
 
espo e luca hanno ragione entrambe;
espo perchè la scalata su roccia (aggiungerei la progressione su ghiaccio e ghiacciao) può presentare delle situazioni difficili dalle quali ci si toglie solo conoscendo almeno un pò di manovre di corda e autosoccorso, e questo può succedere anche al secondo di cordata..
Luca per il consiglio alla calma e alla pazienza; in realtà nessun corso può darti l'esperienza, che si matura in anni di frequentazione, che poi è la chiave di volta per evitare le situazioni pericolose, o per togliersi da quelle se malauguratamente ci si casca.
Per cui avanti piano sui due fronti, aggiornamento e tecnica, e "ambientamento"..
io mi ci trovo bene..
anche perchè conosci persone, fondi amicizie, storie..
rapporti umani.. legami con uomini e ambiente che sono il motore dell'alpinismo.
_________________
giovanni
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

SimonRussi Rispondi citando



Registrato: 08/11/06 09:33
Messaggi: 4511
Luogo di residenza: Laives (BZ)

MessaggioInviato: Gio Mag 03, 2007 13:21    Oggetto:
 
giovannibusato ha scritto:
espo e luca hanno ragione entrambe;
espo perchè la scalata su roccia (aggiungerei la progressione su ghiaccio e ghiacciao) può presentare delle situazioni difficili dalle quali ci si toglie solo conoscendo almeno un pò di manovre di corda e autosoccorso, e questo può succedere anche al secondo di cordata..
Luca per il consiglio alla calma e alla pazienza; in realtà nessun corso può darti l'esperienza, che si matura in anni di frequentazione, che poi è la chiave di volta per evitare le situazioni pericolose, o per togliersi da quelle se malauguratamente ci si casca.
Per cui avanti piano sui due fronti, aggiornamento e tecnica, e "ambientamento"..
io mi ci trovo bene..
anche perchè conosci persone, fondi amicizie, storie..
rapporti umani.. legami con uomini e ambiente che sono il motore dell'alpinismo.


hai ragione Giovanni. Io, nè da un uscita con guida, nè da un corso di 2 giorni, nè da un corso "lungo", mi aspetto di uscire e partire per l'Himalaya. Io vorrei avere le basi della sicurezza e della progressione su roccia e ghiacciaio, dalle quali partire per migliorare e "crescere".
_________________
СИМОН РУССИ

"Cosa sa di alpinismo chi sa solo di alpinismo?" C. L. R. James
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

fluto Rispondi citando



Registrato: 19/04/05 14:00
Messaggi: 4122
Luogo di residenza: piccole dolomiti, pasubio

MessaggioInviato: Gio Mag 03, 2007 13:48    Oggetto: Re: Corsi e ricorsi
 
SimonRussi ha scritto:
Per questa estate, sarei intenzionato a frequentare qualche corso. Essendo tardi per i corsi del CAI, stavo navigando sui vari siti delle scuole di alpinismo (ortles, catinaccio, gardena...). Non ho tempo per i corsi di una settimana e nessuno organizza corsi dilazionati (tipo appunto quelli del CAI) quindi la scelta ricadrebbe per forza sui mini corsi di un weekend (ad esempio, corso ghiaccio della scuola di solda e base roccia della scuola catinaccio). Ovviamente, la pretesa di un corso di 2 giorni non è di formare dei Kammerlander fatti e finiti, nè io ne ho la pretesa.
Volevo sapere se vi sembrano soldi spesi bene (visto che non sono neanche pochi) per avere una infarinatura oppure se secondo voi si tratta di uno spreco di tempo e/o denaro in quanto un giorno di teoria + una salita (il programma è sempre su questo stile) nulla aggiungono al mio bagaglio tecnico.


sono soldi spesi malissimo, IMHO Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes

anche andare con una guida, se il tuo obiettivo è imparare, sono soldi buttati, per quel che conosco io le guide. a me pare che tirino su i clienti come sacchi senza spiegar loro un tubo. forse perché l'obiettivo della maggior parte dei clienti è arrivare in cima invece di imparare Confused Confused Confused Confused


la cosa migliore è andare con gente brava e/o fare un corso CAI furbo. non avere fretta, tanto tempo per imparare ne hai. lo farai l'anno prossimo un corso di alpinismo, scegliendo una buona scuola (non tutte sono uguali Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes )
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato

SimonRussi Rispondi citando



Registrato: 08/11/06 09:33
Messaggi: 4511
Luogo di residenza: Laives (BZ)

MessaggioInviato: Gio Mag 03, 2007 13:54    Oggetto:
 
ok, tre su tre sono per "soldi buttati", la tendenza mi pare evidente...

grazie per i commenti.
_________________
СИМОН РУССИ

"Cosa sa di alpinismo chi sa solo di alpinismo?" C. L. R. James
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

espo Rispondi citando



Registrato: 03/01/06 10:28
Messaggi: 3087
Luogo di residenza: trieste

MessaggioInviato: Gio Mag 03, 2007 13:56    Oggetto: Re: Corsi e ricorsi
 
fluto ha scritto:
SimonRussi ha scritto:
Per questa estate, sarei intenzionato a frequentare qualche corso. Essendo tardi per i corsi del CAI, stavo navigando sui vari siti delle scuole di alpinismo (ortles, catinaccio, gardena...). Non ho tempo per i corsi di una settimana e nessuno organizza corsi dilazionati (tipo appunto quelli del CAI) quindi la scelta ricadrebbe per forza sui mini corsi di un weekend (ad esempio, corso ghiaccio della scuola di solda e base roccia della scuola catinaccio). Ovviamente, la pretesa di un corso di 2 giorni non è di formare dei Kammerlander fatti e finiti, nè io ne ho la pretesa.
Volevo sapere se vi sembrano soldi spesi bene (visto che non sono neanche pochi) per avere una infarinatura oppure se secondo voi si tratta di uno spreco di tempo e/o denaro in quanto un giorno di teoria + una salita (il programma è sempre su questo stile) nulla aggiungono al mio bagaglio tecnico.


sono soldi spesi malissimo, IMHO Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes

anche andare con una guida, se il tuo obiettivo è imparare, sono soldi buttati, per quel che conosco io le guide. a me pare che tirino su i clienti come sacchi senza spiegar loro un tubo. forse perché l'obiettivo della maggior parte dei clienti è arrivare in cima invece di imparare Confused Confused Confused Confused


la cosa migliore è andare con gente brava e/o fare un corso CAI furbo. non avere fretta, tanto tempo per imparare ne hai. lo farai l'anno prossimo un corso di alpinismo, scegliendo una buona scuola (non tutte sono uguali Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes )



questo non è vero. se sono spesi male o bene dipende da come gestisci la cosa e dalle idee che hai. tu contatti un professionista. scemo non sei. gli spieghi che vuoi e cosa vuoi ottenere. il professionista ti darà delle idee e delle indicazioni di come intende gestire la cosa. se ti pare che sia ok per te accetti altrimenti cerchi un altro. se dopo la prima giornata nn sei contento saluti e vai a cercare un altro.

col corso cai invece compri a scatola chiusa. ti può andr bene o male ma nn decidi nulla. puoii essere nella scuola migliore del mondo ma se tia ffibbiamo l'isturtotre scazato o alle prime armi o incompetente che è là solo per fare numero sono cazzi tuoi. se piove sono cazzi tuoi. se piove con la guida rimandi....

alla fine le 2 cose si equivalgono e hanno le stesse potenzialità. se trovi una guida brava ad insegnare dopo 2 giorni full immersion tu e lui da soli hai imparato molto. se nel corso cai sei in squadra con un impedito passi il tempo a guardarlo fare cagate........

poi nulla vieta di fare sia uno che l'altro se del caso. la realtà è che simon amici che lo inizino nn li ha.
_________________
massimo

Velebit ciol Velebit dà
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage Yahoo MSN

fluto Rispondi citando



Registrato: 19/04/05 14:00
Messaggi: 4122
Luogo di residenza: piccole dolomiti, pasubio

MessaggioInviato: Gio Mag 03, 2007 14:09    Oggetto: Re: Corsi e ricorsi
 
espo ha scritto:
fluto ha scritto:
SimonRussi ha scritto:
Per questa estate, sarei intenzionato a frequentare qualche corso. Essendo tardi per i corsi del CAI, stavo navigando sui vari siti delle scuole di alpinismo (ortles, catinaccio, gardena...). Non ho tempo per i corsi di una settimana e nessuno organizza corsi dilazionati (tipo appunto quelli del CAI) quindi la scelta ricadrebbe per forza sui mini corsi di un weekend (ad esempio, corso ghiaccio della scuola di solda e base roccia della scuola catinaccio). Ovviamente, la pretesa di un corso di 2 giorni non è di formare dei Kammerlander fatti e finiti, nè io ne ho la pretesa.
Volevo sapere se vi sembrano soldi spesi bene (visto che non sono neanche pochi) per avere una infarinatura oppure se secondo voi si tratta di uno spreco di tempo e/o denaro in quanto un giorno di teoria + una salita (il programma è sempre su questo stile) nulla aggiungono al mio bagaglio tecnico.


sono soldi spesi malissimo, IMHO Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes

anche andare con una guida, se il tuo obiettivo è imparare, sono soldi buttati, per quel che conosco io le guide. a me pare che tirino su i clienti come sacchi senza spiegar loro un tubo. forse perché l'obiettivo della maggior parte dei clienti è arrivare in cima invece di imparare Confused Confused Confused Confused


la cosa migliore è andare con gente brava e/o fare un corso CAI furbo. non avere fretta, tanto tempo per imparare ne hai. lo farai l'anno prossimo un corso di alpinismo, scegliendo una buona scuola (non tutte sono uguali Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes )



questo non è vero. se sono spesi male o bene dipende da come gestisci la cosa e dalle idee che hai. tu contatti un professionista. scemo non sei. gli spieghi che vuoi e cosa vuoi ottenere. il professionista ti darà delle idee e delle indicazioni di come intende gestire la cosa. se ti pare che sia ok per te accetti altrimenti cerchi un altro. se dopo la prima giornata nn sei contento saluti e vai a cercare un altro.

col corso cai invece compri a scatola chiusa. ti può andr bene o male ma nn decidi nulla. puoii essere nella scuola migliore del mondo ma se tia ffibbiamo l'isturtotre scazato o alle prime armi o incompetente che è là solo per fare numero sono cazzi tuoi. se piove sono cazzi tuoi. se piove con la guida rimandi....

alla fine le 2 cose si equivalgono e hanno le stesse potenzialità. se trovi una guida brava ad insegnare dopo 2 giorni full immersion tu e lui da soli hai imparato molto. se nel corso cai sei in squadra con un impedito passi il tempo a guardarlo fare cagate........

poi nulla vieta di fare sia uno che l'altro se del caso. la realtà è che simon amici che lo inizino nn li ha.


può darsi che tu abbia ragione sulle guide. quelle che ho visto all'opera io mi hanno dato una pessima impressione, ma sarà stato per il tipo di cliente che avevano ...

non sono così sicuro che con una guida se piove rimandi, almeno da quel che mi par di aver intuito parlando con una di esse.

sulle scuole CAI hai ragione quando dici che dipende dal gruppo che trovi (è così anche per tutte le scuole, se può servire a deprimere ulteriormente chi è genitore sulla scuola italiana Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil ). fa parte del gioco. comunque io consigliavo e consiglio simon di non scegliere un corso CAI perché è il più vicino a casa, ma in base anche alla bravura e alla disponibilità degli istruttori.

comunque il corso CAI mi sa che costa meno or de in ultima.

P.S. caso mai simon vien fin a valdagno che ghe so mi Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Wink Wink Wink Wink Wink Wink Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato

LucaGPS Rispondi citando



Registrato: 18/12/06 01:01
Messaggi: 6436
Luogo di residenza: Arco

MessaggioInviato: Gio Mag 03, 2007 14:25    Oggetto:
 
giovannibusato ha scritto:
espo e luca hanno ragione entrambe;
espo perchè la scalata su roccia (aggiungerei la progressione su ghiaccio e ghiacciao) può presentare delle situazioni difficili dalle quali ci si toglie solo conoscendo almeno un pò di manovre di corda e autosoccorso, e questo può succedere anche al secondo di cordata..
Luca per il consiglio alla calma e alla pazienza; in realtà nessun corso può darti l'esperienza, che si matura in anni di frequentazione, che poi è la chiave di volta per evitare le situazioni pericolose, o per togliersi da quelle se malauguratamente ci si casca.
Per cui avanti piano sui due fronti, aggiornamento e tecnica, e "ambientamento"..
io mi ci trovo bene..
anche perchè conosci persone, fondi amicizie, storie..
rapporti umani.. legami con uomini e ambiente che sono il motore dell'alpinismo.

Credo che, come sempre del resto Cool , le parole di Giovanni sono le più giuste!
E proprio questione di tempo e di un approccio giusto con la Roccia.
Se per lo scialpinismo basta seguire una traccia, e quando in genere si è in difficoltà, basta girare i tacchi.
Per la Roccia è diverso, quando si è nelle peste, allora sono .zzi amari.!
La ritirata non è sempre facile! Shocked
Allora ti conviene restare ancora un po' nel Limbo.
Almeno ancora per quest'anno.
Comincia pure le uscite estive, ma cerca di non bruciare le tappe.
Si comincia con un bel sentiero, poi si cerca la via attrezzata, e poi finalmente una ferrata.
Già qui si comincia a capire cos'è l'esposizione e i sassi che ti passano vicino. Rolling Eyes Rolling Eyes
Poi si mira ancora più in alto e si pensa all'arrampicata, e qui poi la scala dei gradi può diventare subito stretta.
Piano piano si arriva al proprio limite tecnico-fisiologico e allora il livello si stabilizza. Embarassed
Ma per fare tutto questo non ci vuole fretta.
In fondo è bello ricordare dentro di noi le piccole conquiste della Nostra Montagna.
Ognuno ha il suo piccolo 8000 nel proprio cuore!!
Ciao e buona Montagna.
P.S. Vedrai che le persone per andare assieme ci sono, basta un po' di pazienza.
E come chi non si presenta nel Forum e domanda subito informazioni.
L'hai visto anche tu che con un po' di calma, si arriva sempre a ricevere buoni consigli!
Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy
Luca
_________________
C’era un tizio racconta l’autista, che saliva con lo zaino, sci e scarponi, sorriso dolce sul viso bianco di crema solare..non l’ho più visto, forse si è stancato ed è andato altrove. Stancato? Guardo verso le montagne che scintillano più del solito.
Top
Profilo Invia messaggio privato
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Montagna oltre lo scialpinismo
Vai a 1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Pagina 1 di 6

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb