FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
[Storie] Cani & padroni
Vai a 1, 2, 3  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Magazine: tra cultura e informazione

CesareCT Rispondi citando



Registrato: 28/04/06 09:42
Messaggi: 685
Luogo di residenza: Pordenone

MessaggioInviato: Gio Giu 14, 2007 0:55    Oggetto: [Storie] Cani & padroni
 
Credevo di conoscere un po' i cani, soprattutto il mio, ma ogni giorno c'è sempre qualcosa da imparare.

Vi voglio raccontare un episodio accadutomi 2 gg fa:
stavo andando da mio cugino (vicino di casa, è lui che ha le asinelle) passando per un cancelletto sul retro dove il mio cane in genere resta fuori. Essendo le asine libere per il giardino e sul mentre di mangiare delle delicatissime ciquas le richiamo all'ordine fischiandole contro. Siccome sempre nel mentre stavo aprendo il cancelletto, mi sono distratto un secondo.. proprio quello sufficiente affinchè il cane riesca a scapparmi dentro.

Lo inseguo (in quanto la recinzione di mio cugino non è stata rialzata e Stihl se lo volesse, in genere vuole, potrebbe saltarla e scappare direttamente in strada) e quasi subito riesco a prenderlo per il collare (cosa per la quale tende a ribellarsi) però non lo tiro e mi faccio passare una corda da mia zia con la quale lo lego tranquillamente.

Subito dopo però mia zia senza se e senza ma porta fuori un sacchetto di pasta per lui; essendo le musse libere però inizia ad abbaiargli (in genere è molto geloso) per farle restare lontane.
Vedendo il sacchetto messo male cerco di sistemarglielo (l'ho fatto decine di volte con la ciotola a casa e non mi ha mai ringhiato). Anche questa volta infatti non ringhia ma, miserabile, mi morde invece direttamente alla mano.
Vista qualche goccia di sangue, mi arrabbio e con tono burbero gli ordino, tirandolo, di venire a casa.
Non è una buona idea.
Il mio tono di voce anzichè incutergli timore lo agita ancora di più. Voltandosi con i denti precisi come dei bisturi mi segna una riga orrizontale sul polpaccio. Non facendoci caso, ancor più arrabbiato, mi avvio verso casa col cane al guinzaglio, aggiungendo per rimprovero oltre alla voce (non avevo ancora messo a fuoco che non serviva a niente) una frustata sul sedere con la corda stessa (decisa ma più simbolica che per far male).
Niente da fare, ora il cane diventa addirittura più arrabbiato di me e, senza remore, digrigna i denti e mi salta addosso sbrindellandomi la maglietta vicino alla spalla e addentandomi in un fianco. Colto all'improvviso mi ritrovo per terra con quest'indemoniato davanti che nell'abbaiarmi aveva addirittura la corda tra i denti. Qualche secondo dopo, forse mettendo a fuoco anche lui che stava esagerando contro il suo (io) compagno di giochi e di merende, si placa e demorde, nel senso che finisce di mordere!!!
Credevo di essere fisicamente più forte del mio cane. Probabilmente questo è vero solo nel tiro alla fune.
Riavutomi e pulitomi un attimo riesco finalmente a portarlo a casa.
Le ferite infertomi sono superficiali, nonostante la grinta e la ferocia il fedifrago non ha oltrepassato una certa soglia.
Meno male (in tutti i sensi).

Avevo pensato di farlo digiunare per 3 giorni, ma non so se avrebbe capito il messaggio.
Volevo abbandonarlo in montagna, nel senso di portarlo in escursione libero con me, in una zona isolata: se fosse scappato sarebbero stati affari suoi, se fosse rimasto saremmo rimasti amici come prima.
Alla fine, ricordandomi dell'ottimo libro "Ascolta il tuo cane di Jan Fennel" ho optato per l'indifferenza (nei vari momenti della giornata quando lo incontro e quando mi congedo da lui, con qualche intermezzo fatto di qualche richiamo e un "bravo" se ubbidisce).
Forse domani la prima carezza...
_________________
Sulla neve farinosa si fluttua,
sulla neve trasformata si gioca a biliardo,
sulla crosta......si prende atto!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

giovannibusato Rispondi citando



Registrato: 09/03/06 16:03
Messaggi: 2156
Luogo di residenza: Paesello

MessaggioInviato: Gio Giu 14, 2007 7:57    Oggetto:
 
bella storia..
alle volte i cani sono incomprensibili,
un pò come gli uomini;
portalo libero in montagna..
se è un finto duro l'indifferenza lo farà sbavare dalla voglia
che ritorni tutto come prima.. e non ti mollerà un attimo,
se è un vero duro non lo vedrai più...
(scommetto sulla prima!)
_________________
giovanni
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

espo Rispondi citando



Registrato: 03/01/06 10:28
Messaggi: 3087
Luogo di residenza: trieste

MessaggioInviato: Gio Giu 14, 2007 8:04    Oggetto:
 
storia strana da non sottovalutare secondo me.
_________________
massimo

Velebit ciol Velebit dà
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage Yahoo MSN

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6221
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Gio Giu 14, 2007 8:54    Oggetto:
 
Gli animali sono bellissimi ma...sono animali: in loro c'è sempre qualcosa di selvatico, di istintivo, di primordiale, che non sempre si lascia addomesticare.
Di solito basta saperlo, trattarli con il dovuto rispetto (e cautela), ma quando è un animale domestico possono crearsi dei problemi se la bestiola diventa aggressiva. Un cane che aggredisce il proprio padrone è potenzialmente pericoloso, specie nei confronti degli altri. Non so cosa fare in questi casi, forse chiedere un consiglio al veterinario. Abbandonarlo no assolutamente: sia perché non si abbandonano, sia perché potrebbe rappresentare un pericolo.
_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

SimonRussi Rispondi citando



Registrato: 08/11/06 09:33
Messaggi: 4508
Luogo di residenza: Laives (BZ)

MessaggioInviato: Gio Giu 14, 2007 9:02    Oggetto:
 
Non mi intendo di cani, ma posso supporre (l'ho già visto succedere) che se un cane tiri una morsicata allora magari è stato un riflesso istintivo, ma tu parli di attacchi ripetuti, quindi non un riflesso. Boh, non lo so.
Certo che, il fatto di abbandonarlo in montagna Rolling Eyes Rolling Eyes ..... non sono solo affari suoi, ma anche di chi lo incontra......
_________________
СИМОН РУССИ

"Cosa sa di alpinismo chi sa solo di alpinismo?" C. L. R. James
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

casmau Rispondi citando



Registrato: 04/10/06 18:00
Messaggi: 8395
Luogo di residenza: Roma, Appennino

MessaggioInviato: Gio Giu 14, 2007 9:24    Oggetto:
 
Ciao Cesare,
ho letto con molto interesse l'episodio che ci hai raccontato, e devo dire che il compartamento, o reazione del tuo amico, si può leggere soltanto come tentativo di affermazione da parte sua, di ruolo. Cioè il capo branco.
Se un cane reagisce con il suo capo branco, vuol dire che ha qualcosa da dire in proposito, e questo è un'aspetto che non devi sottovalutare, per i cani questo è un fatto di vitale esperienza, soprattutto per i maremmani, cani molto territoriali. L'idea di lasciarlo libero in montagna, è giusta, ma soltanto quando sarai riuscito a fargli capire che il capo branco sei tu. Se lui attacca tu devi rispondere per affermare esattamente il contrario, non esisteno punizioni, i cani non capiscono il concetto di punizione.
Quanti anni ha il ragazzo?
Ciao
Maurizio
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

winnie Rispondi citando



Registrato: 14/12/06 01:11
Messaggi: 358
Luogo di residenza: castelfranco v.to

MessaggioInviato: Gio Giu 14, 2007 11:53    Oggetto:
 
...c'è sempre un motivo per ogni comportamento...solo che appartenendo a specie diverse spesso questo ci sfugge o ci è incomprensibile....
....và a ritroso nel suo passato...forse quell' episodio gli ha riportato a mente brutte esperienze....
....anche i rumori infastidiscono i cani....i tuoi fischi....il sacchetto accartocciato...le mule nervose....il cibo che improvvisamente gli viene tolto...il tuo modo di reagire ..visto da lui ...improvviso, inaspettato, violento..gli ha riportato a galla i primordiali istinti di difesa....
...sono supposizioni...non ero lì...
....studialo....cerca di comprendere quali sono le molle che hanno fatto scattare l'aggressività....
...PS: spesso i cani diventano agressivi se hanno male....controllagli i denti e la schiena.....attento che non ti morda di nuovo....
.....l'agressività può essere data da un sovraccarico di energia....sarà mica alla catena?...ha un serraglio troppo piccolo?....
fatti queste domande....e...controllalo sempre negli occhi (non direttamente)....i segnali ...prima di attaccare loro li mandano sempre...
_________________
...ognuno... a modo suo... è perfetto...
Top
Profilo Invia messaggio privato

espo Rispondi citando



Registrato: 03/01/06 10:28
Messaggi: 3087
Luogo di residenza: trieste

MessaggioInviato: Gio Giu 14, 2007 13:01    Oggetto:
 
casmau ha scritto:
Ciao Cesare,
ho letto con molto interesse l'episodio che ci hai raccontato, e devo dire che il compartamento, o reazione del tuo amico, si può leggere soltanto come tentativo di affermazione da parte sua, di ruolo. Cioè il capo branco.
Se un cane reagisce con il suo capo branco, vuol dire che ha qualcosa da dire in proposito, e questo è un'aspetto che non devi sottovalutare, per i cani questo è un fatto di vitale esperienza, soprattutto per i maremmani, cani molto territoriali. L'idea di lasciarlo libero in montagna, è giusta, ma soltanto quando sarai riuscito a fargli capire che il capo branco sei tu. Se lui attacca tu devi rispondere per affermare esattamente il contrario, non esisteno punizioni, i cani non capiscono il concetto di punizione.
Quanti anni ha il ragazzo?
Ciao
Maurizio


ben spiegato maurizio. la stessa affermazione di cesare "amico di giochi" spiega molte cose.....

quel cane non lo riconosce come capo branco. quindi o riconosce qualcun altro della famiglia e nel qual caso meglio prenderne atto e non permettersi di fare il capo con lui o prendere in considerazione il fatto che quel cane potrebbe essere pericoloso....
_________________
massimo

Velebit ciol Velebit dà
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage Yahoo MSN

Vivalaporchetta Rispondi citando



Registrato: 10/04/06 09:41
Messaggi: 528
Luogo di residenza: Saint-Denis (AO)

MessaggioInviato: Gio Giu 14, 2007 14:03    Oggetto:
 
giusto. probabile che non ti riconosce come capobranco. però io eviterei di rispondere direttamente alle provocazioni ma continua ad ignorarlo. per le mie belve non c'è peggior punizione che essere ignorate. i cani capiscono molto questo e cercano di fare di tutto per riconquistare il padrone
_________________
Mi sono trovato a camminare in un mare di fango sotto una pioggia fine e ho pensato, caspita, devi essere matto come dicono altrimenti perché continueresti a camminare in questo fango?
[Charles Bukowski]
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN

Capitano Rispondi citando



Registrato: 26/03/05 10:27
Messaggi: 1026
Luogo di residenza: Pergine (Trento)

MessaggioInviato: Gio Giu 14, 2007 14:31    Oggetto:
 
1) NON si abbandona MAI un cane
2) Un cane aggressivo deve essere curato o, in casi estremi, abbattuto

E' già stato sottolineato che potrebbe trattarsi di un tipico conflitto gerarchico uomo/cane. Tuttavia l'aggressione gerarchica è preceduta da una fase di minaccia (ringhi, pelo alto,....) e Cesarone ci dice che il morso è stato improvviso. Casmau ha chiesto l'età del cane. Forse come me sospetta una iperaggressività del cane anziano, in cui tipicamente il cane prima morde e poi ringhia.

capitano
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

casmau Rispondi citando



Registrato: 04/10/06 18:00
Messaggi: 8395
Luogo di residenza: Roma, Appennino

MessaggioInviato: Gio Giu 14, 2007 14:44    Oggetto:
 
Capitano ha scritto:
1) NON si abbandona MAI un cane
2) Un cane aggressivo deve essere curato o, in casi estremi, abbattuto

E' già stato sottolineato che potrebbe trattarsi di un tipico conflitto gerarchico uomo/cane. Tuttavia l'aggressione gerarchica è preceduta da una fase di minaccia (ringhi, pelo alto,....) e Cesarone ci dice che il morso è stato improvviso. Casmau ha chiesto l'età del cane. Forse come me sospetta una iperaggressività del cane anziano, in cui tipicamente il cane prima morde e poi ringhia.

capitano


Ci sono però delle circostanze, che fanno scatenare cose che sembrano sopite in un cane, e sicuramente l'amico di Cesare è stato disturbato dalla presenza di altri animali, asini credo, e questo spiega in parte la sua reazione alla manovra di Cesare sul cibo. Il ripetersi della aggressione è secondo me conflittuale, lui non accetta il dominio che Cesare stà manifestando in quel momento. l'età è importante, se il maremmano è giovane, ma entrato in fase adulta (si è mai accoppiato?) ha smanie di dimostrare il suo carisma. Se come dice il capitano il cane è anziano, ma dalle foto che ho visto non mi sembra, è più preoccupante, e difficile da riaddrizzare.
Cesare se puoi, affianca al giovane pischello una femmina, vedrai che i suoi conflitti se li và a giocare altrove. e poi la femmina gli darà più equilibrio, perchè sembra strano ma le femmine di maremmano sono molto più coraggiose dei maschi. In Abruzzo i combattimenti con i lupi, sono quasi sempre fatti da femmine.
Facci sapere, dalle foto mi sembra un gran simpaticone.
Maurizio
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

Bebebeu Rispondi citando



Registrato: 08/04/07 15:22
Messaggi: 1071
Luogo di residenza: Castagnaro - VR

MessaggioInviato: Gio Giu 14, 2007 23:54    Oggetto:
 
casmau ha scritto:

Cesare se puoi, affianca al giovane pischello una femmina, vedrai che i suoi conflitti se li và a giocare altrove. e poi la femmina gli darà più equilibrio...


Eh potrebbe essere in effetti una buona idea... Rolling Eyes Rolling Eyes ....Caspita che fatto inquietante però Cesare! Shocked Shocked Confused Confused ....A volte guardo anch'io il mio bel cagnolone giocare con noi della famiglia, e con la mia piccola...e devo dire che c'è un pò il timore di qualcosa...qualche tiro sciocco che si possa manifestare...Basta un attimo...ma mi auguro non capiti mai. Wink Wink

Stammi bene! Very Happy Very Happy
_________________
Maurizio Gambarin
Top
Profilo Invia messaggio privato

CesareCT Rispondi citando



Registrato: 28/04/06 09:42
Messaggi: 685
Luogo di residenza: Pordenone

MessaggioInviato: Ven Giu 15, 2007 1:13    Oggetto:
 
Avevo scritto una super rispostona, un problema col Log in me l'ha però cancellata tutta in un sol colpo.. Rolling Eyes Crying or Very sad

Ritento in sintesi:
- il cane non ha ricevuto traumi in passato, corre libero tutti i giorni, ha 5 anni e mezzo e due anni fa s'è pure accoppiato.

- Winnie ha ragione: dagli occhi si capiscono molte cose: cosa può fare lui e cosa puoi fare tu.

- l'aggressione che ho subito è anche dovuta al fatto che il cane era vincolato a me dalla corda, il che equivale a dire che era come se fosse in un angolo, lì non ci sono vie d'uscita, l'unica risposta è il contrattacco!

- Casmau mi dici di rispondere, meglio di no se vuoi che continui a scrivere Laughing
L'indifferenza, il pasto gestuale (noi dobbiam mangiare prima di loro) e la ricompensa di fronte a ordini eseguiti dovrebbero bastare.

- il concetto di abbandono che intendevo non era quello di "sguinzaglia il cane e sgomma via"... se il cane scappava come minimo restavo sul posto fino a notte e il giorno successivo..Se avessi il dubbio che fosse pericoloso per gli altri non avrei mai pensato ciò Idea : le decine di volte in cui mi è scappato qui in pianura ha pensato solo a spassarsela e ha ringhiato solo a una persona che voleva catturarlo per il collare. Insomma se uno non se le cerca il cane non viene a importunarlo (puoi stare tranquillo dunque Simon Wink ).

- ultima cosa: già dopo 5 minuti dopo l'aggressione (il tempo che mi ero lavato) il cane già mi scodinzolava, a conferma di quanto dici tu vivalaporchetta.
_________________
Sulla neve farinosa si fluttua,
sulla neve trasformata si gioca a biliardo,
sulla crosta......si prende atto!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

CesareCT Rispondi citando



Registrato: 28/04/06 09:42
Messaggi: 685
Luogo di residenza: Pordenone

MessaggioInviato: Ven Giu 15, 2007 1:21    Oggetto:
 
Bebebeu ha scritto:
casmau ha scritto:

Cesare se puoi, affianca al giovane pischello una femmina, vedrai che i suoi conflitti se li và a giocare altrove. e poi la femmina gli darà più equilibrio...


Eh potrebbe essere in effetti una buona idea... Rolling Eyes Rolling Eyes ....Caspita che fatto inquietante però Cesare! Shocked Shocked Confused Confused ....A volte guardo anch'io il mio bel cagnolone giocare con noi della famiglia, e con la mia piccola...e devo dire che c'è un pò il timore di qualcosa...qualche tiro sciocco che si possa manifestare...Basta un attimo...ma mi auguro non capiti mai. Wink Wink

Stammi bene! Very Happy Very Happy


ci penserò per la femmina (poi però ci sarà una cucciolata all'anno a meno che -A non si sterilizzi la femmina -B non si riesca ad essere precisi nel tenerli separati nel periodo del calore)

Bebebeu ora che hai i bimbi piccoli la presenza di un adulto quando il cane è con loro è doverosa. Attenzione quando il cane mangia: il pasto è sacro, ora l'ho ben capito!!! Wink
_________________
Sulla neve farinosa si fluttua,
sulla neve trasformata si gioca a biliardo,
sulla crosta......si prende atto!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Denali Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 14:59
Messaggi: 2381

MessaggioInviato: Ven Giu 15, 2007 8:52    Oggetto:
 
Riguardo all'esperimento dell'abbandono speravo di aver frainteso ma ora vedo che confermi ... non posso credere che veramente si possa considerare questa possibilità ... sia per il cane che per chiunque potesse avere la (s)ventura di incontrare un cane libero di tali dimensioni!!!
C'è gente che ha paura e che ha va rispettata, anche se il cane non fosse pericoloso (e comunque lo è .. un maremmano perso e digiuno da giorni, chi sa come si comporterebbe...)

E sono convinto che alcune razze di cani medi/grandi siano sempre e comunque da trattare con prudenza, un cane non sarà mai totalmente prevedibile, troppe volte si sente dire ... "non me l'aspettavo, non aveva mai mostrato la minima aggressività...". E tra le razze potenzialmente pericolose il maremmano c'è di sicuro.
C'è poco da fare, se uno vuole tenere un rottweiler, pit bull, dogo, pastori vari ecc ... o se ne intende sul serio di cani (e sono pochi, non basta amarli) o è meglio che lasci perdere e si cerchi un cane piccolo o di razze più mansuete e sicure (che non sono poi molte, direi a naso Terranova, Golden, Labrador, San Bernardo, dicono anche i boxer ... e forse alcuni cani da caccia) e in ogni caso sempre attenzione.
E' fondamentale capire che tenere un cane vuol dire assumersi delle responsabiliti sia nei confronti dell'animale che della società, in particolare se il cane non è piccolo. Ed è DOVEROSO comportarsi di conseguenza!!! E se ti capita un cane dominante e con carattere, non potrai mai stare tranquillo, e al limite all'abbandono trovo più etico l'abbattimento (e lo dice uno chi i cani li ama molto!!!).
Il cane è una scelta nostra, che gli altri non devono subire in alcun modo. Purtroppo la decisione di avere un cane è spesso banalizzata, retaggio di tempi in cui avere un cane voleva dire solo una cuccia, un palo e 1 metro di catena a cui legarlo.

Credo anch'io che i cani NON capiscano le punizioni, a meno forse che non siano contemporanee all'evento da correggere (e mai violenze fisiche, servono solo a sfogare il padrone e squilibrare il rapporto cane/padrone) ... un cane non riuscirà mai ad associare che lo sgridi o non gli dai da mangiare perchè ore o giorni prima si è comportato male (poi per lui non era male). Come punizione funziona meglio ignorarlo, se il cane è abituato e gioisce delle attenzioni del padrone, a patto poi di soddisfarlo e premiarlo solo se si comporta bene ed ha ha atteggiamenti non dominanti, ma imploranti. L'UNICO modo di aver un rapporto equilibrato con un cane nelle nostre affollate società è di esserne assolutamente il capobranco, il padrone. E avere la sua fiducia con comportamenti coerenti. Sennò son guai... alla fine niente vita sociale per il cane ... solo catena o recinto! E allora perchè avere un cane, che per me è un animale d'affezione, meglio dei pesci rossi.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Magazine: tra cultura e informazione
Vai a 1, 2, 3  Successivo
Pagina 1 di 3

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb