FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
Ortler - Via Normale
Vai a 1, 2  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Montagna oltre lo scialpinismo

SimonRussi Rispondi citando



Registrato: 08/11/06 09:33
Messaggi: 4511
Luogo di residenza: Laives (BZ)

MessaggioInviato: Gio Giu 21, 2007 16:12    Oggetto: Ortler - Via Normale
 
Su un altro forum, un amico ciclo/alpinista mi chiede informazioni sull'Ortles dalla normale o dall'Hitergrat, qualcuno sa darmi info in merito alle difficoltà delle due vie.
_________________
СИМОН РУССИ

"Cosa sa di alpinismo chi sa solo di alpinismo?" C. L. R. James
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

enrico r. Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 15:03
Messaggi: 2602
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Gio Giu 21, 2007 16:54    Oggetto: Re: Ortler - Via Normale
 
SimonRussi ha scritto:
Su un altro forum, un amico ciclo/alpinista mi chiede informazioni sull'Ortles dalla normale o dall'Hitergrat, qualcuno sa darmi info in merito alle difficoltà delle due vie.


In comune alle due: ascensioni di alta montagna in ambiente glaciale. Non sottovalutare.

La seconda è decisamente più impegnativa quanto a difficoltà alpinistiche e a impegno fisico (si parte subito sopra il rifugio Hintergrat a 2660): fino a due terzi circa niente di che, l'ultimo terzo è lungo una cresta esile, con qualche passo di III e pendii neve/ghiaccio sui 45°.

La prima può essere spezzata in due dormendo al rif. Payer a 3000 m. (o al Tabaretta 500 m. sotto). Superata la cresta rocciosa attrezzata poco sopra il rifugio si immette con un traverso ripidetto sulla classica salita scialpinistica (dal rif. Borletti) e la segue fino in cima. Il breve canale da risalire alla fine del traverso (dal quale si esce verso sx per arrivare al bivacco Lombardi) è esposto alla caduta di seracchi.
_________________
enrico r.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

fluto Rispondi citando



Registrato: 19/04/05 14:00
Messaggi: 4122
Luogo di residenza: piccole dolomiti, pasubio

MessaggioInviato: Ven Giu 22, 2007 21:18    Oggetto:
 
lunedì ti dirò, se, come sembra, domani e domenica faremo l'hintergrat con discesa per la normale Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Wink Wink Wink
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato

fluto Rispondi citando



Registrato: 19/04/05 14:00
Messaggi: 4122
Luogo di residenza: piccole dolomiti, pasubio

MessaggioInviato: Dom Giu 24, 2007 18:41    Oggetto:
 
allora simon:

fatta oggidì la hintergrat all'ortler.
pernottato al rif. coston/hintergrat hutte; a piedi 1,45 h da solda/sulden, anzi più precisamente da santa gertrude, parcheggio funivia orso, ovvio che parcheggio lì Cool Cool Cool

sveglia ore 3,30 partenza ore 4, arrivo in vetta ore 8,30.

prima parte sentiero su sfasciumi instabili, la parola che più eccheggiava nelle gole della montagna era: "sassooooooooooooo"

miiiiiiiiiii che noiaaaaaaaaaa Exclamation Exclamation Exclamation Exclamation Exclamation

a quota 3300 m circa, dopo un traverso sopra un canale oggi nevoso, la cresta si fa più bella e aerea. si passa un bel pianoro di neve e si è in vista della Signalkopf.
da qui in poi bisogna rampegotare, passaggi di II e III, i più "duri" hanno buone possibilità di assicurazione, però, in questo modo, i tempi di salita si dilatano. noi siamo saliti sempre slegati, però in qualche pur facile passaggio se voli fai più di mille metri di botto Rolling Eyes Rolling Eyes
veda il tuo amico.
io direi che ci vuole sicurezza di piede e poca fifa del vuoto, soprattutto in alto (ma non è così più o meno sempre in montagna Question Question Question).

ah, dimenticavo, oggi gran culo mai usati i ramponi in salita
Cool Cool Cool

bella salita Razz Razz Razz Razz

vedi anche qui:
http://www.planetmountain.com/Ice/vie/Detail.html?skip=1&area=Ortles&gruppow=Ortles&categoria=cime

discesa per la normale: due pallonzole Exclamation Exclamation Exclamation Exclamation Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil

che coraggio salire da lì. lunga è lunga. infatti dalle 8,30 che siamo partiti dalla cima siamo rientrati a valle alle 14 Shocked Shocked Shocked Shocked
pensa in salita cosa vuol dire, anche se spezzi in due giorni, pernottando al payer, il rifugio che mi sembra la casa in montagna della famiglia adams Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Shocked Wink Wink

descrivo sommariamente la normale: fino al payer sentiero semplicissimo e pure bello, tirato come un biliardo Very Happy Very Happy

dal payer in su sentiero su sfasciumi, in alcuni punti delicato (qualche catena in loco), appigli lisciati dall'uso. in un punto forse conviene tirare una fissa, perché la catena non c'è più. dal bivacco sopra il payer comincia la neve. subito sopra un ripido pendio porta alla calotta sommitale. attualmente crepi ben occlusi (alle 9,30 di mattina la neve cominciava a mollare, zero termico previsto oggi a 4000 m)
si aggirano i seracchi e i grandi crepi sopra il tratto ripido e si converge sulla cima per facile pendio.

se vuoi sapere altro, per quel che posso, chiedi e ti sarà dato Laughing Laughing Laughing Laughing Wink Wink Wink
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato

giò Rispondi citando



Registrato: 29/01/07 00:11
Messaggi: 258
Luogo di residenza: valtellina

MessaggioInviato: Dom Giu 24, 2007 21:22    Oggetto:
 
bavo fluto, sempre sulla neve!
Top
Profilo Invia messaggio privato

Arno Rispondi citando



Registrato: 29/05/06 23:29
Messaggi: 1127
Luogo di residenza: Milano

MessaggioInviato: Dom Giu 24, 2007 21:27    Oggetto:
 
fluto ha scritto:
allora simon:

fatta oggidì la hintergrat all'ortler.


ciao Fluto, io e Fabrizio abbiamo fatto oggi il "Suldengrat" (bellissima) dai Forni per il Gran Zerbu (partenza alle 2.00 Wink) con arrivo in cima alle 8.10 e ti vedevo Laughing Laughing
Ortles
Suldengrat
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

Leo Rispondi citando



Registrato: 27/01/07 17:31
Messaggi: 5113
Luogo di residenza: Zoldo

MessaggioInviato: Dom Giu 24, 2007 23:16    Oggetto:
 
E bravi Fluto e Arno !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6222
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Dom Giu 24, 2007 23:35    Oggetto:
 
aggiungo anche i miei complimenti: bravi! Wink
_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

fluto Rispondi citando



Registrato: 19/04/05 14:00
Messaggi: 4122
Luogo di residenza: piccole dolomiti, pasubio

MessaggioInviato: Lun Giu 25, 2007 7:48    Oggetto:
 
Silvia_Arno ha scritto:
fluto ha scritto:
allora simon:

fatta oggidì la hintergrat all'ortler.


ciao Fluto, io e Fabrizio abbiamo fatto oggi il "Suldengrat" (bellissima) dai Forni per il Gran Zerbu (partenza alle 2.00 Wink) con arrivo in cima alle 8.10 e ti vedevo Laughing Laughing
Ortles
Suldengrat


ahh, bravo arno e perché non mi hai aspettato in cima Question Question Question Question Question Razz Razz Razz

con quella brezza leggera era un piacere stare in vetta Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Wink Wink Wink Wink Wink
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato

SimonRussi Rispondi citando



Registrato: 08/11/06 09:33
Messaggi: 4511
Luogo di residenza: Laives (BZ)

MessaggioInviato: Lun Giu 25, 2007 8:44    Oggetto:
 
fluto ha scritto:

da qui in poi bisogna rampegotare, passaggi di II e III, i più "duri" hanno buone possibilità di assicurazione, però, in questo modo, i tempi di salita si dilatano.


toglimi una curiosità. Sabato parlavo con una persona sulla carta molto esperta, guida alpina, e si parlava di itinerari e salite. Mi ha detto, testuali parole, che una persona che va da tanto in montagna, che ha fatto vie ferrate e altri itinerari non banali, può fare "tranquillamente" il terzo grado in alta montagna senza nessuna preparazione specifica alla roccia. Ti (anzi vi) sembra una cazzata? Si può generalizzare così? (ovviamente si partiva dai presupposti minimi: che il generico escursionista abbia una testa sulle spalle, non soffra di vertigini e non vada in giro in infradito......)
_________________
СИМОН РУССИ

"Cosa sa di alpinismo chi sa solo di alpinismo?" C. L. R. James
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

menz Rispondi citando



Registrato: 01/03/06 12:46
Messaggi: 2665
Luogo di residenza: Brescia - Pavia

MessaggioInviato: Lun Giu 25, 2007 10:03    Oggetto:
 
Bravi! Ortler-Cevedale, un gruppo per tutte le stagioni Smile
_________________
Quando sei stanco, la strada del ritorno è in salita e il vento sempre contrario
Davide
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN

fluto Rispondi citando



Registrato: 19/04/05 14:00
Messaggi: 4122
Luogo di residenza: piccole dolomiti, pasubio

MessaggioInviato: Lun Giu 25, 2007 11:39    Oggetto:
 
SimonRussi ha scritto:
fluto ha scritto:

da qui in poi bisogna rampegotare, passaggi di II e III, i più "duri" hanno buone possibilità di assicurazione, però, in questo modo, i tempi di salita si dilatano.


toglimi una curiosità. Sabato parlavo con una persona sulla carta molto esperta, guida alpina, e si parlava di itinerari e salite. Mi ha detto, testuali parole, che una persona che va da tanto in montagna, che ha fatto vie ferrate e altri itinerari non banali, può fare "tranquillamente" il terzo grado in alta montagna senza nessuna preparazione specifica alla roccia. Ti (anzi vi) sembra una cazzata? Si può generalizzare così? (ovviamente si partiva dai presupposti minimi: che il generico escursionista abbia una testa sulle spalle, non soffra di vertigini e non vada in giro in infradito......)


secondo me ha ragione. Idea
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato

paolo Rispondi citando



Registrato: 28/03/05 21:16
Messaggi: 1975
Luogo di residenza: Bolzano

MessaggioInviato: Lun Giu 25, 2007 12:30    Oggetto:
 
SimonRussi ha scritto:
una persona che va da tanto in montagna, che ha fatto vie ferrate e altri itinerari non banali, può fare "tranquillamente" il terzo grado in alta montagna senza nessuna preparazione specifica alla roccia. Ti (anzi vi) sembra una cazzata? Si può generalizzare così?


Mahhhh, io dopo 25 anni e 1500 uscite in montagna qualche dubbio lo avrei ... Rolling Eyes ... si vede che sarò particolarmente impedito ma sul terzo, a meno che non mi si tenga la corda tesa dall’alto, avrei sicuramente dei problemi. Shocked Embarassed Crying or Very sad
_________________
paolo chiti
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Denali Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 14:59
Messaggi: 2381

MessaggioInviato: Lun Giu 25, 2007 12:52    Oggetto:
 
Sono d'accordo con Paolo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

fluto Rispondi citando



Registrato: 19/04/05 14:00
Messaggi: 4122
Luogo di residenza: piccole dolomiti, pasubio

MessaggioInviato: Lun Giu 25, 2007 17:54    Oggetto:
 
paolo ha scritto:
SimonRussi ha scritto:
una persona che va da tanto in montagna, che ha fatto vie ferrate e altri itinerari non banali, può fare "tranquillamente" il terzo grado in alta montagna senza nessuna preparazione specifica alla roccia. Ti (anzi vi) sembra una cazzata? Si può generalizzare così?


Mahhhh, io dopo 25 anni e 1500 uscite in montagna qualche dubbio lo avrei ... Rolling Eyes ... si vede che sarò particolarmente impedito ma sul terzo, a meno che non mi si tenga la corda tesa dall’alto, avrei sicuramente dei problemi. Shocked Embarassed Crying or Very sad


io intendevo da secondo e con la corda Cool Cool Cool Cool
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Montagna oltre lo scialpinismo
Vai a 1, 2  Successivo
Pagina 1 di 2

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb