FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
tips & tricks ... ovvero suggerimenti trucchi genialate
Vai a 1, 2, 3 ... 10, 11, 12  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Attrezzatura e tecnica

Denali Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 14:59
Messaggi: 2381

MessaggioInviato: Lun Dic 03, 2007 13:58    Oggetto: tips & tricks ... ovvero suggerimenti trucchi genialate
 
ieri m'è venuto in mente di aprire questo topic mentre (a piedi) improvvisavo un modo assurdo (*) per togliermi dai casini su un pendio di neve dura...

Credo che tutti noi nel corso degli anni abbiamo inventato (o adottato da altri) piccoli trucchi per risolvere problemi, migliorare l'attrezzatura ... o quant'altro possa tornare utile. Forse alcuni sono un po' gelosi della propria esperienza ma invito a rendere partecipi gli altri ... il forum esiste anche per questo. Non sono necessariamente grandi cose, alcune solleveranno dubbi, altre saranno già note a molti (ma non a tutti!), ma penso che qualcosa di interessante possa saltar fuori...

Inizio io con le prime cose che mi vengono in mente, seppure piuttosto banali.

Salita pendii ripidi con sci o bastoncini in mano: su neve molle, trovo comodo anziche tenerli verticali a fianco, affondarli accoppiati in orizzontale davanti a me in alto. Cioè li uso in trazione come fossero un piolo di una scaletta che mi porto avanti man mano che salgo, come fa Suffi qui.

Perdita delle chiavi della macchina: è uno degli incubi di ogni escursione, quello di trovarmi stanco e infreddolito all'auto e non trovare le chiavi (e infatti ne tengo una copia nascosta accessibile da fuori). Ora uso un sacchettino in stoffa chiuso con cerniera che è legato all'interno dello zaino con uno spago. Questo dopo che l'anno scorso (causa zaino nuovo) erano uscite le chiavi (auto e casa) proprio in cima ... e sono tornato la mattina dopo (cioè Natale!) a recuperarle.

Abbigliamento in salita: conoscete la noia del fermarsi continuamente a svestirsi e vestirsi per adattarsi ai tratti esposti o meno al sole (o al vento) ... di solito riesco ad evitarlo ricorrendo a guanti e un caldo cappello ... è notevole quanto con questi 2 elementi si riesca a regolare la temperatura corporea senza dover sempre togler lo zaino per cambiarsi (entro ovvii limiti).

Bevande: non sempre ho la pazienza di farmi il the e parto con la sola borraccia metallica d'acqua, col risultato che quando bevi sembra che ti si spezzino gli incisivi dal freddo. Da anni nella borraccia metto acqua calda e la avvolgo col piumino che metterò in cima. Quando è ora l'acqua è alla giusta temperatura (anzi a volte con la borraccia ancora calda mi ci scaldo le mani).

Questa (escursionistica) suppongo arci nota: usare il calzettone a mo' di ghetta, avvolgendo la parte superiore attorno il collarino dello scarpone. Funziona bene sia per la neve che nei ghiaioni per i sassolini (se abbinato ai pantaloni lunghi)

Soste in vetta: per chi come me ama starci a lungo, io porto un leggerissimo tappettino in gommapiuma sui 40x60cm che (p.es. appoggiato sugli sci rovesciati con le pelli su e sistemati a mo' di panchina) mi permette di starmene seduto ore senza gelarmi le ...

Pelli scivolanoooo: se nei binari già tracciati gli sci non tengono di solito trovo più aderenza mettendo lo sci sul rilievo tra i due binari, cioè cercando le convessità.

Mani libere: se per un breve tratto devo liberarmi dai bastoncini (o piccozza), li infilo tra schiena e zaino, non è comodissimo (schiena rigida) e hai un'antenna che tocca facilmente la roccia (occhio!), ma si risparmia tempo rispetto a ripiegarli e legarli allo zaino.


(*) Riguardo a ieri .. ero in zona Nerville (vicino a Marmol) a ca 1900m, e mi sono trovato su un pendio di neve dura come marmo (anzi Marmol) che le pedule non scalfivano ... tutt'altro che ripido, direi 20°, ma a differenza del cane (unghiato) non riuscivo ad avere aderenza. A un certo punto ero su un tratto senza cespugli o vecchie impronte di camosci da sfruttare e non potendo procedere ho risolto così: piantavo forte il bastoncino che penetrava pochi cm, e ci appoggiavo a monte lo scarpone. Con questa scomodissima tecnica (simil trampoli) procedevo piano (tipo 5 m lineari al minuto) ma funzionicchiava ... Ma lo cito solo come aneddoto, certo non lo consiglio visto che è precario e scomodo ... avevo provato anche a legare dei cinghietti con la chiusura metallica sotto la suola, ma li perdevo subito...
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

SimonRussi Rispondi citando



Registrato: 08/11/06 09:33
Messaggi: 4511
Luogo di residenza: Laives (BZ)

MessaggioInviato: Lun Dic 03, 2007 14:27    Oggetto: Re: tips & tricks ... ovvero suggerimenti trucchi genial
 
Denali ha scritto:


1. Salita pendii ripidi con sci o bastoncini in mano: su neve molle, trovo comodo anziche tenerli verticali a fianco, portarli accoppiati in orizzontale davanti a me in alto. Cioè li uso in trazione come fossero un piolo di una scaletta che mi porto avanti man mano che salgo, come fa Suffi qui.

2. Perdita delle chiavi della macchina: è uno degli incubi di ogni escursione, quello di trovarmi stanco e infreddolito all'auto e non trovare le chiavi (e infatti ne tengo una copia nascosta accessibile da fuori). Ora uso un sacchettino in stoffa chiuso con cerniera che è legato all'interno dello zaino con uno spago. Questo dopo che l'anno scorso (causa zaino nuovo) erano uscite le chiavi (auto e casa) proprio in cima ... e sono tornato la mattina dopo (cioè Natale!) a recuperarle.

3. Abbigliamento in salita: conoscete la noia del fermarsi continuamente a svestirsi e vestirsi per adattarsi ai tratti esposti o meno al sole (o al vento) ... di solito riesco ad evitarlo ricorrendo a guanti e un caldo cappello ... è notevole quanto con questi 2 elementi si riesca a regolare la temperatura corporea senza dover sempre togler lo zaino per cambiarsi (entro ovvii limiti).

4. Bevande: non sempre ho la pazienza di farmi il the e parto con la sola borraccia metallica d'acqua, col risultato che quando bevi sembra che ti si spezzino gli incisivi dal freddo. Da anni nella borraccia metto acqua calda e la avvolgo col piumino che metterò in cima. Quando è ora l'acqua è alla giusta temperatura (anzi a volte con la borraccia ancora calda mi ci scaldo le mani).

5. Questa (escursionistica) suppongo arci nota: usare il calzettone a mo' di ghetta, avvolgendo la parte superiore attorno il collarino dello scarpone. Funziona bene sia per la neve che nei ghiaioni per i sassolini (se abbinato ai pantaloni lunghi)

6. Soste in vetta: per chi come me ama starci a lungo, io porto un leggerissimo tappettino in gommapiuma sui 40x60cm che (p.es. appoggiato sugli sci rovesciati con le pelli su e sistemati a mo' di panchina) mi permette di starmene seduto ore senza gelarmi le ...

7. Pelli scivolanoooo: se nei binari già tracciati gli sci non tengono di solito trovo più aderenza mettendo lo sci sul rilievo tra i due binari, cioè cercando le convessità.

8. Mani libere: se per un breve tratto devo liberarmi dai bastoncini (o piccozza), li infilo tra schiena e zaino, non è comodissimo (schiena rigida) e hai un'antenna che tocca facilmente la roccia (occhio!), ma si risparmia tempo rispetto a ripiegarli e legarli allo zaino.


1. Proverò. Certo che se le mani toccano la neve dopo un po' ti si ghiacciano, o almeno succede a me che soffro sempre di freddo alle mani

2. Incubo chiavi anche per me. Nello specifico ad ogni sosta devo controllare che ci siano. Però questa del sacchettino mi piace

3. Il cappello espone o copre una superficie di scambio molto ampia e molto irradiata di capillari (sopratutto per chi ha i capelli corti o pochi). Ad esempio la sua importanza è nota al ciclista che si allena di inverno. Di conseguenza toglierlo e metterlo fa una gran differenza che si sente in tutto il corpo. Le mani invece hanno meno importanza sulla temperatura del resto del corpo, in quel caso è più un fatto di benessere.

4. Io ho comprato un copriborraccia.

5. Non ho capito il vantaggio in caso di neve.

6. Io uso un tappettino isolante.

7. Proverò.

8. La cosa mi era nota con la picozza, effettivamente non avevo mai pensato di sfruttarla con i bastoncini, utile quando su qaulche sentiero devi usare le mani.
_________________
СИМОН РУССИ

"Cosa sa di alpinismo chi sa solo di alpinismo?" C. L. R. James
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

giovannibusato Rispondi citando



Registrato: 09/03/06 16:03
Messaggi: 2157
Luogo di residenza: Paesello

MessaggioInviato: Lun Dic 03, 2007 15:33    Oggetto:
 
così su due piedi, non mi viene nessuna buona azione..
più di cosa fare mi viene cosa non fare, per esempio:
aspettare a togliere gli sci quando sei al limite del ribaltamento, magari sul ghiaccio!
mettere i ramponi quando ormai stai quasi cadendo.... cioè sempre mezzora dopo del dovuto!!
ma quello che più mi fa incazzare è dimenticarmi di aprire la zip della maglietta di ricambio prima di metterla nello zaino..
così in quei pochi attimi di panico, aspetti l'attimo propizio e nudo al vento sotto zero infili la maglia e..,, la testa non passa.. (testa di..) non passa!!
e allora te la devi togliere di nuovo, nudo, aprirla con le mani gelate infilarla tremando che anche le bestemmie escono balbuzienti!!
_________________
giovanni
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Denali Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 14:59
Messaggi: 2381

MessaggioInviato: Lun Dic 03, 2007 15:44    Oggetto:
 
Da NON FARE:
giovannibusato ha scritto:
... mettere i ramponi quando ormai stai quasi cadendo.... ..
Questa la straquoto, ricordo dei giochi di equilibrismo da panico per riuscire a mettersi i ramponi quando ormai sei mezzo incrodato e non riesci ad andare ne su ne giù ... e ovviamente sei anche senza picca per fare un gradino!!! Shocked Shocked Sad Sad In quei momenti scopri di conoscere degli insuti inediti da rivolgere a te stesso!!! Twisted Evil Twisted Evil
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Nicola Rispondi citando



Registrato: 13/10/06 10:13
Messaggi: 3120
Luogo di residenza: Schio

MessaggioInviato: Lun Dic 03, 2007 15:50    Oggetto:
 
Ripiegare le pelli su se stesse con il vento, metodo applicabile alle pelli con gancio posteriore e meglio se non sciancrate... robba da preistoria! Laughing

Io faccio così: una volta staccata la pelle dallo sci, con una mano tengo in alto la coda, la punta la tengo tra le ginocchia, e con la mano libera prendo con due dita la pelle, avvicinando la mano dalla parte del pelo, e tiro portanto la coda verso la punta. Ottimo se vi segnate la metà con un pennarello, le pelli si piegano in due perfettamente al primo colpo... quasi sempre!
_________________
Il monte è parabola della vita. Il monte innevato è parabola del paradiso.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage

Andrea Rispondi citando



Registrato: 31/03/05 13:08
Messaggi: 1868
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Lun Dic 03, 2007 15:54    Oggetto:
 
Nicola ha scritto:
Ripiegare le pelli su se stesse con il vento, metodo applicabile alle pelli con gancio posteriore e meglio se non sciancrate... robba da preistoria! Laughing

Io faccio così: una volta staccata la pelle dallo sci, con una mano tengo in alto la coda, la punta la tengo tra le ginocchia, e con la mano libera prendo con due dita la pelle, avvicinando la mano dalla parte del pelo, e tiro portanto la coda verso la punta. Ottimo se vi segnate la metà con un pennarello, le pelli si piegano in due perfettamente al primo colpo... quasi sempre!


No go capìo gnente......
Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes

metteresti un filmino all'uopo???
Razz Razz Razz

Andrea
Top
Profilo Invia messaggio privato

Nicola Rispondi citando



Registrato: 13/10/06 10:13
Messaggi: 3120
Luogo di residenza: Schio

MessaggioInviato: Lun Dic 03, 2007 16:22    Oggetto:
 
Andrea ha scritto:
Nicola ha scritto:
Ripiegare le pelli su se stesse con il vento, metodo applicabile alle pelli con gancio posteriore e meglio se non sciancrate... robba da preistoria! Laughing

Io faccio così: una volta staccata la pelle dallo sci, con una mano tengo in alto la coda, la punta la tengo tra le ginocchia, e con la mano libera prendo con due dita la pelle, avvicinando la mano dalla parte del pelo, e tiro portanto la coda verso la punta. Ottimo se vi segnate la metà con un pennarello, le pelli si piegano in due perfettamente al primo colpo... quasi sempre!


No go capìo gnente......
Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes

metteresti un filmino all'uopo???
Razz Razz Razz

Andrea


Mo' te lo spiego in termini che tu possa capire: prendi un nastro di moebius, lo tagli, a questo punto ha la topologia di una pelle di foca. Chiamiamo una estremità punta, e l'altra coda.
L'estremità punta la metti tra le ginocchia, che stringerai trattenendola per mezzo dell'applicazione di una forza di una ottantina di newton, dovrebbero bastare.
Nel frattempo avrai l'estremità coda nella mano, a questo punto la topologia è di un rettangolo, trascurando la dimensione minore, cioè lo spessore della pelle.
Ricapitoliamo, lasciando perdere il nastro di moe-bius: pelle tesa tra mano (ad esempio dx) e ginocchia.
Con l'altra mano (sx) prendi la pelle con indice e pollice (mi auguro opponibile) alla metà della dimensione maggiore, pollice e indice insistono sulla dimensione minore. Tenendo in tensione la pelle tra ginocchia e mano dx tiri con la sx, portando con la dx la coda a coincidere con la punta, et voilà... cosa non si farebbe pur di non fare un filmatino Laughing

Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes
_________________
Il monte è parabola della vita. Il monte innevato è parabola del paradiso.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage

Andrea Rispondi citando



Registrato: 31/03/05 13:08
Messaggi: 1868
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Lun Dic 03, 2007 18:05    Oggetto:
 
Nicola ha scritto:
Andrea ha scritto:
metteresti un filmino all'uopo???
Razz Razz Razz

Andrea


Mo' te lo spiego in termini che tu possa capire: prendi un nastro di moebius, lo tagli, a questo punto ha la topologia di una pelle di foca. Chiamiamo una estremità punta, e l'altra coda.
L'estremità punta la metti tra le ginocchia, che stringerai trattenendola per mezzo dell'applicazione di una forza di una ottantina di newton, dovrebbero bastare.
Nel frattempo avrai l'estremità coda nella mano, a questo punto la topologia è di un rettangolo, trascurando la dimensione minore, cioè lo spessore della pelle.
Ricapitoliamo, lasciando perdere il nastro di moe-bius: pelle tesa tra mano (ad esempio dx) e ginocchia.
Con l'altra mano (sx) prendi la pelle con indice e pollice (mi auguro opponibile) alla metà della dimensione maggiore, pollice e indice insistono sulla dimensione minore. Tenendo in tensione la pelle tra ginocchia e mano dx tiri con la sx, portando con la dx la coda a coincidere con la punta, et voilà... cosa non si farebbe pur di non fare un filmatino Laughing

Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes


carina quella del nastro di moebius.....
Laughing Laughing Laughing

allora avevo capito bene.....
....ma non mi torna, o sei cresciuto nel frattempo o da quel che ricordo di te 170 cm di pelle minimo tra le tue ginocchia e la mano stesa in alto non ci sono proprio.....
Confused Confused

Il sistema che uso io è quello di piantare saldamente la coda dello sci nella neve, a quel punto la punta del medesimo è un ottimo supporto fisso a cui agganciare la punta della pelle per effettuare l'operazione di ripiegatura.....di solito funzione bene!
Cool Cool

Andrea
Top
Profilo Invia messaggio privato

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6222
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Lun Dic 03, 2007 18:10    Oggetto:
 
scusa Nicola, ma continuo a non capire Confused

mi vengono in mente due cose: la pelle si attacca al ginocchio Confused

mi sembra poco pratico ripiegarla facendo leva sul ginocchio

forse vedendolo dal vero è semplice
_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Nicola Rispondi citando



Registrato: 13/10/06 10:13
Messaggi: 3120
Luogo di residenza: Schio

MessaggioInviato: Lun Dic 03, 2007 18:17    Oggetto:
 
Scusatemi voi, ma è difficile spiegarsi bene per verba:

@ Andrea: in effetti hai ragione, basta anticipare la presa con due dita, e tendi la pelle tra tre punti ginocchia, mano dx e mano sx... altrimenti ci vorrebbero le braccia di un orango Sad

@ ste: tra le ginocchia trattieni il puntale, il top fix di gomma e niente di più. al ginocchio hai un'estremità, mano dx l'altra, mano sx in mezzo alla pelle.
_________________
Il monte è parabola della vita. Il monte innevato è parabola del paradiso.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage

@le Rispondi citando



Registrato: 29/03/05 15:51
Messaggi: 3584
Luogo di residenza: padova

MessaggioInviato: Lun Dic 03, 2007 18:24    Oggetto:
 
Nicola ha scritto:
Scusatemi voi, ma è difficile spiegarsi bene per verba:

@ Andrea: in effetti hai ragione, basta anticipare la presa con due dita, e tendi la pelle tra tre punti ginocchia, mano dx e mano sx... altrimenti ci vorrebbero le braccia di un orango Sad

@ ste: tra le ginocchia trattieni il puntale, il top fix di gomma e niente di più. al ginocchio hai un'estremità, mano dx l'altra, mano sx in mezzo alla pelle.


tu caro nicola non sta bene ... ma che cacchio di operazione ... vorrei davvero vedere un filmino dai sta sera compiti per casa ti fai filmare e domani pubblichi!! Wink Laughing
_________________
La debolezza ha paura di grandi spazi, la stupidità ha paura del silenzio. Aprite gli occhi e le orecchie, chiudete le radioline, niente rumore, niente grida niente clacson. Ascoltate la musica delle montagne!!

Samivel
Top
Profilo Invia messaggio privato

paolo Rispondi citando



Registrato: 28/03/05 21:16
Messaggi: 1975
Luogo di residenza: Bolzano

MessaggioInviato: Lun Dic 03, 2007 20:17    Oggetto: Re: tips & tricks ... ovvero suggerimenti trucchi genial
 
Grazie Dario, mi sembra una discussione interessante!
1 - Questa non la sapevo, grazie per il consiglio!
2 - Rolling Eyes Embarassed
3 - Non avevo mai fatto mente locale, ma è un sistema che adotto in automatico
4 - Lo faccio anch’io solo che invece della borraccia di metallo uso una normale bottiglia in PET
5 - Ci si inzuppa un po’ meno rapidamente, utile come ripiego.
6 - Di solito resto in vetta per poco tempo e uso solo gli sci rovesciati con le pelli in su
7 - In questo caso preferisco montare i coltelli
8 - Ottima idea! (Sempre che i bastoncini siano telescopici)
_________________
paolo chiti
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Denali Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 14:59
Messaggi: 2381

MessaggioInviato: Lun Dic 03, 2007 20:34    Oggetto: Re: tips & tricks ... ovvero suggerimenti trucchi genial
 
paolo ha scritto:
...
7 - In questo caso preferisco montare i coltelli
8 - Ottima idea! (Sempre che i bastoncini siano telescopici)
Per la 7 mi riferivo anche a neve non dura... La 8 la uso anche coi bastoni estesi, non è il massimo ma c'ho fatto anche brevi ferrate (facili) ... Rolling Eyes

Ma l''idea del topic (oltre ai pareri che mi interessano) era anche di sentire i vs. di spunti ... forza!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

paolo Rispondi citando



Registrato: 28/03/05 21:16
Messaggi: 1975
Luogo di residenza: Bolzano

MessaggioInviato: Lun Dic 03, 2007 20:47    Oggetto:
 
Do il mio piccolo contributo:
Forse non tutti sanno che per togliere lo zoccolo dalle pelli (sempre che non sia durissimo) può essere utile passare sopra gli sci dei compagni.
_________________
paolo chiti
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Bebebeu Rispondi citando



Registrato: 08/04/07 15:22
Messaggi: 1071
Luogo di residenza: Castagnaro - VR

MessaggioInviato: Lun Dic 03, 2007 21:25    Oggetto:
 
Allora...mmmhhmmm...vediamo se mi viene in mente qualcosa Laughing Laughing

1. Salendo tratti ripidi, senza sci, con molta neve e anche con crosta, ho sempre trovato utile "tagliare" piccole fette a mezzaluna di neve con l'aiuto dei 2 bastoncini in mano. Con l'altra mano si spostano ste fette di neve (magari spesse 50-60cm) dietro di sè e ci si lòibera il passaggio, in modo da ever meno neve da pestare e sprofondare con gli scarponi. In più con i bastoncini conficcati nella neve dinnanzi si sente subiro che tipo di terreno c'è sotto (eventuali buchi o rocce)

2. Per uscire da buchi improvvisi di neve ravanosa mi è tornato utile mettere i bastoncini di traverso sulla neve. Fanno più leva e si riesce ad estrarsi e rialzarsi più in fretta.

3. Da anni uso solo bastoncini da fondo (quelli con la papera finale e puntale per capirci). In quasi tutti i tipi di neve sono nettamente migliori dei classici bastoncini da sci. Soprattutto in caso di neve dura, il puntale offre un punto di ancoraggio ottimo, e la papera (invece della rondella) finale (impugnando il bastoncino dalla parte giusta) permette di non aver problemi di slittamento e conseguente fuoriuscita del puntale.

4. Rampant: da quando ne ho perso un paio nel '99 non li ho più usati! Concordo con altri scialpinisti che il loro uso è limitato a pochissimi casi, e che sopratutto offrono una "falsa" sicurezza. Meglio far lavorare bene pelli e lamine. Personalmente non ho più avuto problemi in nessun tipo di terreno nevoso, facendo lavorare bene la pelle sulla traiettoria di pendenza anche elevata in velocità. Quando il terreno si presenta veramente ostico allora levo gli sci e calzo ramponi e piccozza.

5. Beh questa è vecchia...ma in rarissimi casi a volte a forza di ripellare può capitare che la colla attacchi poco. Un pò di giri di nastro adesivo (3-4) fasce lungo lo sci ed il problema è risolto.

6. In caso di zoccolo Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad ...le ho provate tutte: sciolina sulla pelle, grattare la pelle con la papera del bastoncino, togliere lo zoccolo facendomi passare uno sci sull'altro....passando lo sci su un ramo o sul tronco di un albero...su un sasso....Niente! Ci vuole del tempo, e dopo salendo un pò la situazione migliora da sè Wink Wink Crying or Very sad Crying or Very sad

......intanto mi è venuto in mente questo... Laughing Laughing Cool Cool
ciaooooooo
_________________
Maurizio Gambarin
Top
Profilo Invia messaggio privato
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Attrezzatura e tecnica
Vai a 1, 2, 3 ... 10, 11, 12  Successivo
Pagina 1 di 12

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb