FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
ROSEG, Eselgrat

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Montagna oltre lo scialpinismo

Franz77 Rispondi citando



Registrato: 07/04/06 15:17
Messaggi: 371
Luogo di residenza: Bergamo

MessaggioInviato: Mer Ott 07, 2009 14:09    Oggetto: ROSEG, Eselgrat
 
Un weekend all’insegna del bel tempo, con temperature miti e condizioni in quota eccellenti. Come non coglierlo? E per l’occasione si fa anche una bella combriccola: io, Mattia (Mat69), Angelo (Penna), Mirko (Molly) e Roberto (Everest). Dopo una sfilza di opzioni da decidere durante la settimana, la scelta cade sulla bella Eselgrat al Roseg: una cresta di misto con un bel tratto in roccia e neve. Validissima alternativa alla “dirimpettaia” Biancograt al Bernina. In questo ultimo (forse) ricordo d’estate, siamo sulla lunga strada della Val Roseg superati dai calessi che ancora portano i turisti. La salita al rifugio è veloce e piacevole con questi magnifici panorami. Qui, una ventina di ultimi ospiti segna la chiusura stagionale. Un riposino e cena all’aperto all’ultimo sole. L’indomani la sveglia non sarà troppo presto: non ha senso arrivare all’attacco quando ancora è troppo buio, anche se una luna splendente ci farà risparmiare le batterie delle frontali per tutto l’avvicinamento. Questo non è né corto né lineare: morena, ghiacciaio, morena e rocce e ghiacciaio ben crepacciato. Con ottimo timing però siamo alle rocce con le prime luci. La mastodontica e affascinante parete nord del Roseg ci sovrasta. Gli amici ci sono passati sotto tre volte per salirla, ma Essa non ha voluto. La promessa si legge nei loro sguardi estasiati. Le rocce sono belle e la neve non è molta. I passaggi più impegnativi (IV) sono pure asciutti e addirittura spittati. Ormai è arrivato il sole e il panorama spazia di centinaia di chilometri. Davanti a noi solo due cordate, ma sempre a distanza: e pensare che d’estate qua c’è ressa… La cresta si rivela facile e divertente. Giunti alla fine delle rocce, la salita alla vetta, come da programma sarà una bella mazzata, ma la traccia è buona e la visuale dalla vetta sarà il meritato premio. Purtroppo Mirko e Roberto ci aspettano al colle. La vetta principale è tuttavia poco (mia trop!) oltre e la lasceremo per il “ritorno”. Quei 16 metri non nascondo quasi nulla della meraviglia che si gode da quassù. E’ però ora di scendere a valle. Purtroppo la discesa per la Capanna Coaz non pare in condizioni: il canale non banale e il ghiacciaio, al contrario del nostro di salita in ottime condizioni, sembra un vero labirinto. Ritornati sulle rocce, quindi, ci caliamo per le comode doppie non lungo la salita, ma su una linea diretta che consegna direttamente al ghiacciaio. Giunti al rifugio, le finestre sbarrate e i tavoli tolti dalla terrazza ci ricordano che ormai la stagione è proprio finita, nonostante questa giornata simil estiva. Ora questo torna ad essere il solo regno degli animali. Giunti in fondovalle i bramiti dei cervi (o rugli di orsi???) in amore (inquietanti!) che di continuo si odono provenire dal bosco sembrano volerci ricordare che ormai è ora di lasciare questo angolo di paradiso nella pace che si è guadagnato dopo mesi di affollamento e turismo. Ciao Roseg, buon “letargo”.

Come sempre la montagna non è solo natura e contatto con essa. Non è solo introspezione nei tanti momenti di solitudine (mentre si sale in silenzio, mentre si contempla un panorama). Ma è anche e soprattutto condivisione ed amicizia. Bello assaporare questi sentimenti qua piuttosto che altrove. E’ inutile dire che qua sono più intense. Chissà perché!? Grazie ai compagni di questa nuova emozionante salita.

Il fotoreport completo allo:
http://www.on-ice.it/onice/viewtopic.php?t=6214

E qui il solito assaggio:



La Biancograt si tinge di rosso…


Spigolotto spittato


Doppie in cresta

_________________
Due forumisti:"I fotoreports di Franz son come i giornalini pornografici:non leggo il testo,guardo solo le foto.Quindi Franz,continua a postar i tuoi reports, altrimenti mi tocca riabbonarmi a LeOre"
"Franz ormai è come un patrimonio dell'umanità"
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN

l'ultima strega Rispondi citando



Registrato: 14/05/09 20:17
Messaggi: 2380
Luogo di residenza: in tutto il mondo

MessaggioInviato: Mer Ott 07, 2009 18:43    Oggetto:
 
Very Happy ..e io al solito e come sempre rimango estasiata, dal percorso, dai panorami, dalla semplicità d'espressione per queste tue esperienze che diventano uniche nella molteplicità...
Rolling Eyes ...che dire? nulla!!
Solo contemplare, e ringraziarti. Wink Wink
_________________
Torno a casa ma ho già voglia di ripartire. Ho capito qual è il senso di una spedizione.E' salire una montagna andando oltre.E' distaccarsi dalla cima da elenco ... E' vivere l'assenza di radici come un cammino di libertà.... (Silvia M.Buscaini )
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

@le Rispondi citando



Registrato: 29/03/05 15:51
Messaggi: 3584
Luogo di residenza: padova

MessaggioInviato: Gio Ott 08, 2009 10:54    Oggetto:
 
gran bella salita, il Roseg a mio avviso è molto più bello e suggestivo del fratello tanto più blasonato Bernina. ciao
_________________
La debolezza ha paura di grandi spazi, la stupidità ha paura del silenzio. Aprite gli occhi e le orecchie, chiudete le radioline, niente rumore, niente grida niente clacson. Ascoltate la musica delle montagne!!

Samivel
Top
Profilo Invia messaggio privato

LucaGPS Rispondi citando



Registrato: 18/12/06 01:01
Messaggi: 6437
Luogo di residenza: Arco

MessaggioInviato: Gio Ott 08, 2009 13:01    Oggetto:
 
Chi non Risica non ROSEGa. Wink

OTTimo Report.
Cool Cool Cool
Ciao
_________________
C’era un tizio racconta l’autista, che saliva con lo zaino, sci e scarponi, sorriso dolce sul viso bianco di crema solare..non l’ho più visto, forse si è stancato ed è andato altrove. Stancato? Guardo verso le montagne che scintillano più del solito.
Top
Profilo Invia messaggio privato

Annibale Rispondi citando



Registrato: 29/12/07 20:55
Messaggi: 2868
Luogo di residenza: Pescara

MessaggioInviato: Gio Ott 08, 2009 13:33    Oggetto:
 
Fantastico Cool Exclamation
Devo ammettere che conosco discretamente le Alpi Orientali e Occidentali,per niente affatto invece,purtroppo Embarassed ,quelle Centrali Confused Exclamation
_________________
« Noi troveremo una strada. Oppure ne apriremo una nuova. »
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail Yahoo
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Montagna oltre lo scialpinismo
Pagina 1 di 1

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb