FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
Valanghe....Occhio!
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4 ... 134, 135, 136  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Meteo e ambiente

La_Fenice Rispondi citando



Registrato: 07/11/09 21:13
Messaggi: 935
Luogo di residenza: Trento

MessaggioInviato: Dom Dic 27, 2009 12:49    Oggetto:
 
Valentino_52 ha scritto:

Quattro eroi! Un sacrificio enorme, inaccettabile, per due sciagurati. Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad

Sono rimasta allibita quando ho sentito questa notizia...tanta tristezza ma anche tanta rabbia...
ignoranza, stupidità che posso anche "accettare"(per modo di dire) finchè a rimetterci sono solo loro....ma questo è veramente inaccettabile! Crying or Very sad
Top
Profilo Invia messaggio privato

Luca.zeta Rispondi citando



Registrato: 27/01/07 10:06
Messaggi: 80
Luogo di residenza: VICENZA

MessaggioInviato: Dom Dic 27, 2009 14:37    Oggetto:
 
FrancoF ha scritto:
@le ha scritto:

La situazione in giro non è per niente rosea, in quota la neve nuova ventata poggia su strati freddi di cristalli angolari che probabilmente si trasformeranno solo in tarda primavera e fungeranno per tutto l'inverno da trappole mortali. C'è da stare davvero molto attenti e volare basso.


Ti riferisci al freddo della settimana scorsa e al fatto che il grosso delle nevicate è avvenuto inizialmente a quote molto basse perchè sopra era troppo freddo?
Sarà che sulle prealpi vicentine la pioggia ha lavato via tutto Crying or Very sad ma non riesco a leggere la situazione in altre zone (Lagorai ad esempio)
Dai report mi pare di vedere neve trasformata e ghiacciata.
Non è questo il risultato di tanta pioggia anche a quote alte con successiva gelata?
Se cosi' fosse mi verrebbe, in condizioni simili, da ritenere il manto nevoso RELATIVAMENTE consolidato.
Sicuramente non è la condizione della Val di Fassa Sad Sad
Ritengo interessante registrare per quanto possibile, magari in questo topic, le evoluzioni del manto nevoso nel corso della stagione:
quando vai a marzo in un luogo senza conoscere la "storia" di dicembre, difficilmente l'osservazione del momento puo' darti info di cosa c'è sotto!
E non si possono fare stratigrafie ovunque!


Puo' nevicare con temperature molto al di sotto dello zero...la settimana
scorsa non ha nevicato nelle dolomiti non perche' faceva troppo freddo ma perche' purtroppo la perturbazione non si e' spinta a nord...
quindi tanto per chiarire non esiste che con molto freddo non nevica....
Per quanto riguarda il manto nevoso puo' risultare ben consolidto in se ma se poggia su uno strato a debole coesione basale (tipo brina di profondita' o uno strato ghiacciato) non puoi sicuramente considerare il manto relativamente sicuro...
per quanto riguarda l'evoluzione del manto nevoso seguendo con costanza i bollettini di arabba e metteci anche meteotrentino riesci a monitorare abbastanza bene la situazione....dopo il singolo pendio o il singolo caso devi valutarlo te sul posto con esperienza e informazioni raccolte...
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage

fabbrissimo Rispondi citando



Registrato: 16/04/05 14:55
Messaggi: 1403
Luogo di residenza: bolzano

MessaggioInviato: Dom Dic 27, 2009 22:21    Oggetto:
 
Valentino_52 ha scritto:
fabbrissimo ha scritto:
.........

e quanto onore x quei 4 del soccorso, morti alle 8 di sera nel buio pesto........

-,,,


Quattro eroi! Un sacrificio enorme, inaccettabile, per due sciagurati. Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad


in effetti bertolaso (intervista tg1 delle 20 e tgr) nn ha tt i torti

-,,,
Top
Profilo Invia messaggio privato

renrav Rispondi citando



Registrato: 23/01/09 23:28
Messaggi: 2781
Luogo di residenza: TN

MessaggioInviato: Dom Dic 27, 2009 22:44    Oggetto:
 
ke tristezza, un pensiero ai cari di tt gli scomparsi....

personalmente nn condivido molto la frase sotto, riportata da un quotidiano locale (rif. ai due travolti x primi)

".....sono stati all'origine della tragedia che ha visto la morte di quattro uomini del Soccorso alpino....."

mi dispiace molto anke x i due ragazzi ke sono andati a fare un giro e hanno trovato la morte....
_________________
non esiste notte tanto lunga che impedisca al sole di sorgere
Top
Profilo Invia messaggio privato

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6222
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Dom Dic 27, 2009 23:27    Oggetto:
 
io invece credo che si stia esagerando:
dolore per i morti, a cui mi sento molto vicino, però:

bertolaso dice basta con gli incoscienti che mettono a rischio la vita dei soccorritori, e parla di scialpinisti
i due invece erano escursionisti, e per nulla sprovveduti come dice bertolaso
valentino aggiunge sciagurati: erano due scalatori che andavano in perlustrazione per vedere la situazione delle cascate di ghiaccio, avevano alle spalle spedizioni sulle montagne del Cile e himalaya, ed erano esperti
il pendio che porta alla forcella Pordoi poi non ditemi che normalmente è particolarmente rischioso
e che i soccorittori siano scesi con gli sci dalla forcella AL BUIO, senza vedere cosa andavano a pestare, non era un po' un'azzardo?
oggi il CAI ha diramato un appello per sospendere qualunque attività in montagna, anche su forestali, per il pericolo altissimo delle valanghe
io sono stato 2 giorni in giro in dolomiti e non c'era più di grado 2 (ovviamente scegliendo zone tranquille)

di questo passo, sull'onda delle emozioni, vieteranno ogni attività in montagna fuori le piste da sci quando ritengono situazioni di allarme
due giorni fa arabba dava grado 3 in abbassamento a 2
oggi tutti i giornali parlano di grado 4 tendente a 5
ovvio che se vado a fare il canale nord del cristallo trovo grado 4, ma se vado sul col duro il grado è 1, scegliendo i passaggi giusti
_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

rudy Rispondi citando



Registrato: 28/02/06 19:18
Messaggi: 427
Luogo di residenza: ceneda bassa

MessaggioInviato: Dom Dic 27, 2009 23:53    Oggetto:
 
massimo cordoglio x i 4 ragazzi del soccorso.
purtroppo la lasties ha la fama di essere un itinerario molto facile e ci fa dimenticare che è un itinerario d'alta quota e che i pericoli possono arrivare anche dai lati (pare si sia staccata dalla dorsale di sx orografica, da dove parte anche l'holzer)
_________________
il pelato

http://it.youtube.com/user/rudyFR

http://mountain360gradi.blogspot.com/
Top
Profilo Invia messaggio privato

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6222
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Lun Dic 28, 2009 9:34    Oggetto:
 
vero, la lasties è la più facile delle valli del sella, ma come tutte ha ripide pareti laterali
ma:
i due travolti, che hanno innescato l'operazione di soccorso, non erano affatto sprovveduti, erano bravi ed esperti
(se al loro posto ci fosse stato Gino che andava a vedere le cascate non gli avreste dato dello sciagurato)
non c'era affatto grado 4 o 5 come dicono, ma 3 in abbassamento a 2 per il sopraggiunto rigelo
se l'operazione di ricerca e soccorso era troppo rischiosa (un certo margine di rischio nelle operazioni di soccorso c'è sempre) andava rimandata al giorno seguente, con la luce, e valutando i pericoli
ora invece si parla di proibire l'attività fuori pista
siccome le leggi le fanno spesso persone che hanno una conoscenza minima o superficiale dei problemi, c'è il rischio che intervengano in modo drastico e assurdo

per quanto mi riguarda se il mio andare in montagna mi mette in situazioni di pericolo, mi va benissimo che non si mobilitino i soccorsi se mi metto nei guai, ma non che mi vietino di andare fuori pista, come dicono loro
_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Capitano Rispondi citando



Registrato: 26/03/05 10:27
Messaggi: 1026
Luogo di residenza: Pergine (Trento)

MessaggioInviato: Lun Dic 28, 2009 11:03    Oggetto:
 
Ste, molte delle cose che dici sono sensate (per verità aggiungo però che il bollettino del trentino di venerdi 25 dicembre dava grado 4 nella zona di Canazei). E' anche comprensibile che si dicano cose sbagliate di fronte ad una tragedia immensa... Qui in trentino è stato un vero shock, nell'ambiente ci si conosce quasi tutti. Nel caso specifico non so chi fossero i due friulani e se abbiano o meno rischiato. Ma so dei soccorritori morti e si prova molta rabbia.
In generale osservo che c'è una forte sottovalutazione del pericolo: indipendentemente dal grado di rischio molta gente va in giro comunque. Cazzo, quando il rischio è alto si legge un bel libro, che non fa mai male, oppure si va a camminare su una forestale. Non bisogna essere maniacali! Si è persa una certa saggezza, si parla solo di dislivello, tempi, di quanto era ripido.... Mai di paesaggio, serenità, amicizia, sano divertimento. Sarà perchè ho passato il mezzo secolo, ma tutta questa fisicità comincia a darmi fastidio. Andassero a fare le gare di fondo, a confrontarsi con gli atleti, quelli veri, che gli rompono il culo! E poi, tanto, c'è sempre il soccorso alpino..... Conosco (tanta) gente che si è fatta recuperare più di una volta. Forse dovrebbero cominciare a chiedersi se nel loro modo di andare in montagna ci sia qualcosa che non funziona.....
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

moralizzatore Rispondi citando



Registrato: 16/11/09 10:14
Messaggi: 20
Luogo di residenza: val trompia

MessaggioInviato: Lun Dic 28, 2009 11:39    Oggetto:
 
ste ha scritto:
vero, la lasties è la più facile delle valli del sella, ma come tutte ha ripide pareti laterali
ma:
i due travolti, che hanno innescato l'operazione di soccorso, non erano affatto sprovveduti, erano bravi ed esperti
(se al loro posto ci fosse stato Gino che andava a vedere le cascate non gli avreste dato dello sciagurato)
non c'era affatto grado 4 o 5 come dicono, ma 3 in abbassamento a 2 per il sopraggiunto rigelo
se l'operazione di ricerca e soccorso era troppo rischiosa (un certo margine di rischio nelle operazioni di soccorso c'è sempre) andava rimandata al giorno seguente, con la luce, e valutando i pericoli
ora invece si parla di proibire l'attività fuori pista
siccome le leggi le fanno spesso persone che hanno una conoscenza minima o superficiale dei problemi, c'è il rischio che intervengano in modo drastico e assurdo

per quanto mi riguarda se il mio andare in montagna mi mette in situazioni di pericolo, mi va benissimo che non si mobilitino i soccorsi se mi metto nei guai, ma non che mi vietino di andare fuori pista, come dicono loro


quoto in toto quanto scritto da ste: tra un po' ci sarà qualche "sapientone" che vieterà lo sci fuori pista ed allora aggiungo anch'io che mi va benissimo che nessuno si mobiliti se mi metto nei guai. W la libertà !!!
Top
Profilo Invia messaggio privato

enrico r. Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 15:03
Messaggi: 2602
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Lun Dic 28, 2009 12:05    Oggetto:
 
moralizzatore ha scritto:
quoto in toto quanto scritto da ste: tra un po' ci sarà qualche "sapientone" che vieterà lo sci fuori pista ed allora aggiungo anch'io che mi va benissimo che nessuno si mobiliti se mi metto nei guai. W la libertà !!!

Temo che non sia così semplice. Il problema è che se un alpinista manca all'appello e qualcuno dà l'allarme - famiglia, albergo,... - il soccorso alpino non chiede il permesso all'alpinista scomparso per partire.

Ricordo una vicenda di molti anni fa. Noto e forte alpinista impegnato in una prima invernale sulla S della Marmolada. I giorni passano, nessun segno dalla parete, parte il soccorso. Poi lui si è pure incazzato che non gli hanno fatto finire la prima. Mah.

Prevedo tempi cupi.
_________________
enrico r.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6222
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Lun Dic 28, 2009 13:20    Oggetto:
 
ogni volta che muore una persona in montagna è come se si perdesse un fratello
a maggior ragione se a morire sono dei soccorittori, che rischiano la vita per salvare gli altri
io, se avessi le capacità, vorrei entrare nel soccorso alpino, per aiutare quelli che condividono la mia passione

per cui mi dispiace moltissimo per i 4 morti

ma prima di condannare le persone bisognerebbe conoscere i fatti, vedere se realmente sono stati degli sprovveduti, e se hanno rischiato troppo
meteo arabba, che non dista molto dal pordoi, dava grado 3 in abbassamento a 2
strano che meteo trentino desse 4 a canazei, non si sono consultati con quelli di arabba per dare due situazioni così diverse?

quello che mi preoccupa sono i toni generalizzati contro gli scialpinisti, e l'attività escursionistica invernale, che si vorrebbe limitare o addirittura vietare
che il cai arrivi a dire:

TRENTO (26 dicembre) - Evitare tutte le uscite in montagna, sia si tratti di escursioni con le ciaspole sia in caso di fuori pista: è l'appello che il Club alpino italiano rivolge a tutti coloro che si trovano nelle località turistiche di montagna dopo la valanga che in Val di Fassa, in Trentino, ha ucciso quattro soccorritori che erano usciti per trovare due turisti che erano dispersi ed erano rimasti anche loro sotto una valanga. «Il rischio su tutto l'arco alpino ed in particolare su Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Lombardia - dicono dal Cai - è molto elevato, al livello 4 tendente al 5», cioè il massimo sulla scala di rischio. Una situazione che, almeno in Trentino, c'era anche ieri e che, sottolineando dal Cai, era stata ampiamente annunciata.

mi pare assurdo

che poi ci siano molti che rischiano troppo, che non seguano i bollettini valanghe, che vadano nei posti sbagliati nel momento sbagliato, mettendo inutilmente in pericolo i soccorritori, è vero - ma è un altro discorso

forse ci vorrebbe una riflessione, nel senso di sospendere i soccorsi fintanto che le condizioni sono pericolose
anche la tragedia di cortina, con l'elicottero caduto, pare sia accaduta per niente, non era necessario l'intervento in quelle condizioni, i carabinieri prima dicono di aver chiesto un intervento esplorativo, poi smentiscono
_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Ivan8974 Rispondi citando



Registrato: 05/03/09 13:46
Messaggi: 1027
Luogo di residenza: Tione di Trento

MessaggioInviato: Lun Dic 28, 2009 15:14    Oggetto:
 
ste ha scritto:
ogni volta che muore una persona in montagna è come se si perdesse un fratello
a maggior ragione se a morire sono dei soccorittori, che rischiano la vita per salvare gli altri
io, se avessi le capacità, vorrei entrare nel soccorso alpino, per aiutare quelli che condividono la mia passione

per cui mi dispiace moltissimo per i 4 morti

ma prima di condannare le persone bisognerebbe conoscere i fatti, vedere se realmente sono stati degli sprovveduti, e se hanno rischiato troppo
meteo arabba, che non dista molto dal pordoi, dava grado 3 in abbassamento a 2
strano che meteo trentino desse 4 a canazei, non si sono consultati con quelli di arabba per dare due situazioni così diverse?

quello che mi preoccupa sono i toni generalizzati contro gli scialpinisti, e l'attività escursionistica invernale, che si vorrebbe limitare o addirittura vietare
che il cai arrivi a dire:

TRENTO (26 dicembre) - Evitare tutte le uscite in montagna, sia si tratti di escursioni con le ciaspole sia in caso di fuori pista: è l'appello che il Club alpino italiano rivolge a tutti coloro che si trovano nelle località turistiche di montagna dopo la valanga che in Val di Fassa, in Trentino, ha ucciso quattro soccorritori che erano usciti per trovare due turisti che erano dispersi ed erano rimasti anche loro sotto una valanga. «Il rischio su tutto l'arco alpino ed in particolare su Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia e Lombardia - dicono dal Cai - è molto elevato, al livello 4 tendente al 5», cioè il massimo sulla scala di rischio. Una situazione che, almeno in Trentino, c'era anche ieri e che, sottolineando dal Cai, era stata ampiamente annunciata.

mi pare assurdo

che poi ci siano molti che rischiano troppo, che non seguano i bollettini valanghe, che vadano nei posti sbagliati nel momento sbagliato, mettendo inutilmente in pericolo i soccorritori, è vero - ma è un altro discorso

forse ci vorrebbe una riflessione, nel senso di sospendere i soccorsi fintanto che le condizioni sono pericolose
anche la tragedia di cortina, con l'elicottero caduto, pare sia accaduta per niente, non era necessario l'intervento in quelle condizioni, i carabinieri prima dicono di aver chiesto un intervento esplorativo, poi smentiscono


Condivido il tuo pensiero Ste...
io sono stato nel CNSAS per una decina di anni e la prima regola che mi hanno insegnato è non mettere mai a repentaglio la propria vita in un intervento di soccorso...alle esercitazioni si insiste maniacalmente su questo punto! Non è accettabile che 4 persone nonchè eroici volontari perdano la vita in questo modo!
Gesta eroiche non deve significare partecipare ad una roulette russa!
Scendere in piena notte con pericolo 4 da 3100 mt senza poter valutare il manto nevoso assomiglia tanto ad una missione da kamikaze!
In questo caso poi la probabilità di trovare di notte i due dispersi (non rispondevano al cellulare, quasi sicuramente erano sotto già da parecchie ore), non giustificava l'estremo rischio dell'intervento.
A mio parere i responsabili del CNSAS un piccolo esame di coscenza dovrebbe farselo!
Anche se non si è ritenuto giusto rimandare l'intervento di ricerca al giorno dopo, quantomeno sarebbe stato più saggio salire dal basso seguendo le impronte dei due.
Inanzitutto và salvaguardata ad ogni costo la vita dei soccorritori e poi venga il resto!
Gli alpinisti, vuoi o no, chi più e chi meno, sanno che la propria passione ha degli elementi di rischio... ed a volte mettono in gioco pure la vita di propria scelta... se vanno a mettersi nei pasticci c..zi loro! Non è ammissibile che i soccorritori mettano azzardatamente a rischio la propria vita oltre ogni misura per toglierli dai guai!


L'ultima modifica di Ivan8974 il Lun Dic 28, 2009 17:32, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6222
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Lun Dic 28, 2009 17:00    Oggetto:
 
ivan, condivido ogni parola che hai scritto

enrico ha scritto che scattato l'allarme c'è l'obbligo del soccorso: se è così andrebbe rivisto: prima di tutto la vita dei volontari, che non devono lanciarsi in missioni suicide
_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

enrico r. Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 15:03
Messaggi: 2602
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Lun Dic 28, 2009 17:20    Oggetto:
 
ste ha scritto:
enrico ha scritto che scattato l'allarme c'è l'obbligo del soccorso: se è così andrebbe rivisto: prima di tutto la vita dei volontari, che non devono lanciarsi in missioni suicide

No, non è questo che intedevo dire (non mi risulta proprio che ci sia l'obbligo). Mi riferivo alla tua (e di Moralizzatore) affermazione 'se mi capita qualcosa non venitemi a cercare'. L'allarme lo dà chi resta a valle, non chi si perde. E chi resta a valle difficilmente si esime dal darlo, a prescindere dalle volontà del disperso.
_________________
enrico r.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

SimonRussi Rispondi citando



Registrato: 08/11/06 09:33
Messaggi: 4510
Luogo di residenza: Laives (BZ)

MessaggioInviato: Lun Dic 28, 2009 19:13    Oggetto:
 
Perdonate la mia franchezza, ma la persona che scrive "se mi perdo, non venitemi a cercare" scrive una cosa di un falso (per me) insopportabile... voglio vedervi al tramonto, col freddo invernale, con una gamba rotta, a dire al telefono "No guarda, i pendii sono pericolosi, e poi è il mio andare in montagna che mi ha messo nei guai, quindi restate pure a valle...". Suvvia...
_________________
СИМОН РУССИ

"Cosa sa di alpinismo chi sa solo di alpinismo?" C. L. R. James
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Meteo e ambiente
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4 ... 134, 135, 136  Successivo
Pagina 3 di 136

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb