FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
Valanghe....Occhio!
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 134, 135, 136
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Meteo e ambiente

Denali Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 14:59
Messaggi: 2385

MessaggioInviato: Ven Mag 04, 2018 9:48    Oggetto:
 
Leo ha scritto:
...io non andrò mai con una guida alpina che mi aiuti a fare quello che non riesco da solo...
Mai dire mai ma sono d'accordo. Non critico chi lo fa, però non fa per me, cozza proprio con la mia idea di andar per monti.

Sulla tragedia: premesso che ne so poco ... certo ci sono stati errori ma questi diventano chiaramente censurabili solo dopo che è andata male (es: non sempre un peggioramento del tempo significa una bufera tremenda). Quante volte si forza un po' anziché tornare indietro al primo problema (neve, vento, sbaglio di percorso, ritardo, ...) pensando di riuscire a gestire la situazione. E forse è stato lo stesso per quella guida. Stavolta è andata male, malissimo. In questo caso forse non c'era un errore solo ma una catena di eventi che porta alla tragedia. Ed è importante analizzarli per capire, imparare. In fin dei conti l'esperienza è proprio questo, imparare da ciò che succede a se stessi e agli altri.

Poi temo che chi fa la guida e ci debba campare una piccola tendenza a prendersi qualche rischio in più ce l'abbia. Per lui non è solo rinunciare alla gita ma anche a un guadagno presente o futuro. Proviamo a immaginare che le previsioni meteo non fossero poi diverse da tante altre volte in cui il tempo poi ha tenuto decentemente con anche qualche schiarita ... se avesse rinunciato cosa avrebbero detto i clienti fermi al rifugio col sole alto? "...quella guida pensa solo a prendersi i soldi e poi rinuncia appena può...". Io che mi muovo in autonomia o con cari e fidati amici mi sento abbastanza libero nel rinunciare ... ma temo la pressione sia diversa con persone che mi pagano per la ... traversata sognata da una vita.

A scanso di polemiche non voglio giustificare o colpevolizzare nessuno, solo cercare di capire e dire che non è facile gestire certe situazioni, il confine tra giusto e sbagliato può diventare sfumato quando ci sei in mezzo.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

sergio63 Rispondi citando



Registrato: 28/12/07 01:34
Messaggi: 1326
Luogo di residenza: Bleggio (TN)

MessaggioInviato: Ven Mag 04, 2018 10:53    Oggetto:
 
Ruthi ha scritto:
trovarsi in montagna, qui addirittura a più di 3000 m con tempesta/bufera e nebbia è la cosa più orribile mi possa immaginare. nella nebbia fitta quando non vedi di più di un metro e ti viene da vomitare ad ogni passo perchè non riesci a capire se il terreno va in su oppure in giù può essere impossibile o moooolto difficile raggiungere il rifugio anche se ce l'hai a 30 metri. non conosco bene tutta la dinamica e spero che prima o poi venga spiegata bene e fino in fondo per poter imparare qualcosa.
l'unico pensiero - oltre a quello che va ai morti e le loro famiglie - che ho:
NON sono stati sorpresi dal maltempo. si sapeva che passa la fronte!

per tutto il resto - per adesso parlano di un concatenamento di tante fatalità.....


in situazioni del genere (non che sia particolarmente esperto ma un paio di volte, probabilmente con vento e freddo meno intensi, mi è capitato e una volta proprio partendo con tempo buono dalla cabane de vignettes...davano variabile e prima del col de Valpelline nel giro di mezzora non si vedeva nulla ma con tanto culo abbiamo imbroccato il col de la division e siamo scappati via...) sono convinto che quantomeno bisogna essere autonomi...oltre che in perfetta forma...uno può aiutarne un altro...forse...altrimenti è molto più probabile possano capitare cose del genere...
poi sono d'accordo con quanto scrivono Leo e Denali quà sopra...comunque tristezza...(anche per quelli che vanno ad intervistare uno che è appena uscito da una storia così...)
Top
Profilo Invia messaggio privato

fabbrissimo Rispondi citando



Registrato: 16/04/05 14:55
Messaggi: 1409
Luogo di residenza: bolzano

MessaggioInviato: Sab Mag 05, 2018 3:21    Oggetto:
 
Mi sento di dire un’unica cosa rispettosam e doverosam nei confronti delle vittime (guida inclusa) e dei sopravvissuti a qst incubo: quel fronte freddo in azione in quelle ore e che ha causato il repentino cambiamento meteo era stato ampiam previsto da giorni, cioe’ voglio dire nn e’ stato il temporale estivo pomeridiano locale che puo’ sorprenderti all’improvviso, e x il quale puoi tirare in ballo anche la sfiga.

Qui si sapeva benissimo cosa stava x succedere con il meteo … ed e’ successo.


Che tristezza


rip



_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato

albertagort Rispondi citando



Registrato: 27/01/08 20:52
Messaggi: 357
Luogo di residenza: Noach, conca agordina

MessaggioInviato: Sab Mag 05, 2018 8:56    Oggetto:
 
Mi piacerebbe che tutto il rispetto e la seriosità che stanno dimostrando i media e i social in questo frangente (compresa la tragedia sull' Antelao, dove i giornali non hanno fatto altro che sottolineare che erano perfettamente equipaggiati ed esperti), ci fosse anche quando muoiono degli alpinisti o dei ciaspolatori della domenica.

Invece no, in quei casi sono sempre tutti pronti a sparare a zero, a dire che bisogna andare in montagna solo se si è preparati, e scattano le interviste con le varie guide che raccomandano di "affidarsi ad un esperto", per "non mettere in pericolo chi ti deve venire a soccorrere".
Chissà come mai sta volta non si sente niente di tutto ciò.

Sarebbe bello che la comprensione delle mancanze tecniche altrui, il rispetto per i morti e sopratutto per le proprie scelte di vita (anche folli o sconsiderate) ci fosse sempre, non solo quando fa comodo.
_________________
webcam Agordo
http://agordometeo.dyndns.org/cgi/ieng
dati meteo
http://albertagort.altervista.org/datinoach/provastazione.htm
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage

sergio63 Rispondi citando



Registrato: 28/12/07 01:34
Messaggi: 1326
Luogo di residenza: Bleggio (TN)

MessaggioInviato: Mar Nov 20, 2018 12:05    Oggetto:
 
https://avalanche.report/albina-web/bulletin/2018-11-20?lang=it

ecco il nuovo bollettino per l'euregio, trentino sud tirolo e nord tirolo...
Top
Profilo Invia messaggio privato

Capitano Rispondi citando



Registrato: 26/03/05 10:27
Messaggi: 1030
Luogo di residenza: Pergine (Trento)

MessaggioInviato: Sab Nov 24, 2018 18:06    Oggetto:
 
Nuova neve e si ricomincia
https://torino.repubblica.it/cronaca/2018/11/24/news/sestriere_valanga_di_stacca_dal_colle_della_rognosa_travolti_alcuni_scialpinisti-212489298/?ref=RHPPBT-BL-I0-C4-P7-S1.4-T1
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6223
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Dom Nov 25, 2018 20:10    Oggetto:
 
MERANO - Una slavina si è staccata oggi, in val d'Ultimo nella zona di Fontana Bianca sopra Santa Geltrude, sotto la cima «In den Waenden» a 2.763 metri di quota. La valanga ha travolto uno scialpinista che stava partecipando ad un'escursione. L'uomo è stato prontamente tirato fuori dalla massa nevosa dalla guida che lo accompagnava. Inoltre, nelle vicinanze si trovava un membro del soccorso alpino che ha prestato subito aiuto. Il ferito è stato poi trasportato dal Pleikan 1 all'ospedale di Merano.
_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Ruthi Rispondi citando



Registrato: 02/03/12 10:57
Messaggi: 1456
Luogo di residenza: Terlano BZ

MessaggioInviato: Dom Nov 25, 2018 22:02    Oggetto:
 
ho chiesto info al michele pedrotti, che era sulla "in den wänden". poi anche al nostro luca renrav che era sulla "in den wänden" anche lui; lui mi ha spiegato che il distacco era sul itinerario della gleck/collecchio quanda si lascia il fondovalle per salire in cresta verso il kirchbachjoch. è successo in quella zona - poi magari interviene lui stesso a riferire.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage

sergio63 Rispondi citando



Registrato: 28/12/07 01:34
Messaggi: 1326
Luogo di residenza: Bleggio (TN)

MessaggioInviato: Lun Nov 26, 2018 12:28    Oggetto:
 
Ruthi ha scritto:
ho chiesto info al michele pedrotti, che era sulla "in den wänden". poi anche al nostro luca renrav che era sulla "in den wänden" anche lui; lui mi ha spiegato che il distacco era sul itinerario della gleck/collecchio quanda si lascia il fondovalle per salire in cresta verso il kirchbachjoch. è successo in quella zona - poi magari interviene lui stesso a riferire.


confermo...da dove ero io (a metà fra malga e cima in den wanden) non si vedeva lo sbarco per cui erano già ben sopra (probabilmente proprio nel vallone che porta al giogo di montechiesa) la traccia solita che porta al collecchio stando sul fondo valle... Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato

red Rispondi citando



Registrato: 11/01/07 17:38
Messaggi: 269
Luogo di residenza: civezzano (TN)

MessaggioInviato: Mar Nov 27, 2018 18:22    Oggetto:
 
son passato ieri, han provato a salire un pendio della cresta, diciamo ad un terzo della valle verso il collecchio. decisamente ripido, è venuto giù tutto, per una larghezza che valuteri sui 60/70 metri per un buon centinaio di altezza. io non so se mi ci sarei avventurato. ha scaricato molto anche sulla indenwalden, ma probabilmente prima dei numerosi passaggi. ieri sotto il collecchio abbiamo rinunciato, il pendio era carico e con grossi accumuli. prima dell'ultima nevicata deve aver fatto caldo e ha indurito lo strato superficiale provocando lo scivolamento della successiva. che però era molto bella e soffice e invitava molto, si son fatti prendere dalla voglia di polvere, come succede spesso anche a me, per fortuna è andata bene, ma a vedere la valanga poteve non essere così.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Ruthi Rispondi citando



Registrato: 02/03/12 10:57
Messaggi: 1456
Luogo di residenza: Terlano BZ

MessaggioInviato: Gio Nov 29, 2018 19:24    Oggetto:
 
https://avalanche.report/albina-web/blog/valanghealtoadige.blogspot.com/9154257806647844688?lang=it

l'analisi dell'incidente sul nuovo sito della provincia.

sono contenta.
speravo di trovare un'analisi sapendo che il servizio del tirolo puntualmente la faceva dopo ogni evento di valanga - ma non avevo grandi aspettative...
invece - ottimo!!! bravi i collaboratori del sito; così tutti noi possiamo imparare qualcosa.

Riporto anche la risposta del michele pedrotti sulla mia domanda di avere info:

''Allora, noi stavamo transitando dalla Obere Weissbrunnalm quando è arrivato l'elicottero, quindi abbiamo visto abbastanza bene la zona dell'incidente. Come tu hai ben immaginato le persone coinvolte non erano sull'itinerario classico di "In den Wänden" ma stavano risalendo l'ampio vallone in direzione del Collecchio, tagliando a mezza costa sul versante meridionale, forse per evitare le contropendenze che hai se stai nel centro del piatto vallone. L'incidente sarà avvenuto ad 1,5/2 km dalla malga, quindi ben in dentro nel vallone. Secondo me avevano l'idea di dirigersi verso il Giogo di Montechiesa - Kirchbergjoch''

A vedere il luogo segnato sulla foto del sito valanghe mi pare capire che sono saliti troppo presto - come scrive anche michele - credo che le altre volte che ci sono stata ero salita più in fondo e poi si girava a sx per salire in cresta, seguendo +/- il sentiero estivo.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Meteo e ambiente
Vai a Precedente  1, 2, 3 ... 134, 135, 136
Pagina 136 di 136

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb