FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
valanga gran sasso
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Meteo e ambiente

Nicola Rispondi citando



Registrato: 13/10/06 10:13
Messaggi: 3120
Luogo di residenza: Schio

MessaggioInviato: Mar Feb 02, 2010 18:04    Oggetto:
 
nuts72 ha scritto:
c'è poi una sostanziale differenza Nicola,nelle piste battute non ci sono pericoli oggettivi e chi presta soccorso lo fà come professione....al di fuori è tutta un'altra storia ...


Se permetti, dissento!

1. In pista ci sono pericoli oggettivi, quest'anno non è ancora morto nessuno, ma l'anno scorso... per non parlare delle ossa rotte...

2. Se vedo qualcuno nelle peste mi viene da fermarmi anche se sono in pista e c'è qualcuno che arriverà di lì a poco, o no?
Chiaro che le conseguenze di un omissione possono essere estremamente più gravi fuori pista.

Poi non ho capito il perché di questa affermazione:

nuts72 ha scritto:
il soccorso alpino come dice la parola soccorre, ma ciò non vuol dire che ce ne freghiamo e ci andiamo a mettere nei guai tanto c'è sempre qualcuno che ci viene a soccorrere


Non mi sono spiegato bene? Wink Stavo stigmatizzando l'atteggiamento descritto da Menz...
_________________
Il monte è parabola della vita. Il monte innevato è parabola del paradiso.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage

nuts72 Rispondi citando



Registrato: 02/04/08 18:41
Messaggi: 575
Luogo di residenza: roma

MessaggioInviato: Mar Feb 02, 2010 18:22    Oggetto:
 
ambè hai ragione..io come pericoli intendevo quelli creati dalla natura...mica l'alta possibilità di scontro con un altro sciatore lungo le piste Laughing Laughing
non s'eravamo intesi Wink Wink Wink ciaooooooooooooooooo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Ivan8974 Rispondi citando



Registrato: 05/03/09 13:46
Messaggi: 1027
Luogo di residenza: Tione di Trento

MessaggioInviato: Mar Feb 02, 2010 18:35    Oggetto:
 
LucaGPS ha scritto:
menz ha scritto:
....QUASI SORRIDE PER L'URLO SENTITO, INTANTO LUI ERA OCCUPATO A SALIRE..
.... un altro che saliva con gli sci mi chiede se in vetta ci fosse qualcuno del soccorso... .

Insomma è sconvolgente che ci sia in giro gente così! Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes

Qua siamo vicini all'omissione di Soccorso.


Insomma c'è da riflettere.


Luca ti accuso di omissione di soccorso al povero Ralph! Laughing Laughing Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

nuts72 Rispondi citando



Registrato: 02/04/08 18:41
Messaggi: 575
Luogo di residenza: roma

MessaggioInviato: Mer Feb 03, 2010 18:36    Oggetto:
 
In Piemonte l'applicazione di questa normativa (secondo me pellegrina...) è stata, di nuovo, rimandata al 2011

L'Arva aiuta, tutto aiuta... ma alla base ci deve essere il buon senso e un'attenzione per il luogo e per gli altri, cose che non puoi inculcare per legge.. non mi riferisco al caso specifico che non conosco, ma piuttosto ai tanti che nell'ultimo decennio si sono avvicinati alla montagna, con gli sci o con le ciaspole senza aver maturato le esperienze necessaria.

concordo pienamente menz...c'è una cosa che fà sorridere e penso sia un caso di tipica Italianata Laughing
questa fantomatica legge esiste ben dal 2003.....è la numero 366 "norme in materia di sicurezza degli sport invernali e da fondo"
il comma 2 dell'articolo 17 recita in sostanza che tutti gli scialpinisti devono munirsi laddove le condizioni climatiche e della neve comportino un pericolo di valanghe, di appositi sistemi elettronici (ARVA) pala e sonda.
Poi come accade sempre in ITALIA siccome siamo una minoranza (rispetto a chi scia in pista) è stato tutto demanato alle regioni...e lì s'è arenato tutto Shocked Shocked
Certo l'informazione non è il massimo (ne hanno parlato solo alcune riviste del settore).Cmq come dici tu il buon senso non te lo inculca nessuna legge e non c'è multa che tenga (vedi Roccaraso proprio questi giorni Sad Sad Sad )
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Vivalaporchetta Rispondi citando



Registrato: 10/04/06 09:41
Messaggi: 528
Luogo di residenza: Saint-Denis (AO)

MessaggioInviato: Gio Feb 04, 2010 10:23    Oggetto:
 
in valle d'aosta, chi fa scialpinismo deve avere l'arva appresso per legge. E' strano che non sia estesa l'obbligatorietà a ciaspolatori e alpinisti. E' curioso che si richieda solo ARVA, o sistemi analoghi, ma non pala e sonda... quando si mettono incompetenti a legiferare...

L'art 7 comma 2 della LR 27/2004 dice che:
"I soggetti che praticano lo sci-alpinismo devono sempre munirsi di appositi sistemi elettronici per garantire un idoneo e tempestivo intervento di soccorso".

L'art. 10 della stessa legge prevede che:
"La violazione delle disposizioni di cui agli articoli 5, 6 e 7, comma 2, è soggetta alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma di denaro da euro 20 a euro 250".
"La vigilanza sull'osservanza della presente legge e l'irrogazione delle relative sanzioni sono affidate, oltre che alle forze di polizia, ai Comuni, che vi provvedono tramite i corpi di polizia locale, e al Corpo forestale della Valle d'Aosta".

Infatti, molto spesso, ci sono i forestali lungo i percorsi più classici a controllare e a multare.
_________________
Mi sono trovato a camminare in un mare di fango sotto una pioggia fine e ho pensato, caspita, devi essere matto come dicono altrimenti perché continueresti a camminare in questo fango?
[Charles Bukowski]
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN

menz Rispondi citando



Registrato: 01/03/06 12:46
Messaggi: 2665
Luogo di residenza: Brescia - Pavia

MessaggioInviato: Gio Feb 04, 2010 10:37    Oggetto:
 
Vivalaporchetta ha scritto:
in valle d'aosta, chi fa scialpinismo deve avere l'arva appresso per legge. E' strano che non sia estesa l'obbligatorietà a ciaspolatori e alpinisti. E' curioso che si richieda solo ARVA, o sistemi analoghi, ma non pala e sonda... quando si mettono incompetenti a legiferare...


Quindi mi confermi che io e la mia ragazza (lei con le ciaspole) eravamo in regola pur avendo solo il mio arva, quando sono salito un paio di settimane fa a punta Leysse... anzi avevo pure pala e sonda... super regolare... Confused
Resto dell'idea cmq che l'imposizione per legge a tutti e su qualsiasi itinerario (che sarebbe l'unica cosa possibile da fare per avere una normativa chiara ed efficace) sia come usare un cannone per uccidere le mosche, mah....
_________________
Quando sei stanco, la strada del ritorno è in salita e il vento sempre contrario
Davide
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage MSN

Vivalaporchetta Rispondi citando



Registrato: 10/04/06 09:41
Messaggi: 528
Luogo di residenza: Saint-Denis (AO)

MessaggioInviato: Gio Feb 04, 2010 12:05    Oggetto:
 
menz ha scritto:
Vivalaporchetta ha scritto:
in valle d'aosta, chi fa scialpinismo deve avere l'arva appresso per legge. E' strano che non sia estesa l'obbligatorietà a ciaspolatori e alpinisti. E' curioso che si richieda solo ARVA, o sistemi analoghi, ma non pala e sonda... quando si mettono incompetenti a legiferare...


Quindi mi confermi che io e la mia ragazza (lei con le ciaspole) eravamo in regola pur avendo solo il mio arva, quando sono salito un paio di settimane fa a punta Leysse... anzi avevo pure pala e sonda... super regolare... Confused
Resto dell'idea cmq che l'imposizione per legge a tutti e su qualsiasi itinerario (che sarebbe l'unica cosa possibile da fare per avere una normativa chiara ed efficace) sia come usare un cannone per uccidere le mosche, mah....


Esatto. Tu eri in regola come sci-alpinista. La tua ragazza, in quanto ciaspolara, poteva andare tranquillamente senza ARVA (pala e sonda non sono richieste) perché non scialpinista. Ho sentito alcuni amici forestali e sono anche loro basiti di fronte a questa legge. Loro possono controllare solo scialpinisti ma non possono fare nessun controllo ai ciaspolatori.

Le leggi dovrebbero essere chiare ed efficaci. così sono inutili...
_________________
Mi sono trovato a camminare in un mare di fango sotto una pioggia fine e ho pensato, caspita, devi essere matto come dicono altrimenti perché continueresti a camminare in questo fango?
[Charles Bukowski]
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN

nuts72 Rispondi citando



Registrato: 02/04/08 18:41
Messaggi: 575
Luogo di residenza: roma

MessaggioInviato: Gio Feb 04, 2010 16:04    Oggetto:
 
sinceramente non capisco il senso della legge???oerchè solo gli scialpinisti??? che una che và a piedi non è un soggetto in potenziale pericolo???
poi come dice menz è solo questione di testa responsabbile Very Happy
prima che mi comprassi gli sci io e mia moglie camminavamo in inverno con ramponi o ciaspole ...in occasione di gite più impegnative l'arva pala e sonda era con noi..e ci esercitavamo a saperlo usare..le slavine mica fanno distinzione tra ciaspolatori o scialpinisti.
Aneddoto curioso....l'anno scorso scendavamo dal Gorzano per le cento fonti ci ha fermato la forestale...ma mica per controllare se avevamo l'arva ...ma se avevamo raccolto funghi ... Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing perchè eravamo passati in una riserva in cui si accede a raccoogliere solo pagando un permesso Shocked Shocked :shock:qui in centro la legge manco è arrivata Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Vivalaporchetta Rispondi citando



Registrato: 10/04/06 09:41
Messaggi: 528
Luogo di residenza: Saint-Denis (AO)

MessaggioInviato: Gio Feb 04, 2010 18:26    Oggetto:
 
nuts72 ha scritto:
sinceramente non capisco il senso della legge???oerchè solo gli scialpinisti??? che una che và a piedi non è un soggetto in potenziale pericolo???


esatto! una legge fatta con i piedi come il 90% delle legge italiote
_________________
Mi sono trovato a camminare in un mare di fango sotto una pioggia fine e ho pensato, caspita, devi essere matto come dicono altrimenti perché continueresti a camminare in questo fango?
[Charles Bukowski]
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN

mauro Rispondi citando



Registrato: 22/12/06 15:20
Messaggi: 1149
Luogo di residenza: trento

MessaggioInviato: Gio Feb 04, 2010 18:44    Oggetto:
 
Vivalaporchetta ha scritto:
nuts72 ha scritto:
sinceramente non capisco il senso della legge???oerchè solo gli scialpinisti??? che una che và a piedi non è un soggetto in potenziale pericolo???


esatto! una legge fatta con i piedi come il 90% delle legge italiote


Ma infatti! E come la mettiamo con uno scialpinista che sta spalleggiando gli sci? E' scialpinista o escursionista? Rolling Eyes
_________________
In montagna sembra un uomo che cammina, in piano sembra un cavallo al trotto, in discesa è più veloce di un uccello in volo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

nuts72 Rispondi citando



Registrato: 02/04/08 18:41
Messaggi: 575
Luogo di residenza: roma

MessaggioInviato: Gio Feb 04, 2010 23:00    Oggetto:
 
Vivalaporchetta ha scritto:
nuts72 ha scritto:
sinceramente non capisco il senso della legge???oerchè solo gli scialpinisti??? che una che và a piedi non è un soggetto in potenziale pericolo???


esatto! una legge fatta con i piedi come il 90% delle legge italiote

direi italidiote Laughing Laughing Laughing Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Vivalaporchetta Rispondi citando



Registrato: 10/04/06 09:41
Messaggi: 528
Luogo di residenza: Saint-Denis (AO)

MessaggioInviato: Ven Feb 05, 2010 9:44    Oggetto:
 
nuts72 ha scritto:
Vivalaporchetta ha scritto:
nuts72 ha scritto:
sinceramente non capisco il senso della legge???oerchè solo gli scialpinisti??? che una che và a piedi non è un soggetto in potenziale pericolo???


esatto! una legge fatta con i piedi come il 90% delle legge italiote

direi italidiote Laughing Laughing Laughing Laughing


Very Happy Very Happy Very Happy
_________________
Mi sono trovato a camminare in un mare di fango sotto una pioggia fine e ho pensato, caspita, devi essere matto come dicono altrimenti perché continueresti a camminare in questo fango?
[Charles Bukowski]
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN

Vivalaporchetta Rispondi citando



Registrato: 10/04/06 09:41
Messaggi: 528
Luogo di residenza: Saint-Denis (AO)

MessaggioInviato: Ven Feb 05, 2010 9:47    Oggetto:
 
mauro ha scritto:
Vivalaporchetta ha scritto:
nuts72 ha scritto:
sinceramente non capisco il senso della legge???oerchè solo gli scialpinisti??? che una che và a piedi non è un soggetto in potenziale pericolo???


esatto! una legge fatta con i piedi come il 90% delle legge italiote


Ma infatti! E come la mettiamo con uno scialpinista che sta spalleggiando gli sci? E' scialpinista o escursionista? Rolling Eyes


misteri della legge...
La cosa divertente è che questa legge è stata anche dichiarata "urgente" per fronteggiare non so quale emergenza.
Viva la repubblica delle banane e delle emergenze! Viva!
_________________
Mi sono trovato a camminare in un mare di fango sotto una pioggia fine e ho pensato, caspita, devi essere matto come dicono altrimenti perché continueresti a camminare in questo fango?
[Charles Bukowski]
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN

gianko Rispondi citando



Registrato: 11/04/06 18:56
Messaggi: 4148
Luogo di residenza: Quebec City

MessaggioInviato: Sab Feb 06, 2010 22:43    Oggetto:
 
nuts72 ha scritto:
.
Aneddoto curioso....l'anno scorso scendavamo dal Gorzano per le cento fonti ci ha fermato la forestale...ma mica per controllare se avevamo l'arva ...ma se avevamo raccolto funghi ... Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing perchè eravamo passati in una riserva in cui si accede a raccoogliere solo pagando un permesso Shocked Shocked :shock:qui in centro la legge manco è arrivata Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes
a piedi o con gli sci? Era autunno,inverno,primavera o estate? Rolling Eyes Confused
_________________
Gianko

____________________________

il tempo che passa "piega" solo i pigri....
Top
Profilo Invia messaggio privato

l'ultima strega Rispondi citando



Registrato: 14/05/09 20:17
Messaggi: 2380
Luogo di residenza: in tutto il mondo

MessaggioInviato: Dom Feb 07, 2010 15:58    Oggetto:
 
LucaGPS ha scritto:
nuts72 ha scritto:
Ma stiamo parlando dell'Armata Brancaleone?

Nel senso di un Branco di Persone mandate allo sbaraglio in Montagna!
Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes Rolling Eyes


Per dovere di cronaca, l'uso dei termini Armata Brancaleone è utilizzato dagli amici di Roma per descrivere l'afflusso notevole di persone ad un'unica gita. Tutti consapevoli di cosa stanno per fare e con l'adeguata esperienza scialpinistica o alpinistica, o escursionistica che sia necessaria per quell'uscita.
Il fatto che si calchi poco sull'uso di determinate attrezzature, indispensabili o meno per affrontare certe uscite, è recriminabile sia che venga eluso dai corsi CAI, sia che una guida non evidenzi la mancanza, e anche alla coscienza di ciascuno di noi quando siamo impegnati a goderci un'uscita dove norme di sicurezza impongono materiale indispensabile.
Non entro più nel merito, ma rispondo ad Arno che si stupiva come in Appennino su neve fresca ci si porti appresso le piccozze: considerando che, proprio per una carenza di descrizioni tecniche dei percorsi, non si sa cosa si può trovare, la prudenza impone, a chi lo ritiene opportuno, adeguarsi con materiale adatto per uscire da eventuali difficoltà che possano insorgere nella giornata, non ultime le variazioni di tempo, o la perdita della bussola (è capitato anche questo).
Sono stata derisa per anni, perchè giravo l'Appennino con Arva, pala e sonda, piccozza e ramponi. Sinceramente non me ne sono mai pentita di averli con me, e molto spesso mi hanno aiutato ad uscire da situazioni poco piacevoli, permettendomi di crescere anche senza aver frequentato corsi specifici. Oggi se affronto certe uscite sapendo che a qualcuno manca il materiale adatto, scelgo di andare da un'altra parte, se costui non si vuole adeguare a rinunciare. La montagna è anche divertimento, e non sempre viaggiare al limite. Questione di scelte.
Una legge di imposizione potrebbe modificare ben poco lo stato di sicurezza, soprattutto se poi è rivolta solo ad una parte dei frequentatori della montagna :non si è capito perchè chi va con gli sci corre più rischi di coloro che vanno a piedi o con le ciaspole, che molto spesso non hanno neanche il materiale adatto per affrontare certi percorsi, che praticano ugualmente.
La creazione di una coscienza di sicurezza legata al divertimento che si cerca, potrebbe essere e diventare molto più incisiva sulla riduzione degli incidenti che avvengono in montagna. Non sempre si può dare la "colpa" al più esperto, perchè magari sono tutti esperti; sono tanti i fattori che entrano in gioco in un'uscita in montagna, e non sono mai risolvibili con l'alleggerimento della coscienza:"era lui che era il più esperto e lo doveva dire o fare". Siamo adulti abbastanza per assumerci le nostre responsabilità quando affrontiamo certe uscite. Questo va sottolineato ai corsi, altrimenti si frequentano le Associazioni con i loro programmi, le loro regole e le loro compagnie.
Io la penso così, e continuerò ad andare in montagna per divertirmi nei limiti delle mie possibilità alpinistiche.
_________________
Torno a casa ma ho già voglia di ripartire. Ho capito qual è il senso di una spedizione.E' salire una montagna andando oltre.E' distaccarsi dalla cima da elenco ... E' vivere l'assenza di radici come un cammino di libertà.... (Silvia M.Buscaini )
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Meteo e ambiente
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 3 di 4

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb