FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
Monte castelat per la val Cadin
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Gite

francesco.rigon Rispondi citando



Registrato: 17/01/10 21:11
Messaggi: 114
Luogo di residenza: Treviso

MessaggioInviato: Dom Mar 07, 2010 22:37    Oggetto: Monte castelat per la val Cadin
 
Visto che non ho trovato nessuna relazione di quest'itinerario forse è il caso di dedicargli un tributo data la linea stupenda!
Descrizione:Si sale tutta la val Cadin, tenendo la sinistra, arrivati dopo un dosso pronunciato, lo passiamo sempre a sinistra tenedo il fondo della vale, iniziamo a rimontare il pendio che scende dalle pendici del guslon (Sud) puntando poi verso la più bassa delle due cenge che corrono lungo questo versante della parete. Levati gli sci, proseguendo sulla cengia per terreno sempre esposto si accede al vallone sottostante la nostra vetta. Rimontiamo il vallone sempre con i ramponi fino alla forcella Castelat(2110m), da qui per facile cresta fino alla meritata cima (2208 m).
La discesa si effetua lungo la cresta fino in forcella e da qui, con sci ai piedi, si scende direttamente al fondo della val cadin, il pendio da ampio si stringe sempre più in prossimità del salto di roccia che scende al fondo della valle, qui per passaggio obbligato (non più di un metro e mezzo) si supera il salto di roccia su terreno ripido. Varianti sono dalla cima scendere direttamente evitando il tratto di cresta (però il pendio oggi era troppo carico di neve e non ci siamo avventurati, data la pendenza sempre molto sostenuta), ed inoltre è possibile ripercorrere la cengia in discesa, cosa che sconsiglio dato il salto di roccia, e l'estrema esposizione di due passaggi.
Come itinerario è senza dubbio impegnativo ma di grande soddisfazione.
Le difficoltà sono OSA sia in salita che in discesa dove il passaggio per superare il salto di rocce che da accesso al fondo della val cadin è un S5.


Dato che non so caricare le foto su OTT le metto qui:

http://www.facebook.com/album.php?aid=2035258&id=1584154367&saved#!/photo.php?pid=30713815&id=1584154367

Io sono stato solo un partecipante il merito è tutto dell'instancabile e superbo Giancarlo! Grazie per la gita

Come sempre la valutazione è soggettiva, come le impressione; non mi assumo nessuna responsabilità riguardo l'itinerario. Spero solo che queste righe possano giovare a qualcuno, che si diverta come ci siamo divertiti noi!
Top
Profilo Invia messaggio privato

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6235
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Dom Mar 07, 2010 22:46    Oggetto:
 
non ho trovato nessuna foto del castelat nell'album che hai linkato

la gita dovrebbe essere relazionata nel libro di Fradeloni

anche se non ho capito di che cengia parli
_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.


L'ultima modifica di ste il Dom Mar 07, 2010 22:48, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6235
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Dom Mar 07, 2010 22:47    Oggetto:
 
Idea
_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

valerock Rispondi citando



Registrato: 22/02/10 14:21
Messaggi: 83
Luogo di residenza: treviso

MessaggioInviato: Dom Mar 07, 2010 22:50    Oggetto:
 
ehi ma non è dove guardavamo ieri??? comunque bravo Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

francesco.rigon Rispondi citando



Registrato: 17/01/10 21:11
Messaggi: 114
Luogo di residenza: Treviso

MessaggioInviato: Lun Mar 08, 2010 1:54    Oggetto:
 
Esatto quella che guardavamo ieri.
La gengia a destra guardando la sud del guslon!
Top
Profilo Invia messaggio privato

francesco.rigon Rispondi citando



Registrato: 17/01/10 21:11
Messaggi: 114
Luogo di residenza: Treviso

MessaggioInviato: Lun Mar 08, 2010 1:55    Oggetto:
 
http://www.facebook.com/album.php?aid=2035258&id=1584154367&saved#!/photo.php?pid=30713814&id=1584154367&fbid=1302256568204 forse così si vede l'album giusto
Top
Profilo Invia messaggio privato

francesco.rigon Rispondi citando



Registrato: 17/01/10 21:11
Messaggi: 114
Luogo di residenza: Treviso

MessaggioInviato: Lun Mar 08, 2010 1:56    Oggetto:
 
http://www.facebook.com/album.php?aid=2035258&id=1584154367&saved#!/album.php?aid=2041812&id=1584154367&ref=mf
Top
Profilo Invia messaggio privato

francesco.rigon Rispondi citando



Registrato: 17/01/10 21:11
Messaggi: 114
Luogo di residenza: Treviso

MessaggioInviato: Lun Mar 08, 2010 1:58    Oggetto:
 
In realtà il collegamento ipertestuale non prende tutta la stringa, bisogna copiare manualmente il link nel browser e trovi le foto corrette!
Sani
Top
Profilo Invia messaggio privato

xranz Rispondi citando



Registrato: 28/03/05 23:02
Messaggi: 387
Luogo di residenza: Vittorio Veneto (TV)

MessaggioInviato: Lun Mar 08, 2010 7:17    Oggetto:
 
ste ha scritto:


la gita dovrebbe essere relazionata nel libro di Fradeloni

anche se non ho capito di che cengia parli


Bravo, è sulla bibbia tascabile dello scialpinismo alpagoto: Baccini, De Benedet, Fradeloni, itinerario n° 5, anche se descrivono la salita da ovest (come dalla gita fatta di cui sopra) e discesa da sud, val. BSA, c'è anche una bella foto della parte finale del pendio di salita.
_________________
AUGH!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6235
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Lun Mar 08, 2010 8:38    Oggetto:
 
la cengia di salita è quella che ho tratteggiato?


_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

francesco.rigon Rispondi citando



Registrato: 17/01/10 21:11
Messaggi: 114
Luogo di residenza: Treviso

MessaggioInviato: Lun Mar 08, 2010 13:54    Oggetto:
 
ste ha scritto:
la cengia di salita è quella che ho tratteggiato?

Esattamente! In due passaggi con tutta questa neve è molto esposta, ma con i ramponi e un po' di sicurezza li superi senza grossi problemi! Ovviamente va fatta con neve consolidata e dura, data l'inclinazione, non l'ho misurata ma a occhio era vicina ai 60 gradi.

L'itineraio n 5 del libretto di Baccini, De Benedet, Fradeloni non quello che qui ho descritto, sia per la salita: fatta raggiungendo il vallone sommitale per la cengia giustamente individuata da Stefano; che per la discesa: a sud sud ovest, su terreno molto piú ripido, e soprattutto il passaggio per superare il salto di roccia che non è per nulla banale!
Ecco la foto del passaggio: http://www.facebook.com/photo.php?pid=30628081&id=1105954514

Secondo me è OSA sia per l'esposizione della salita che per la difficoltá in discesa!
Top
Profilo Invia messaggio privato

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6235
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Lun Mar 08, 2010 16:06    Oggetto:
 
sicuramente è OSA Exclamation

per la salita ho capito il vostro itinerario, ma per la discesa?

nella foto qui sotto, fatta tempo fa a due scialpinisti che salivano, ho evidenziato il loro percorso
il vostro dove si sviluppa?
non vedo altri possibili passaggi sulla fascia rocciosa...


_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

francesco.rigon Rispondi citando



Registrato: 17/01/10 21:11
Messaggi: 114
Luogo di residenza: Treviso

MessaggioInviato: Lun Mar 08, 2010 17:58    Oggetto:
 
ste ha scritto:
sicuramente è OSA Exclamation

per la salita ho capito il vostro itinerario, ma per la discesa?

nella foto qui sotto, fatta tempo fa a due scialpinisti che salivano, ho evidenziato il loro percorso
il vostro dove si sviluppa?
non vedo altri possibili passaggi sulla fascia rocciosa...


Proprio quello è il passaggio, la foto (http://www.facebook.com/photo.php?pid=30628081&id=1105954514) si riferisce alla prosecuzione di quello segnato da te, esattamente sotto, che però si è potuto fare solo grazie ad un maggiore innevamento perchè nella tua foto le rocce erano tutte fuori, mentre ieri si passava su neve senza levare gli sci, anche se è stretto (ci passano giusto giusto un paio di sci) e ripido. Per fortuna sono solo una decina di metri angusti, poi la sciata può tornare libera!
Top
Profilo Invia messaggio privato

Luciano Rispondi citando



Registrato: 07/04/06 22:35
Messaggi: 321
Luogo di residenza: Cimadolmo TV

MessaggioInviato: Lun Mar 08, 2010 18:00    Oggetto:
 
incuriosito dal report di ieri ci sono stato oggi ...
è una belle linea logica e diretta, la parte impegnativa secondo me è troppo breve per dare un s5 e si risolve con qlc mt a scaletta perchè non c'è neve a sufficenza (ho l'impressione che nonostante il freddo ne abbia "mangiata" ancora) per curvare.
il percrso dovrebbe essere quello tracciato sotto.



ps grazie per le dritte
_________________
Luciano
Top
Profilo Invia messaggio privato

francesco.rigon Rispondi citando



Registrato: 17/01/10 21:11
Messaggi: 114
Luogo di residenza: Treviso

MessaggioInviato: Lun Mar 08, 2010 18:00    Oggetto:
 
Alla fine grazie alle tue foto stefano è venuta quasi una relazione:!:
Laughing Very Happy Exclamation
Top
Profilo Invia messaggio privato
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Gite
Vai a 1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 1 di 4

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb