FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
No ma, avete sentito della croce sul Serva?
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Meteo e ambiente

Solidshot Rispondi citando



Registrato: 16/03/10 15:27
Messaggi: 15
Luogo di residenza: Varie

MessaggioInviato: Mer Mar 17, 2010 19:47    Oggetto:
 
SimonRussi ha scritto:
Premetto che trovo molto fastidioso il (solito) tentativo di sviare un discorso tirando in ballo questioni che nulla c'entrano con l'argomento in questione. Si, c'è di peggio della croce sul Serva, c'è la sicurezza dei voli, e ancora peggio c'è il terremoto di Haiti, peggio ancora la situazione in MedioOriente... e della fame nel mondo non ne parliamo? Bene, qui si parla di questa croce, e restiamo su questo.

Purtroppo di fastidioso c'è soltanto l'italianissima abitudine di giudicare senza conoscere, com'è purtroppo stato fatto su molta carta stampata nei giorni addietro, e da alcuni interventi iniziali di questa discussione. (per esprimere il proprio dissenso non credo sia necessario minacciare qualcosa o qualcuno con un piccone...)
Ci sono problemi più importanti sul nostro territorio (e non in Medio Oriente, in Afghanistan o nel Terzo Mondo) che meritano senza dubbio più attenzione da parte di chi ha volutamente innescato una polemica su una questione che, pur potendo essere un ottimo argomento di dibattito e di confronto civile, è diventata una piazza di falsità ed inesattezze talmente clamorose da non meritare nemmeno alcuna smentita.
Leggere su www.ilgazzettino.it che verrà issata una croce di otto quintali SULLA CIMA DEL MONTE SERVA, e soprattutto leggerlo nel titolo a caratteri cubitali, non rende onore nè a quella testata nè all'autrice dell'articolo, visto che buona parte dei commenti online che sono stati postati deriva proprio da quel titolo che nulla ha a che vedere con la realtà.

SimonRussi ha scritto:
Premesso questo, è possibile sapere dove esattamente sarà posta questa croce? E' vero che sarà illuminata? E' possibile sapere chi esattamente ha preso questa iniziativa?
Cosa è questa Croce di Dozulè e cosa rappresenta?

Leggendo attentamente quanto riportato da alcuni articoli in cui gli autori non si sono lasciati trasportare da facili giudizi, si evince che la croce verrà posata su un terreno privato, ad una quota di circa 1200 metri, al di fuori dei confini meridionali del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi. Da quel che si può capire sarà blandamente retroilluminata e, a sentire ciò che ha detto Monsignor Bratti, che dovrebbe fare da portavoce al Vescovo di Belluno e Feltre, l'iniziativa nasce da un gruppo di ragazzi che, alla fine di un percorso spirituale, hanno deciso di costruire la croce interamente a proprie spese e con l'aiuto di amici e parenti, punto.


SimonRussi ha scritto:
Ti spiego il mio ragionamento. Leggo che la croce di Dozulè non è un simbolo strettamente cattolico, quindi non è legata alla religione che (volente o nolente) è in stragrande maggioranza diffusa in questo paese. Non è quindi nemmeno un simbolo legato alla storia di questo paese, che (volente o nolente) è molto legata alla religione cattolica.

Qui ti sbagli, la croce (questo tipo di croce) è un simbolo cristiano che in molte parti del mondo accomuna non solo i cattolici, e che solo una parte della chiesa non si sente ancora di riconoscere ufficialmente. Papa Giovanni Paolo II l'ha sempre appoggiata, Papa Benedetto XVI è più cauto ma non ostacola in alcun modo queste iniziative, lasciando che le realtà locali la gestiscano in modo autonomo.
Che piaccia o no, è pur sempre una croce, il significato che sta alla base di queste croci non sembra essere fanatismo religioso. C'è chi porta il santino di San Pio nel portafoglio, chi l'immagine della Madonna di Loreto, chi quello della Vergine di Guadalupe, e chi segue la croce di Dozulè, punto. Perché improvvisamente un gruppetto di persone che si professano atei o laici dovrebbe giudicare il modo che altri individui, chiaramente non atei, hanno di esprimere la propria fede? Se fossi un macellaio non lascerei di certo che venga un panettiere a dire come tagliare un quarto di bue...


SimonRussi ha scritto:
Leggo che il posto dove sarà eretta è molto usato dagli appassionati di parapendio, quindi non penso ci siano tanti alberi in zona, quantomeno più alti di 7,38m.

Sembra che il posto prescelto sia a vista ma a debita distanza dal punto di decollo degli appassionati di parapendio della zona, ma proprio alle spalle del plinto (basta vedere le foto sul sensazionale dossier dei Radicali di Belluno) c'è un albero che, pur senza foglie, è ben più alto di sette metri.
Inoltre un punto di decollo per deltaplani e parapendii non è un avio-elisuperficie che necessita di particolari standard secondo l'Ente Nazionale per l'Aviazione Civile, si chiama volo libero anche per questo. E gli appassionati che continueranno ad utilizzare quella piazzola, dovendo necessariamente volare a vista e quindi separarsi a vista dagli ostacoli, come son sempre stati in grado di non impattare contro l'albero di cui sopra, così schiveranno la croce poco distante da tale albero. Per non parlare del bosco sottostante, dove gli alberi superano i sette metri senza troppi dubbi.

SimonRussi ha scritto:
Leggo anche che la croce sarà visibile dalla città stessa. Ancor di più se sarà illuminata, come sembra.
Del fatto che il terreno sia privato, per dirla in parole povere, non me ne frega niente, in quanto fatte valide le premesse di cui sopra (che comunque possono essere smentite) si tratta di imporre a tutti un simbolo che non ha nemmeno alcun legame con il territorio o la sua storia.

Allora se tu ed io siamo vicini di casa ed io voglio dipingere la mia di rosa, devo chiedere il permesso a te per capire se ti piace o no? Giusto perché, sai, non mi andrebbe di importi quel colore se per te è così fastidioso...
La normativa vigente parla chiaro: a seconda della zona dove si vuole costruire un manufatto X, ci sono tot permessi ed autorizzazioni da chiedere e, se vengono in seguito rilasciate, i lavori possono essere eseguiti secondo norma. Sulla sinistra Piave, ai piedi del Nevegal, c'è un'insegna illuminata di colore rosso che è chiaramente visibile da tutta la destra Piave, nonostante l'attività commerciale in questione sia chiusa da anni. Nessuno mi pare si sia mai lamentato, nemmeno dello sperpero di energia elettrica. E per una croce di 30cmX30cm di sezione, che da quel che si può immaginare verrà blandamente retroilluminata di bianco (come si può vedere dalle foto che ci sono nella rete) da un impianto fotovoltaico che verrà installato in loco, si sta scatenando tutto questo putiferio? Chi non la gradisce non stia a guardarla, come non guarderebbe un campanile o un palazzo troppo alto. Una croce posata ad una quota di 1200 metri su una montagna che è alta più di 2000 metri, considerando che la città di Belluno si trova ad una quota di nemmeno 400 metri, significa che non verrà innalzata nemmeno a mezza costa...
Dubito che chi ha concesso l'autorizzazione dal punto di vista idrogeologico e paesaggistico abbia sottovalutato questi aspetti, anche perché se un'iniziativa del genere fosse stata davvero in contrasto con i canoni per la concessione, tali permessi non sarebbero stati garantiti in alcun modo.
Se poi quattro ragazzi in croce (è proprio il caso di dirlo) vengono dipinti come servi del potere politico per questa iniziativa, beh, mi sembra alquanto ridicolo, anche perché se così fosse non si sarebbero di certo sobbarcati le spese di un progetto così impegnativo, ma avrebbero facilmente reperito i fondi dal politicante di turno.
Son proprio i politici che non hanno argomenti seri, purtroppo, che sfruttano la buona volontà (condivisibile o no) di questi ragazzi per fare un po' di campagna elettorale, e mi riferisco ovviamente a chi ha montato questo caso a regola d'arte con inesattezze e falsità, ma si sa che il teatrino della politica funziona in questo modo... L'unica colpa di 'sti ragazzi è quella di esserne completamente al di fuori, perché se ne facessero parte di sicuro non si sarebbero fatti "mettere in croce" (perdonatemi l'espressione) dal primo radicale di turno che, evidentemente, a due settimane dal voto tanti argomenti non ha.
Top
Profilo Invia messaggio privato

casmau Rispondi citando



Registrato: 04/10/06 18:00
Messaggi: 8395
Luogo di residenza: Roma, Appennino

MessaggioInviato: Mer Mar 17, 2010 20:03    Oggetto:
 
rimango veramente sorpreso quando sento o leggo un cattolico parlare di libertà di pensiero, di scelte, poi penso a Eluana Englaro o a quanti avevano intenzione di decidere sul proprio corpo e mi tornano in mente gli urli e gli insulti di quelli che pensano alle croci (non so se è il tuo caso) ma il pensiero mi è venuto. Poi penso al divorzio, all'aborto come libertà di scelta delle donne, poi penso a tante cose che la religione cattolica in questo paese ha fatto pesare enormemente e i conti non mi tornano.

perchè sta benedetta croce la devono vedere tutti e non solo quelli che ne hanno voglia? sti ragazzi hanno fatto un percorso spirituale, bene sono contento per loro, ma a noi ??
_________________
http://scianarchik.blogspot.com/

http://vimeo.com/87710861

Di colpo tutta la mia facoltà di pensare si spegne.
Che sensazione piacevole! Ho forse dormito?
No sto facendo una gita con gli sci
H. Buhl
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

Solidshot Rispondi citando



Registrato: 16/03/10 15:27
Messaggi: 15
Luogo di residenza: Varie

MessaggioInviato: Mer Mar 17, 2010 20:15    Oggetto:
 
Non tutti i credenti lo sono allo stesso modo, esiste il libero arbitrio, o sbaglio?
Io non sento alcun bisogno di erigere croci o altri simboli, non faccio percorsi spirituali, non frequento la chiesa e stop. Allo stesso tempo però non dimentico quelle che sono le mie radici ed i valori in cui credo, e la cosa principale che considero è che come cerco di rispettare gli altri in generale, lo faccio sia che la pensino come me sia che la pensino in modo diametralmente opposto.
Quando facevo l'alpino, e l'ho fatto per qualche annetto, non ho mai avuto alcun problema a recitare la "preghiera dell'Alpino" quando raggiungevo la vetta del giorno, ma ho visto che anche i bestemmiatori più incalliti, una volta in quota, si piegavano a tale abitudine (e si sa che nel mucchio sarebbe facile imboscarsi per una cosa del genere).
Le nostre radici, che piaccia o no, sono cristiane, poi uno può essere ateo o laico quanto gli pare, ma la realtà è questa.
La chiesa è fatta di persone, e come tutti i gruppi di persone c'è sempre chi è bravo e chi sbaglia, non è una novità.
Credere in Dio non significa necessariamente riconoscersi nella mediazione della Chiesa, ma non per questo ci si può sentire autorizzati a giudicare chi invece ci si riconosce, chi crede più di noi o chi crede meno di noi, o ancora chi non crede affatto... Se non vado errato è una di quei dettami propri della Cristianità, anche se spesso viene disattesa.
Non ti piace la croce? Nessuno verrà a posarla nel tuo giardino di casa, questa verrà eretta in un terreno privato che sarà visibile da chi vorrà guardarla, tutto qua.
Top
Profilo Invia messaggio privato

renrav Rispondi citando



Registrato: 23/01/09 23:28
Messaggi: 2810
Luogo di residenza: TN

MessaggioInviato: Mer Mar 17, 2010 21:27    Oggetto:
 
casmau ha scritto:
..... poi penso a tante cose che la religione cattolica in questo paese ha fatto pesare enormemente e i conti non mi tornano.......


x chi crede (cattolici cristiani) i valori sono unici e ben chiari, quando i conti nn tornano questi valori vengono meno....
_________________
non esiste notte tanto lunga che impedisca al sole di sorgere
Top
Profilo Invia messaggio privato

casmau Rispondi citando



Registrato: 04/10/06 18:00
Messaggi: 8395
Luogo di residenza: Roma, Appennino

MessaggioInviato: Mer Mar 17, 2010 22:03    Oggetto:
 
Solidshot ha scritto:
Non tutti i credenti lo sono allo stesso modo, esiste il libero arbitrio, o sbaglio?
Io non sento alcun bisogno di erigere croci o altri simboli, non faccio percorsi spirituali, non frequento la chiesa e stop. Allo stesso tempo però non dimentico quelle che sono le mie radici ed i valori in cui credo, e la cosa principale che considero è che come cerco di rispettare gli altri in generale, lo faccio sia che la pensino come me sia che la pensino in modo diametralmente opposto.
Quando facevo l'alpino, e l'ho fatto per qualche annetto, non ho mai avuto alcun problema a recitare la "preghiera dell'Alpino" quando raggiungevo la vetta del giorno, ma ho visto che anche i bestemmiatori più incalliti, una volta in quota, si piegavano a tale abitudine (e si sa che nel mucchio sarebbe facile imboscarsi per una cosa del genere).
Le nostre radici, che piaccia o no, sono cristiane, poi uno può essere ateo o laico quanto gli pare, ma la realtà è questa.
La chiesa è fatta di persone, e come tutti i gruppi di persone c'è sempre chi è bravo e chi sbaglia, non è una novità.
Credere in Dio non significa necessariamente riconoscersi nella mediazione della Chiesa, ma non per questo ci si può sentire autorizzati a giudicare chi invece ci si riconosce, chi crede più di noi o chi crede meno di noi, o ancora chi non crede affatto... Se non vado errato è una di quei dettami propri della Cristianità, anche se spesso viene disattesa.
Non ti piace la croce? Nessuno verrà a posarla nel tuo giardino di casa, questa verrà eretta in un terreno privato che sarà visibile da chi vorrà guardarla, tutto qua.


sai che non è vero, la croce è stata nella mia scuola, negli uffici, nei tribunali, la croce è nelle scelte che non condivido, rispetto chi ne ha bisogno e vorrei lo stesso rispetto.
_________________
http://scianarchik.blogspot.com/

http://vimeo.com/87710861

Di colpo tutta la mia facoltà di pensare si spegne.
Che sensazione piacevole! Ho forse dormito?
No sto facendo una gita con gli sci
H. Buhl
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

casmau Rispondi citando



Registrato: 04/10/06 18:00
Messaggi: 8395
Luogo di residenza: Roma, Appennino

MessaggioInviato: Mer Mar 17, 2010 22:52    Oggetto:
 
renrav ha scritto:
casmau ha scritto:
..... poi penso a tante cose che la religione cattolica in questo paese ha fatto pesare enormemente e i conti non mi tornano.......


x chi crede (cattolici cristiani) i valori sono unici e ben chiari, quando i conti nn tornano questi valori vengono meno....


porca miseria Luca!!! tu non ci crederai, ma io sono un credente ateo, io credo che noi, le piante, gli animali, le pietre, l'acqua, il vento, il sole siamo degli spiriti che vivono. io so che sono nato grazie a uno scambio tra un maschio e una femmina, come qualsiasi animale o pianta, ed ho un grande rispetto per la vita e per la libertà. A che cosa devo credere in più, se non nel mondo in cui vivo!!!!

Ti voglio bene Wink
_________________
http://scianarchik.blogspot.com/

http://vimeo.com/87710861

Di colpo tutta la mia facoltà di pensare si spegne.
Che sensazione piacevole! Ho forse dormito?
No sto facendo una gita con gli sci
H. Buhl
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

Solidshot Rispondi citando



Registrato: 16/03/10 15:27
Messaggi: 15
Luogo di residenza: Varie

MessaggioInviato: Gio Mar 18, 2010 2:38    Oggetto: precisazione
 
Citazione:
sai che non è vero, la croce è stata nella mia scuola, negli uffici, nei tribunali, la croce è nelle scelte che non condivido, rispetto chi ne ha bisogno e vorrei lo stesso rispetto.

Per una doverosa precisazione, mi riferivo alla croce che verrà messa sul Monte Serva...
Tutte le altre croci, quelle di cui parli tu, sono il risultato di altri accordi tra i vari enti di Stato e la chiesa e non c'entrano molto con quella oggetto della questione.
Chiaro che il simbolo è sempre quello, le motivazioni che portano una croce a trovarsi in un'aula di tribunale possono facilmente non essere le stesse che spingono un gruppo di ragazzi a piantarla lungo un pendio, cosa quest'ultima che non credo possa seriamente mancare di rispetto a chi può farne benissimo a meno, specie quando viene posizionata non nella tua proprietà, ma in quella di un individuo che ha chiaramente espresso il proprio consenso a questa iniziativa.
Top
Profilo Invia messaggio privato

SimonRussi Rispondi citando



Registrato: 08/11/06 09:33
Messaggi: 4512
Luogo di residenza: Laives (BZ)

MessaggioInviato: Gio Mar 18, 2010 9:28    Oggetto:
 
Solidshot ha scritto:

Non ti piace la croce? Nessuno verrà a posarla nel tuo giardino di casa, questa verrà eretta in un terreno privato che sarà visibile da chi vorrà guardarla, tutto qua.


ti ripeto la mia posizione.

La proprietà del terreno è un problema che non mi riguarda: una croce di oltre 7 metri, illuminata, posta in un posto che la renda visibile dalla valle NON è un fatto privato, è un fatto pubblico. Il fatto che il terreno sia privato è totalmente secondario e non giustifica nulla.
Il percorso spirituale dei ragazzi che hanno deciso di costruire questa croce sono fatti personali dei ragazzi stessi, non vedo perché io ne debba essere conivolto. Il fatto che abbiano fatto un percorso spirituale non giustifica nulla. O certo, ora tu dirai che ci sono ragazzi che si drogano o rubano, il che è molto peggio...
Si può non guardarla, hai ragione, ma installata come è installata è posta apposta per essere visibile, quindi tu mi obblighi a vederla (che è diverso da guardarla). O certo, ora tu dirai che ci sono molte cose peggiori che si vedono in giro...

E comunque hai perfettamente ragione, le radici del nostro paese sono profondamente legate alla Chiesa Cattolica Romana... ma sappiamo già che non siamo un paese perfetto, non occorre che ce lo ricordi.
_________________
СИМОН РУССИ

"Cosa sa di alpinismo chi sa solo di alpinismo?" C. L. R. James
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

dolomitisconosciute Rispondi citando



Registrato: 25/06/08 14:30
Messaggi: 103
Luogo di residenza: treviso

MessaggioInviato: Gio Mar 18, 2010 9:39    Oggetto:
 
io credo che sia un gesto del tutto provocatorio, inutile e, in ultima analisi, un vezzo esibizionista. e più leggo i commenti si solidshot, più è evidente.
è un mio giudizio personale, lo so', ma credo di non andare molto lontano dalla verità...

la croce gigante non ha alcun senso, ne alcuna funzione, se non provocare quelli che la vedranno (eccome se la vedranno, è fatta apposta per essere vista!)

è una forma di pubblicità, che deve solleticare gli animi, nel bene o nel male.... se fosse solo un segno di un percorso spiriturale libero, basterebbe qualcosa di altrettanto spirituale, nei cuori appunto.

quindi se chi l'ha proposta e permessa è coerente e serio, basta che lo ammetta. se ne ha i permessi che lo faccia, ma almeno sia serio e corretto nel dire che è un'operazione di marketing e un segno tangibile di un messaggio forte (di fede?) a tutta la valbelluna.

ciao

andrea
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

scarpak2 Rispondi citando



Registrato: 11/10/06 09:25
Messaggi: 592
Luogo di residenza: Bolzano

MessaggioInviato: Gio Mar 18, 2010 10:40    Oggetto:
 
Non è questione di autorizzazioni e nemmeno di sicurezza del volo
(anche il ponte sullo stretto di Messina, se sarà realizzato, sarà sicuramente in possesso di tutti i requisiti richiesti; se poi sia il caso......)
Quando erigi 7-8 metri di croce in alto conretroilluminazione (forse perchè nessuno la deve vedere?) non puoi, o meglio puoi ma sei poco credibile, venirmi a parlare di fede e spiritualità "privata".

Diverso è il discorso di radici cristiane dell'Occidente, con tutti i suoi aspetti negativi e positivi, ma che non ha nulla a che vedere con le croci sui monti e nelle aule.

max
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

sergio63 Rispondi citando



Registrato: 28/12/07 01:34
Messaggi: 1337
Luogo di residenza: Bleggio (TN)

MessaggioInviato: Gio Mar 18, 2010 11:03    Oggetto:
 
Solidshot ha scritto:
Non tutti i credenti lo sono allo stesso modo, esiste il libero arbitrio, o sbaglio?
.......
......
Quando facevo l'alpino, e l'ho fatto per qualche annetto, non ho mai avuto alcun problema a recitare la "preghiera dell'Alpino" quando raggiungevo la vetta del giorno, ma ho visto che anche i bestemmiatori più incalliti, una volta in quota, si piegavano a tale abitudine (e si sa che nel mucchio sarebbe facile imboscarsi per una cosa del genere).
Le nostre radici, che piaccia o no, sono cristiane, poi uno può essere ateo o laico quanto gli pare, ma la realtà è questa.
La chiesa è fatta di persone, e come tutti i gruppi di persone c'è sempre chi è bravo e chi sbaglia, non è una novità.
Credere in Dio non significa necessariamente riconoscersi nella mediazione della Chiesa, ma non per questo ci si può sentire autorizzati a giudicare chi invece ci si riconosce, chi crede più di noi o chi crede meno di noi, o ancora chi non crede affatto... Se non vado errato è una di quei dettami propri della Cristianità, anche se spesso viene disattesa.
Non ti piace la croce? Nessuno verrà a posarla nel tuo giardino di casa, questa verrà eretta in un terreno privato che sarà visibile da chi vorrà guardarla, tutto qua.


la fede e l'esercito...bell'esempio di libertà....

guarda una delle cose di cui mi vergogno di più è di aver fatto (dovuto fare...) un presentat'arm durante una messa...

ma più di mè (che ero di leva e giovane) avrebbe dovuto vergognarsi quello che celebrava...

e comunque sotto naia, giustamente (?), non c'è libertà... Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato

Solidshot Rispondi citando



Registrato: 16/03/10 15:27
Messaggi: 15
Luogo di residenza: Varie

MessaggioInviato: Gio Mar 18, 2010 11:30    Oggetto:
 
Citazione:
Il percorso spirituale dei ragazzi che hanno deciso di costruire questa croce sono fatti personali dei ragazzi stessi, non vedo perché io ne debba essere conivolto.


Ma, tanto per capire, chi è che avrebbe coinvolto te o altri? Ti hanno chiesto soldi? Ti hanno chiesto di dar loro una mano? A me non hanno chiesto nulla, non andrò a posarla, non mi sento coinvolto. Sarà che a me non da fastidio l'intero discorso ma non mi sento minimamente offeso, anche perché vederne una in più o in meno francamente non mi cambia.
E se questo è esibizionismo... Dai su, ci vuole un bel po' di impegno per vedere la cosa da quest'ottica, se non vi piace la croce non c'è mica nulla di male, non ci si nasconda però dietro a problemi paesaggistici, ambientali o edilizi perché tali problemi non esistono.
Se la società si potesse regolare in base ai gusti personali, non sarebbero esistite le leggi e/o i regolamenti ecc., purtroppo la natura umana impone che esista, in ogni società civile, un legislatore e le leggi che sono in corso di validità funzionano da regole per risolvere le varie questioni.
Chi non è in linea con le regole che attualmente sono in vigore, di sicuro avrà un sacco di pruriti in seguito, chi per lo meno segue le regole non dovrebbe avere poi così tanti problemi, ma nel nostro bel paese purtroppo le cose spesso funzionano al rovescio.
E mi si paragona la croce di 30cmX30cm con il fantomatico Ponte sullo Stretto? Un'opera mastodontica almeno quanto inutile (su cui francamente ho solo che opinioni negative), e non credo proprio che verrà messa in opera, la propaganda fa miracoli ma che sia un qualcosa di assurdo, almeno per i prossimi 20 anni, pare evidente un po' a chiunque. Voglio proprio vedere quali permessi verranno dati per la realizzazione di tale opera...
Un gruppo di giovani che, come ho già detto, si son macchiati di un'iniziativa del genere, vengono facilmente bollati come esibizionisti e così la loro idea, quando in realtà nessuno di loro è apparso in pubblico, non esistono nomi e cognomi, pare preferiscano rimanere nell'anonimato... L'unica forma di esibizionismo l'ho vista, sulla carta stampata, in chi ha sparato a zero senza dimostrare di conoscere un bel niente a tal riguardo, pubblicizzando negativamente l'argomento "croce" con falsità ed inesattezze... Peccato che, a questo punto, qualunque smentita non servirà a nulla perché la croce è già stata resa antipatica e scomoda al pubblico, e chi ha voluto denigrarla lo ha potuto fare liberamente.
Se è stato scelto quel punto per la posa, evidentemente è per renderla visibile, ci mancherebbe altro! Ma non vi è nemmeno sfiorata l'idea che ci sono persone che la vogliono vedere e che non sentono il bisogno di esprimere il loro assenso?
Camminando per Belluno non ho mai visto nessuno osservare di continuo nè il Serva nè le altre cime della valle, se questa croce verrà posizionata finirà che ognuno continuerà a vivere la propria vita guardando dove ha sempre guardato, e chi vorrà alzare lo sguardo durante il giorno potrà probabilmente notarla appena, di notte un puntino bianco su un'intera montagna non credo faccia differenza.
A Vittorio Veneto non si lamentano, a Feltre non si lamentano, a Trieste non si lamentano... A Belluno bisogna evidentemente distogliere l'attenzione della gente dai veri problemi.
Ribadisco, che possa non piacere è più che legittimo, che si voglia a tutti i costi giudicare l'iniziativa non mi sembra una gran mossa.
"non giudicare e non sarai giudicato..." diceva qualcuno un tempo, non mi pare un modo così sbagliato di rispettare il prossimo.
Poi, per carità, de gustibus...



Citazione:
a fede e l'esercito...bell'esempio di libertà.... guarda una delle cose di cui mi vergogno di più è di aver fatto (dovuto fare...) un presentat'arm durante una messa... ma più di mè (che ero di leva e giovane) avrebbe dovuto vergognarsi quello che celebrava... e comunque sotto naia, giustamente (?), non c'è libertà...

Ma che c'entra la libertà con l'Esercito? Io parlavo di spiritualità e di vette, di montagne e di vicinanza a ciò in cui si può credere oppure no. Se hai mal sopportato alcuni aspetti della tua Naja, mi spiace per te. Io ho fatto il volontario e non me ne vergogno affatto. Ho solo sottolineato che mi ha sempre stupito vedere persone che sbandieravano ai quattro venti il proprio ateismo o il loro agnosticismo, che però allo stesso modo, quando il gioco si faceva duro (e in vetta lo è sempre stato) tiravano fuori una riverenza inaspettata... E, credimi, non era stanchezza fisica...

Citazione:
Il fatto che il terreno sia privato è totalmente secondario e non giustifica nulla.

Ma infatti non c'è bisogno di giustificazione alcuna, sarà totalmente secondario per te ma per la Legge, grazie al cielo, la scala di priorità è un'altra.


L'ultima modifica di Solidshot il Gio Mar 18, 2010 12:05, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato

casmau Rispondi citando



Registrato: 04/10/06 18:00
Messaggi: 8395
Luogo di residenza: Roma, Appennino

MessaggioInviato: Gio Mar 18, 2010 11:53    Oggetto:
 
spero che la improvvisa e inaspettata reverenza che ha colto questi uomini in cima non si sia trasformata con un'incontrollato impulso di mettere altre croci!!!!!
_________________
http://scianarchik.blogspot.com/

http://vimeo.com/87710861

Di colpo tutta la mia facoltà di pensare si spegne.
Che sensazione piacevole! Ho forse dormito?
No sto facendo una gita con gli sci
H. Buhl
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

Solidshot Rispondi citando



Registrato: 16/03/10 15:27
Messaggi: 15
Luogo di residenza: Varie

MessaggioInviato: Gio Mar 18, 2010 12:06    Oggetto:
 
casmau ha scritto:
spero che la improvvisa e inaspettata reverenza che ha colto questi uomini in cima non si sia trasformata con un'incontrollato impulso di mettere altre croci!!!!!


E chi lo sa Wink
Già il fatto che almeno in quei frangenti abbiano smesso di bestemmiare, tanto per fare un esempio, la dice lunga... Wink
Top
Profilo Invia messaggio privato

SimonRussi Rispondi citando



Registrato: 08/11/06 09:33
Messaggi: 4512
Luogo di residenza: Laives (BZ)

MessaggioInviato: Gio Mar 18, 2010 12:11    Oggetto:
 
Solidshot ha scritto:
...


quanto vorrei trovare un po' di ragazzi, fare un bel percorso spirituale con un Imam, e poi chiedere i permessi per erigere un minareto di 7,38m da qualche parte ben visibile, poi vediamo le reazioni Laughing
Sono sicuro di poter contare sul tuo appoggio, giusto?
_________________
СИМОН РУССИ

"Cosa sa di alpinismo chi sa solo di alpinismo?" C. L. R. James
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Meteo e ambiente
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Pagina 3 di 4

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb