FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
Uno studio statistico sulle valanghe provocate in Trentino
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Meteo e ambiente

frìfrì Rispondi citando



Registrato: 11/02/08 19:48
Messaggi: 1168
Luogo di residenza: Grotta della neve.Mte Viglio

MessaggioInviato: Mer Nov 03, 2010 16:24    Oggetto:
 
Valentino_52 ha scritto:
casmau ha scritto:
io ho delle banali regole:

1) quelle gite ottime per fine stagione, tali restano, perchè farle prima?
2) dopo abbondanti nevicate, prediligo le dolci e arrotondate creste appenniniche (in modo di non avere mai pendii sopra il mio capoccione) Rolling Eyes Very Happy
3) il troppo ripido mi stressa Rolling Eyes
4) in caso di forte innevamento vado su pendii che conosco benissimo e a veloce trasformazione ( se non li trovo così cambio percorso eventualmente)
5) il fatto che abbia fatto migliaia di gite non mi fa sentire esperto.... anzi, mi sento ancora un pivellino Rolling Eyes


Sembrano banali....

Condivido tutto Wink


.......Pure io!! Wink
_________________
Quando 'l foco rugghia arriva la neve....
(proverbio popolare)
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage

casmau Rispondi citando



Registrato: 04/10/06 18:00
Messaggi: 8395
Luogo di residenza: Roma, Appennino

MessaggioInviato: Mer Nov 03, 2010 16:34    Oggetto:
 
frìfrì ha scritto:
Valentino_52 ha scritto:
casmau ha scritto:
io ho delle banali regole:

1) quelle gite ottime per fine stagione, tali restano, perchè farle prima?
2) dopo abbondanti nevicate, prediligo le dolci e arrotondate creste appenniniche (in modo di non avere mai pendii sopra il mio capoccione) Rolling Eyes Very Happy
3) il troppo ripido mi stressa Rolling Eyes
4) in caso di forte innevamento vado su pendii che conosco benissimo e a veloce trasformazione ( se non li trovo così cambio percorso eventualmente)
5) il fatto che abbia fatto migliaia di gite non mi fa sentire esperto.... anzi, mi sento ancora un pivellino Rolling Eyes


Sembrano banali....

Condivido tutto Wink


.......Pure io!! Wink


banalissime!!!! ma non essendo esperti è meglio partire da quelle Wink

............ e dalle cazzate fatte in passato, e risoltesi bene Rolling Eyes Very Happy
_________________
http://scianarchik.blogspot.com/

http://vimeo.com/87710861

Di colpo tutta la mia facoltà di pensare si spegne.
Che sensazione piacevole! Ho forse dormito?
No sto facendo una gita con gli sci
H. Buhl
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

Nicola Rispondi citando



Registrato: 13/10/06 10:13
Messaggi: 3120
Luogo di residenza: Schio

MessaggioInviato: Mer Nov 03, 2010 16:56    Oggetto:
 
fluto ha scritto:
SimonRussi ha scritto:
Nicola ha scritto:
SimonRussi ha scritto:
anzi, prendo la pillola azzura e credo a ciò che voglio Wink


Visto il periodo piuttosto che il Viagra è meglio che tu prenda bromuro! Laughing Laughing Laughing


uff... era una citazione dottissima per Fluto, e tu l'hai storpiata Rolling Eyes
Laughing


'nfatti, quel savaton de nicola non ha riconosciuto matrix Twisted Evil Twisted Evil

ma le pillole del film di che colore erano Question Question Question Question


Azzurra e rossa, asino!

L'avevo riconosciuta, la citazione, ma sono schiavo della battuta! Laughing
_________________
Il monte è parabola della vita. Il monte innevato è parabola del paradiso.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage

enrico r. Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 15:03
Messaggi: 2612
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Mer Nov 03, 2010 17:09    Oggetto:
 
agh ha scritto:
be insomma... a me sarebbe sembrata più interessante una statistica in cui si dimostrasse, ad esempio, il rapporto tra incidenti-esperienza.

Giusto, ma i dati dove li trovi? Il lavoro che abbiamo fatto ha il pregio, e il limite, di sfruttare informazioni esistenti rilevate per altre finalità (la compilazione del bollettino).

Non c'è niente da fare, mettiamocela via: siamo condannati ad avere molte più domande che risposte.

Corollario (non pertinente): diffidare di chi sostiene di avere la risposta per ogni domanda.

Denali ha scritto:
Idea interessante ... i parametri che citi, in particolare il numero di gite potrebbe essere mediamente significativo.
Temo però sia difficile reperire la materia prima per statistiche, cioè i dati: dubito cioè che a fronte di un incidente da valanga vengano archiviate queste informazioni.

Occhio che non sarebbe sufficiente rilevare l'esperienza dello scialpinista coinvolto in un incidente da valanga (cosa peraltro relativamente semplice da fare se ci mettiamo d'accordo su come approssimare l'esperienza). Ti serve molto di più.

Se vuoi costruire dei tassi di incidente - ad es., la probabilità che un soggetto 'esperto' venga travolto se l'indice è 3 - hai bisogno di vedere all'opera con indice 3 per un po' di volte un certo numero di soggetti 'esperti' e contare quante volte vengono travolti.

E' il rapporto tra i due nuneri che ti dà l'informazione importante, non il semplice conteggio del numero di incidenti.

giovannibusato ha scritto:
effettivamente quando ai corsi si dice che "solo"
il 2% sono gli incidenti che avvengono con grado 5..
quel "SOLO" va assolutamente tolto.. o ben spiegato!!!!

Vada per il ben spiegato. Non c'è niente di sbagliato nel dire che la stragrande maggioranza degli incidenti avviene con indice di rischio inferiore a 5 (vedi i grafici un paio di pagine indietro). Basta che sia ben chiara la differenza tra confrontare il numero di incidenti ai vari livelli dell'indice di rischio e confrontare i tassi di incidente.
_________________
enrico r.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

fluto Rispondi citando



Registrato: 19/04/05 14:00
Messaggi: 4130
Luogo di residenza: piccole dolomiti, pasubio

MessaggioInviato: Mer Nov 03, 2010 18:00    Oggetto:
 
Nicola ha scritto:
fluto ha scritto:
SimonRussi ha scritto:
Nicola ha scritto:
SimonRussi ha scritto:
anzi, prendo la pillola azzura e credo a ciò che voglio Wink


Visto il periodo piuttosto che il Viagra è meglio che tu prenda bromuro! Laughing Laughing Laughing


uff... era una citazione dottissima per Fluto, e tu l'hai storpiata Rolling Eyes
Laughing


'nfatti, quel savaton de nicola non ha riconosciuto matrix Twisted Evil Twisted Evil

ma le pillole del film di che colore erano Question Question Question Question


Azzurra e rossa, asino!


Embarassed Embarassed Embarassed Embarassed Embarassed mi pareva, ma non ne ero sicuro

Nicola ha scritto:

L'avevo riconosciuta, la citazione, ma sono schiavo della battuta! Laughing


come Lui che è slave to love Laughing Laughing Laughing

Arrow vedi un po' questa Twisted Evil Twisted Evil
_________________
Top
Profilo Invia messaggio privato

agh Rispondi citando



Registrato: 27/01/09 16:09
Messaggi: 1024
Luogo di residenza: Piné

MessaggioInviato: Mer Nov 03, 2010 18:41    Oggetto:
 
enrico r. ha scritto:
Non c'è niente da fare, mettiamocela via: siamo condannati ad avere molte più domande che risposte.


io sto col vecchio Socrate: "il vero sapere è sapere di non sapere" Smile
_________________
Escursionismo in Trentino
www.girovagandoinmontagna.it
www.girovagandoblog.it
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN

Denali Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 14:59
Messaggi: 2402

MessaggioInviato: Mer Nov 03, 2010 19:11    Oggetto:
 
enrico r. ha scritto:
...E' il rapporto tra i due nuneri che ti dà l'informazione importante, non il semplice conteggio del numero di incidenti.
...
certo, se ho capito bene è appunto il problema che hai evidenziato all'inizio del topic quando dicvevi:
enrico r. ha scritto:
...Poiché non conosciamo come varia il numero di persone esposte al rischio in funzione del grado di pericolo (se non che verosimilmente diminuisce) non siamo in grado di stabilire la probabilità di incidente da valanga per persona esposta...
Cioè che appunto manca il dato di esposizione, sia relativamente all'indice di rischio lì che al grado di esperienza qui...
insoma no savemo na tega ... Evil or Very Mad Evil or Very Mad

enrico r. ha scritto:
...Non c'è niente da fare, mettiamocela via: siamo condannati ad avere molte più domande che risposte...
Sono stra d'accordo. Più conosci risposte più aumentano le domande ... la ricerca della conoscenza ti tuffa nella (consapevolezza dell') ignoranza ... geometricamente più aumenta l'area del sapere più grande è il perimetro di ciò che non si sa... Sad Sad
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

l'ultima strega Rispondi citando



Registrato: 14/05/09 20:17
Messaggi: 2380
Luogo di residenza: in tutto il mondo

MessaggioInviato: Mer Nov 03, 2010 19:32    Oggetto:
 
Denali ha scritto:
enrico r. ha scritto:
...E' il rapporto tra i due nuneri che ti dà l'informazione importante, non il semplice conteggio del numero di incidenti.
...
certo, se ho capito bene è appunto il problema che hai evidenziato all'inizio del topic quando dicvevi:
enrico r. ha scritto:
...Poiché non conosciamo come varia il numero di persone esposte al rischio in funzione del grado di pericolo (se non che verosimilmente diminuisce) non siamo in grado di stabilire la probabilità di incidente da valanga per persona esposta...
Cioè che appunto manca il dato di esposizione, sia relativamente all'indice di rischio lì che al grado di esperienza qui...
insoma no savemo na tega ... Evil or Very Mad Evil or Very Mad

enrico r. ha scritto:
...Non c'è niente da fare, mettiamocela via: siamo condannati ad avere molte più domande che risposte...
Sono stra d'accordo. Più conosci risposte più aumentano le domande ... la ricerca della conoscenza ti tuffa nella (consapevolezza dell') ignoranza ... geometricamente più aumenta l'area del sapere più grande è il perimetro di ciò che non si sa... Sad Sad


Dalla statistica alla filosofia ? Shocked

Very Happy Wink
_________________
Torno a casa ma ho già voglia di ripartire. Ho capito qual è il senso di una spedizione.E' salire una montagna andando oltre.E' distaccarsi dalla cima da elenco ... E' vivere l'assenza di radici come un cammino di libertà.... (Silvia M.Buscaini )
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

renrav Rispondi citando



Registrato: 23/01/09 23:28
Messaggi: 2805
Luogo di residenza: TN

MessaggioInviato: Mer Nov 03, 2010 21:21    Oggetto:
 
casmau ha scritto:


5) il fatto che abbia fatto migliaia di gite non mi fa sentire esperto.... anzi, mi sento ancora un pivellino Rolling Eyes

Shocked Laughing Wink

le regole di casmau sono fondamentali, quasi quasi aggiungerei... che si va sulla neve come se ci fosse pericolo 5

cmq è un discorso troppo complicato x me...

provo a spegarmi (x denali) con un esempio banale...

se chiedi a uno statista: Simon avrà 10 figli, ci sono 2 variabili maschio o femmina, il prof statisticamente risponderà cosa?

la statistica nn mi è mai piaciuta... è surreale
_________________
non esiste notte tanto lunga che impedisca al sole di sorgere
Top
Profilo Invia messaggio privato

bookie lang Rispondi citando



Registrato: 07/11/08 00:16
Messaggi: 442
Luogo di residenza: Rovereto

MessaggioInviato: Mer Nov 03, 2010 21:52    Oggetto:
 
Citazione:
Occhio che non sarebbe sufficiente rilevare l'esperienza dello scialpinista


l'esperienza è una variabile troppo nebulosa, come fai a determinare se uno è esperto o se "esperto" è, quel giorno s'improvvisa "inesperto"?
Sicuramente l'incidenza sul numero di gite fatte quel giorno potrebbe dire qualcosa; ma come valutiamo il pendio, l'ora, ecc?
_________________
Paolo
Top
Profilo Invia messaggio privato

fabbrissimo Rispondi citando



Registrato: 16/04/05 14:55
Messaggi: 1412
Luogo di residenza: bolzano

MessaggioInviato: Gio Nov 04, 2010 2:16    Oggetto:
 
renrav ha scritto:
[

se chiedi a uno statista: Simon avrà 10 figli, ci sono 2 variabili maschio o femmina, il prof statisticamente risponderà cosa?

la statistica nn mi è mai piaciuta... è surreale


Razz Razz Razz Razz Razz

Razz Razz Razz Razz Razz

statista ???? Razz Twisted Evil Razz Twisted Evil

ma statista de che casso ?????? Rolling Eyes Rolling Eyes

6 mitico ren, ....sempre oltre, sempre in cima !!!

te vojo bene !! e anche x stasera 'na bella sghignassada tutta salute !!

-------

sai cosa ren ??? nn so qnt figli avrà simon, ma mi sa che avrà ora buona occasione x rinnovare la propria "firma" in calce......

-,,,
Top
Profilo Invia messaggio privato

agh Rispondi citando



Registrato: 27/01/09 16:09
Messaggi: 1024
Luogo di residenza: Piné

MessaggioInviato: Gio Nov 04, 2010 9:16    Oggetto:
 
bookie lang ha scritto:

l'esperienza è una variabile troppo nebulosa, come fai a determinare se uno è esperto o se "esperto" è, quel giorno s'improvvisa "inesperto"?
Sicuramente l'incidenza sul numero di gite fatte quel giorno potrebbe dire qualcosa; ma come valutiamo il pendio, l'ora, ecc?


certo l'esperienza non è qualcosa di definibile con precisione. Tuttavia, pur non essendo un dato assoluto, direi che il numero di gite con relative difficoltà, e gli anni di pratica, sono un buon indicatore complessivo dell'esperienza di ciascuno.

Poi è chiaro che ci sarà sempre chi impara prima e chi dopo, o chi non impara per nulla Smile

PS: qualcuno ha mai provato a fare un conto, sia pure alla grossa, delle escursioni fatte negli anni?
_________________
Escursionismo in Trentino
www.girovagandoinmontagna.it
www.girovagandoblog.it
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN

enrico r. Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 15:03
Messaggi: 2612
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Gio Nov 04, 2010 10:02    Oggetto:
 
fabbrissimo ha scritto:
statista ???? Razz Twisted Evil Razz Twisted Evil

ma statista de che casso ?????? Rolling Eyes Rolling Eyes

Ecco, appunto.


agh ha scritto:
bookie lang ha scritto:

l'esperienza è una variabile troppo nebulosa, come fai a determinare se uno è esperto o se "esperto" è, quel giorno s'improvvisa "inesperto"?
Sicuramente l'incidenza sul numero di gite fatte quel giorno potrebbe dire qualcosa; ma come valutiamo il pendio, l'ora, ecc?


certo l'esperienza non è qualcosa di definibile con precisione. Tuttavia, pur non essendo un dato assoluto, direi che il numero di gite con relative difficoltà, e gli anni di pratica, sono un buon indicatore complessivo dell'esperienza di ciascuno.

Ma certo! 'Da quanti anni, figliuolo? E quante volte l'ultimo anno?' Due domandine così sarebbero già grasso che cola per capire come gira la faccenda. Averle!
_________________
enrico r.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Denali Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 14:59
Messaggi: 2402

MessaggioInviato: Gio Nov 04, 2010 10:02    Oggetto:
 
renrav ha scritto:
...Simon avrà 10 figli, ci sono 2 variabili maschio o femmina, il prof statisticamente risponderà cosa?
Shocked che ha finito di fare scialpinismo Laughing Laughing Laughing

ok, è la nota obiezione del mezzo pollo ... qui in fondo ne trovi altre di simpatiche.

Comunque piaccia o no, con la statistica ci conviviamo continuamente ... quando al supermercato scelgo la cassa a cui accodarmi, faccio valutazioni statistiche basate sull'esperienza passata ... e porca pupazza non ci azzecco mai Evil or Very Mad Evil or Very Mad Laughing Laughing
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Capitano Rispondi citando



Registrato: 26/03/05 10:27
Messaggi: 1043
Luogo di residenza: Pergine (Trento)

MessaggioInviato: Gio Nov 04, 2010 11:40    Oggetto:
 
C'è dell'altro da imparare dal grafico sui tassi di incidente in funzione del grado di pericolo riportato da Enrico R. in apertura del topic.
Se gli sci alpinisti avessero imparato ad usare correttamente l'informazione, io mi aspetterei che il tasso di incidente non fosse una funzione monitona crescente dell'indice di rischio, ma piuttosto che per grado 4/5 il tasso di valanghe provocate diminuisse (quanto meno non aumentasse). Infatti (se l'informazione e l'esperienza fossero usate con giudizio) il numero di frequentatori di zone pericolose con questi gradi di rischio dovrebbe, in un mondo ideale, tendere a zero. Da cui la conclusione: no people, no accident!
Invece il fatto che il tasso di rischio aumenti geometricamente dimostra, ahimè, che un sacco di gente si mette nei guai, nonostante bollettini e avvertimenti vari. Simon dirà che questa conclusione è ovvia! A me pare invece che così non sia, ed al contrario che esista un grande problema di comunicazione non efficace. Dopo tutto ci sarà una ragione per cui nonostante l'introduzione del bollettino, di internet, ecc. il numero di incidenti non diminuisca!
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Meteo e ambiente
Vai a Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Successivo
Pagina 4 di 6

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb