FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
Sur le fil des 4000: la Traversata delle JORASSES

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Montagna oltre lo scialpinismo

Franz77 Rispondi citando



Registrato: 07/04/06 15:17
Messaggi: 371
Luogo di residenza: Bergamo

MessaggioInviato: Mer Ago 24, 2011 12:35    Oggetto: Sur le fil des 4000: la Traversata delle JORASSES
 
Sospesi nel vuoto di una cresta affilata come una lama. Lontani dalle vie comuni. Lontani ore e ore da ogni forma di civiltà. Su una roccia commovente. E poi, quando il sole ha tinto ogni cosa di rosso, sospesi sulla valle, tremila metri sotto di noi Courmayeur e le sue luci, sopra di noi il cielo strabordante di stelle, la luna che illumina quasi a giorno, noi su un terrazzino, così piccolo e così angusto, ma così confortevole rispetto ai “vuoti” della giornata.

Chi non sognerebbe una giornata così. La traversata delle Jorasses regala questo ed altro all’alpinista più esigente. Una salita varia, completa, intensa. È così che dopo anni che la sognavo e la guardavo con assoluta riverenza ho potuto, assieme al valido compagno Giovanni (Rovedatti, Gio4000), percorrere i 5 chilometri di questa fantastica linea.
Ma andiamo con ordine. Le condizioni per la salita si stavano preparando, ma ancora non riuscivo, in questa fine d’estate, a trovare il socio per affrontarla. Dopo alcuni giorni, nei quali l’ansia per la perdita delle condizioni ideali mi assaliva, finalmente trovo Gio disponibile. Detto fatto! Eccoci sabato tra i primi a salire a Punta Helbronner, in realtà c’è già coda prima dell’orario di apertura e ciò ci angoscia per chi potrebbe essere diretto al bivacco Canzio, noto per essere strabordante di alpinisti diretti alle Jorasses. Comincia così quella che invece di un semplice avvicinamento è una vera e propria gita: la traversata di Rochefort. Se la prima parte, fino all’Aiguille, 4001m, è nota e iper frequentata, la seconda, fino al Dome, 4015m, viene percorsa quasi esclusivamente per la Traversata. La cresta è favolosa, alterna tratti nevosi impressionanti, a tratti rocciosi irti di torri e gendarmi. Dopo diverse ore giungiamo alle doppie che consegnano al Bivacco Canzio, al Colle delle Jorasses, 3825m. Il nostro sguardo non può che essere attratto dalla meta dell’indomani. Vediamo diverse cordate che sono già impegnate sulla cresta nonostante sia pomeriggio: bivaccheranno nei pressi della Punta Margherita. Con grande sorpresa troviamo il bivacco, posto in un angolo magnifico, solo 4 persone. La notte sarà così tranquilla e tonificante. L’indomani attacchiamo la roccia alle 7, tardi perché è un versante ovest. I primi tiri sono attrezzati permanentemente da delle corde fisse dove assicurarsi, ma che non danno totale sicurezza. Sono in ogni caso molto comode con il verglass che c’è in un tratto e qualche camino umido. Girato il versante calziamo i ramponi e giungiamo sul filo di cresta. Lo seguiamo, sempre aereo e giungiamo sulla Punta Young, 3996m. Sempre sul filo, poi una doppia, un canale di ghiaccio, un camino, sul filo…insomma così per ore sempre sospesi nel vuoto, a destra l’Italia, a sinistra la spaventosa parete N. Ed eccoci alla Punta Margherita, 4065m. La traversata della Punta Hélèna, 4045m, toglie il fiato…solo due in parapendio che ci hanno sorvolato da vicino possono esser stati più emozionati di noi… Superata anche la Punta Croz, 4110m, è ormai il tramonto e il tratto di neve che segue sembra molto pericoloso: meglio aspettare un po’ di rigelo: un terrazzino è propizio per riposarsi. Quando riprendiamo è ormai notte, ma la neve tiene bene. Superiamo la Whymper (4184m)e la Walker (4208m) e seguiamo le tracce della normale. Tuttavia il tratto roccioso al buio non è agevole. Decidiamo definitivamente per il bivacco. Sotto di noi Courmayeur; sopra un mare di stelle. Riposati, col chiaro e il rigelo notturno la discesa è molto più sicura e rapida visto che non si tratta di una normale propriamente banale; anzi, tra pochi altri giorni di questo caldo torrido diventerà improponibile.
Quando vedevo (e rivedevo) il tratto del film di Berhault “Sur le fil des 4000“ della traversata della Punta Elena sognavo ogni volta, con un po’ di timore, di essere lì! Che dire se non che il sogno si è avverato? Una delle esperienze alpinistiche più intense ed emozionanti che possa finora raccontare.

Ed eccoli gli estratti del film:
Panoramica di tutta la cresta Grandes Jorasses - Rochefort: http://www.youtube.com/watch?v=XtgnvVzFoYI
Il superamento della Punta Elena: http://www.youtube.com/watch?v=8OO30Kj82nU

Il reportage completo al solito: http://www.on-ice.it/onice/viewtopic.php?t=11342

Qui solo alcune foto:







_________________
Due forumisti:"I fotoreports di Franz son come i giornalini pornografici:non leggo il testo,guardo solo le foto.Quindi Franz,continua a postar i tuoi reports, altrimenti mi tocca riabbonarmi a LeOre"
"Franz ormai è come un patrimonio dell'umanità"


L'ultima modifica di Franz77 il Lun Ago 29, 2011 17:11, modificato 1 volta
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN

sergio63 Rispondi citando



Registrato: 28/12/07 01:34
Messaggi: 1334
Luogo di residenza: Bleggio (TN)

MessaggioInviato: Mer Ago 24, 2011 12:47    Oggetto:
 
Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato

bru Rispondi citando



Registrato: 16/11/09 15:51
Messaggi: 225
Luogo di residenza: Valsugana-Trentino

MessaggioInviato: Mer Ago 24, 2011 16:41    Oggetto:
 
bel gitone complimenti!!! Very Happy Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN

Gino Rispondi citando



Registrato: 20/02/07 00:29
Messaggi: 1821
Luogo di residenza: Gino

MessaggioInviato: Mer Ago 24, 2011 18:02    Oggetto:
 
....me Coj...!!! Shocked Shocked Shocked

C'ha proprio ragione Viktor...

Grande Franz...!!! Very Happy Very Happy Very Happy
_________________
Và in Mona!!!!
Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN

l'ultima strega Rispondi citando



Registrato: 14/05/09 20:17
Messaggi: 2380
Luogo di residenza: in tutto il mondo

MessaggioInviato: Mer Ago 24, 2011 19:58    Oggetto:
 
Ecco Exclamation

sono senza parole e senza cuore, visto come me lo hai strappato su questo aereo sogno avverato Shocked Razz Razz

bellissima esperienza, credo anche indimenticabile, un pò come per noi che ti seguiamo in questi spazi inconsistenti ma troppo reali...

Continua ad avverare i tuoi sogni, Franz, che noi sappiamo interpretarli

Very Happy Wink
_________________
Torno a casa ma ho già voglia di ripartire. Ho capito qual è il senso di una spedizione.E' salire una montagna andando oltre.E' distaccarsi dalla cima da elenco ... E' vivere l'assenza di radici come un cammino di libertà.... (Silvia M.Buscaini )
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

Leo Rispondi citando



Registrato: 27/01/07 17:31
Messaggi: 5144
Luogo di residenza: Zoldo

MessaggioInviato: Mer Ago 24, 2011 22:11    Oggetto:
 
Franz, sbaglio o ste Alpi ti stanno diventando un po' strette??
Arrow Arrow Arrow Arrow Exclamation Very Happy
_________________
"..... tutta questa ghiaia sparpagliata fin sul baratro estremo di tutti gli appoggi che da l’idea del perenne e inevitabile movimento verso valle al quale non vorresti partecipare.. se possibile! " ...(da "Spiz ® e otoliti" di G.B.)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Nicola Rispondi citando



Registrato: 13/10/06 10:13
Messaggi: 3120
Luogo di residenza: Schio

MessaggioInviato: Gio Ago 25, 2011 9:33    Oggetto:
 
Franz, se non vieni a un raduno comincio a dubitare che tu sia un essere umano in carne ed ossa! Laughing
_________________
Il monte è parabola della vita. Il monte innevato è parabola del paradiso.
Top
Profilo Invia messaggio privato HomePage

Franz77 Rispondi citando



Registrato: 07/04/06 15:17
Messaggi: 371
Luogo di residenza: Bergamo

MessaggioInviato: Gio Ago 25, 2011 10:02    Oggetto:
 
l'ultima strega ha scritto:
Continua ad avverare i tuoi sogni, Franz, che noi sappiamo interpretarli Very Happy Wink

Leo ha scritto:
Franz, sbaglio o ste Alpi ti stanno diventando un po' strette??
Arrow Arrow Arrow Arrow Exclamation Very Happy

Grazie Wink
I sogni non finiscono mai...e per rispondere anche a Leo, per ora rimangono bei saldi alle Alpi. Ho ancora tante di quelle vie da salire.
Ad esempio prima delle Jorasses avevo toccato il cielo con:
http://www.on-ice.it/onice/viewtopic.php?t=11311
Poi come si sa...la montagna è la metafora più calzante del continuare a salire (oltre i propri limiti), quindi anche lo Zinalrothorn è diventato "passato"...ma non "stretto"...
Sono ancora un passeggiatore della domenica. Stiam parlando di "grands courses", non di pareti impossibili. Quando diventerò bravo potrò anche alzare il livello e ci saranno ancora tante salite in più a disposizione. Cmq amo troppo le Alpi perche mi stiano strette.
Anche se qualche capatina fuori non la disdegnerei...
Nicola ha scritto:
Franz, se non vieni a un raduno comincio a dubitare che tu sia un essere umano in carne ed ossa! Laughing

Beh se al raduno ci sarà tanta carne e poco osso (e niente fumo Wink)...le mie zanne voraci potrebbero non mancare Wink
_________________
Due forumisti:"I fotoreports di Franz son come i giornalini pornografici:non leggo il testo,guardo solo le foto.Quindi Franz,continua a postar i tuoi reports, altrimenti mi tocca riabbonarmi a LeOre"
"Franz ormai è come un patrimonio dell'umanità"
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN

skate Rispondi citando



Registrato: 21/04/11 13:01
Messaggi: 198
Luogo di residenza: baselga di pinè

MessaggioInviato: Gio Ago 25, 2011 10:35    Oggetto:
 
Straordinario...
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

viktor Rispondi citando



Registrato: 29/03/05 08:50
Messaggi: 1773
Luogo di residenza: Gherdëina

MessaggioInviato: Gio Ago 25, 2011 11:15    Oggetto:
 
Franz, adesso di reportage di altissimo livello (sia sotto il profilo alpinistico che fotografico) ne hai a bizzeffe, è giunta l'ora di pubblicare un libro.

Fammi sapere quando esce, che lo compro subito.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Luckyman Rispondi citando



Registrato: 16/04/09 16:33
Messaggi: 575
Luogo di residenza: Cogollo del Cengio

MessaggioInviato: Gio Ago 25, 2011 11:36    Oggetto:
 
E' sempre un piacere ammirare i tuoi report e tra tanti questo l'ho apprezzato particolarmente.
complimenti!
_________________
"Solo gli spiriti dell'aria sanno che cosa incontrerò dietro le montagne...ma io vado avanti" - (K. Diemberger)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

enrico r. Rispondi citando



Registrato: 06/04/05 15:03
Messaggi: 2612
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Dom Ago 28, 2011 17:36    Oggetto:
 
viktor ha scritto:
Franz, adesso di reportage di altissimo livello (sia sotto il profilo alpinistico che fotografico) ne hai a bizzeffe, è giunta l'ora di pubblicare un libro.

Fammi sapere quando esce, che lo compro subito.

mah, non sono sicuro che gli convenga: il porno predilige i giornalini come supporto, mai sentito che funzioni con i libri. Semmai potrebbe provare con le clips. Rolling Eyes

Gran giro Franz, complimenti. Voto anche io con Nicola per averti ad un raduno OtT.
_________________
enrico r.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Max Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 08:11
Messaggi: 461
Luogo di residenza: Santa Caterina - Perzen (TN)

MessaggioInviato: Mar Ago 30, 2011 23:48    Oggetto:
 
fotograficamente parlando la prima è da copertina di riviste specializzate .... complimenti per tutto!!!!
_________________
Io conosco le regole, sono le regole che non conoscono me ("Alexander Supertramp")
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Montagna oltre lo scialpinismo
Pagina 1 di 1

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb