FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
nuovo schema inserimento gita

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Gite

@le Rispondi citando



Registrato: 29/03/05 15:51
Messaggi: 3584
Luogo di residenza: padova

MessaggioInviato: Mer Mar 30, 2005 11:11    Oggetto: nuovo schema inserimento gita
 
Nel nuovo database nell' inserimento dati ora è previsto lo spazio per la valutazione della gita e lo spazio per la valutazione del manto nevoso. La mia domanda è: secondo voi nella valutazione gita quali aspetti vanno considerati? ovvero valutiamo la gita fine a se stessa senza considerare l'aspetto nivologico, oppure mettiamo una valutazione che prenda in considerazione tutti gli aspetti sia nivo che morfologici? Mi spiego meglio io venerdì ho fatto F.lla dei Pecoli e la gita sarebbe molto bella offrendo almeno 800 metri di gran bella sciata in un bel canalone ma pioveva fino a 2000 metri e le condizioni del manto nevoso erano tragiche quindi fatica boia in salita e pericolo di cemento armato in discesa, io ho messo sconsigliabile la gita e sconsigliabile il manto nevoso perchè secondo me in queste condizioni la gita non può essere praticata. Ho visto però nelle relazioni del week end che nessuno a messo sconsigliabile la gita pur avendo trovato condizioni simili alle mie. Come interpretiamo? Idea
_________________
La debolezza ha paura di grandi spazi, la stupidità ha paura del silenzio. Aprite gli occhi e le orecchie, chiudete le radioline, niente rumore, niente grida niente clacson. Ascoltate la musica delle montagne!!

Samivel
Top
Profilo Invia messaggio privato

paolo Rispondi citando



Registrato: 28/03/05 21:16
Messaggi: 1975
Luogo di residenza: Bolzano

MessaggioInviato: Gio Mar 31, 2005 20:26    Oggetto:
 
Mah, secondo me la valutazione della gita andrebbe inserita senza considerare lo stato dell’innevamento, cioé come sarebbe se fosse in condizioni ideali.
Mi rendo conto che è però difficile restare oggettivi, senza cioé lasciarsi influenzare dalle condizioni del momento: se hai fatto una discesa stupenda perché la qualità della neve era ottima, automaticamente anche un itinerario noioso sembererà più bello, mentre viceversa anche il miglior itinerario apparirà deludente se fatto in condizioni nivo-meteo pessime.

Paolo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

@le Rispondi citando



Registrato: 29/03/05 15:51
Messaggi: 3584
Luogo di residenza: padova

MessaggioInviato: Ven Apr 01, 2005 16:56    Oggetto:
 
sono daccordo con te, mentre victor diceva per tagliare la testa al toro di mettere la stessa valutazione per il manto e per la gita ... boh secondo me effettivamente la gita andrebbe valutata a se indipendentemente dalle condizioni trovate (anche se è ovvio che influenzano parecchio) il problema è che sul database poi appaiono con la valutazione della gita ... e allora siamo punto a capo xchè che ci frega che la gita sia stupenda se magari non c'è neve?? forse è meglio fare come dice victor almeno fino a quando l'admin non si pronuncia
_________________
La debolezza ha paura di grandi spazi, la stupidità ha paura del silenzio. Aprite gli occhi e le orecchie, chiudete le radioline, niente rumore, niente grida niente clacson. Ascoltate la musica delle montagne!!

Samivel
Top
Profilo Invia messaggio privato

@le Rispondi citando



Registrato: 29/03/05 15:51
Messaggi: 3584
Luogo di residenza: padova

MessaggioInviato: Ven Apr 01, 2005 17:03    Oggetto:
 
mi accorgo ora che nel database adesso appaiono con la valutazione del manto nevoso quindi direi che possiamo sforzarci di dare due valutazioni separate cercando per quanto possibile di essere obbiettivi!!!
ciao e buone sciate!! direi che questo week si può osare!!! noi andiamo a fare il gran zebrù!! ciao Laughing
_________________
La debolezza ha paura di grandi spazi, la stupidità ha paura del silenzio. Aprite gli occhi e le orecchie, chiudete le radioline, niente rumore, niente grida niente clacson. Ascoltate la musica delle montagne!!

Samivel
Top
Profilo Invia messaggio privato

Capitano Rispondi citando



Registrato: 26/03/05 10:27
Messaggi: 1026
Luogo di residenza: Pergine (Trento)

MessaggioInviato: Ven Apr 01, 2005 19:24    Oggetto: valutazione itinerario
 
Nel vecchio database c'era la possibilità di esprimere un unico giudizio sull'itinerario. Cio' ha sollevato molte discussioni perchè alcuni davano il giudizio sulla gita, altri soprattutto sulle condizioni della neve (a mio avviso più correttamente, dato che l'ambizione del sito è quella di dare informazioni aggiornate e non statiche). Per risolvere l'ambiguità abbiamo deciso di separare i giudizi: uno sulla gita ed uno per le condizioni della neve. La stessa gita con il firn o i sassi fuori hanno evidentemente bisogno di giudizi diversi!!
Inoltre avrete notato che abbiamo tolto la possibilità di esprimere un grado per il pericolo valanghe (molti utenti avevano sollevato perplessità anche su questo punto). Per il grado di pericolo è bene fare riferimento ai bollettini nivometeo. Tuttavia nel campo di commento sullo stato del manto nevoso è possibile esprimere una valutazione non numerica. Anche qui è evidente che se il pericolo è alto ma ho fatto una strada forestale, il commento scritto può dare più informazioni di un semplice numero.
Buona neve a tutti

Capitano
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail HomePage

Andrea Rispondi citando



Registrato: 31/03/05 13:08
Messaggi: 1868
Luogo di residenza: Padova

MessaggioInviato: Dom Apr 03, 2005 22:31    Oggetto: Re: valutazione itinerario
 
Capitano, secondo me alcune cose vanno migliorate per rendere meglio fruibile la schermata iniziale del database. Dovreste evidenziare il nome della gita, come era prima mi piaceva di più, così si perde un po' in mezzo agli altri dati; poi toglierei quell'orribile valutazione "discreto" che non vuol dire nulla, la sequenza giusta sarebbe sconsigliabile-consigliabile-buono-stupendo; e poi nella schermata iniziale dovrebbe comparire anche il giudizio sulla gita, non solo quello sulla neve;

Infine, sull'interpretazione da dare alla valutazione della gita, secondo me comunque il giudizio si deve riferire alle condizioni trovate, e non ad un astratta valutazione di bellezza dell'itinerario, che può essere del tutto soggettiva; la suddivisione in due giudizi è comunque utile, perchè posso anche fare una gita "stupenda" con manto nevoso solo "buono" o consigliabile, magari perchè, come è capitato a noi oggi, c'è un tratto da fare a piedi, ma questo non inficia la bellezza della gita, non so se mi sono spiegato.

Ciao

Andrea
Top
Profilo Invia messaggio privato

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6221
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Gio Apr 07, 2005 16:15    Oggetto: Re: valutazione itinerario
 
Andrea ha scritto:
...alcune cose vanno migliorate per rendere meglio fruibile la schermata iniziale del database. Dovreste evidenziare il nome della gita, come era prima mi piaceva di più, così si perde un po' in mezzo agli altri dati...
il giudizio si deve riferire alle condizioni trovate, e non ad un astratta valutazione di bellezza dell'itinerario...
Andrea


Concordo pienamente con Andrea, la pagina iniziale era leggibile con maggiore facilità prima.
Credo che si consulti il database per programmare la prossima gita: pertanto, anche se le condizioni cambiano rapidamente, è essenziale indicare le condizioni trovate, non quelle astratte. La bellezza della gita dipende dalla bellezza della neve, soprattutto.
Mi piacerebbe poi che la scelta regione fosse strutturata per macroaree, almeno per il triveneto, non per singola regione.
Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

paolo Rispondi citando



Registrato: 28/03/05 21:16
Messaggi: 1975
Luogo di residenza: Bolzano

MessaggioInviato: Ven Apr 08, 2005 21:49    Oggetto: Re: valutazione itinerario
 
Andrea ha scritto:
... la sequenza giusta sarebbe sconsigliabile-consigliabile-buono-stupendo

Concordo pienamente con te caro Andrea, infatti tra "discreto" e "consigliabile" non vedo questa gran differenza, anzi, a mio modo di vedere "discreto" sta un gradino sotto "consigliabile" e quindi, se i termini di valutazione restassero come sono, la sequenza dovrebbe perlomeno essere sconsigliabile-discreto-consigliabile-stupendo invece di sconsigliabile-consigliabile-discreto-stupendo come è ora Shocked.

Paolo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

paolo Rispondi citando



Registrato: 28/03/05 21:16
Messaggi: 1975
Luogo di residenza: Bolzano

MessaggioInviato: Ven Apr 08, 2005 22:04    Oggetto: Scelta regione
 
skilav ha scritto:
Mi piacerebbe poi che la scelta regione fosse strutturata per macroaree, almeno per il triveneto, non per singola regione.

Su questo non mi trovo molto d’accordo: già regioni come l’Alto Adige o il Trentino sono molto vaste e potrebbero invece essere ulteriormente suddivise, al contrario di quanto da te ipotizzato. Non dimentichiamo che stiamo parlando di zone ove sono possibili migliaia di itinerari. Se uniamo tutto il Triveneto in un’unica possibilità di scelta avremmo addirittura una macroregione ove sono probabilmente fattibili qualcosa come 2000-3000 itinerari. Voglio dire: se come criterio di scelta inserisco genericamente "Triveneto" mi uscirà un tale elenco di gite effettuate che impiegherei un’eternità per filtrare ciò che mi interessa, almeno quando il database sarà molto grande, cosa che inevitabilmente prima o poi accadrà.

Paolo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6221
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Sab Apr 09, 2005 8:34    Oggetto:
 
Io credo invece che per molti scialpinisti andare in una località posta in Veneto e Trentino (talvolta in Friuli, zona Forni) sia quasi equivalente in termini di tempo. Perciò quando si è alla ricerca di neve buona e abbondante, difficile da scovare come questo inverno, è megli disporre di un arco ampio di possibilità, perché data la rapidità con cui cambiano le condizioni della neve si vanno a guardare gli inserimenti più recenti. Spesso una recensione di una settimana prima no fa più testo, a me è capitato di trovare pochissima neve dove ne era segnalata in abbondanza, o di trovarla rovinata, trascorsi 7-8 giorni. Qiundi se se limita la scelta agli ultimi giorni mi pareva che accorpare due o tre aree limitrofe offrisse maggiori possibiilità. Comunque va bene anche così, l'importante è che ci siano più contributi possibili e che il database sia sempre ricco e aggiornato.
Ciao
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

paolo Rispondi citando



Registrato: 28/03/05 21:16
Messaggi: 1975
Luogo di residenza: Bolzano

MessaggioInviato: Sab Apr 09, 2005 11:25    Oggetto:
 
skilav ha scritto:
Io credo invece che per molti scialpinisti andare in una località posta in Veneto e Trentino (talvolta in Friuli, zona Forni) sia quasi equivalente in termini di tempo.
Chiaro che poi a seconda del luogo di residenza le esigenze sono diverse: per noi Altoatesini gli itinerari in Veneto ed in Friuli hanno solo un limitato interesse per evidenti motivi logistici ... però capisco che le cose cambiano se uno risiede a Padova o Treviso.
skilav ha scritto:
... l'importante è che ci siano più contributi possibili e che il database sia sempre ricco e aggiornato.
Pienamente d’accordo: al di là di ogni considerazione su micro- e macroregioni, alla fine è solo questo ciò che conta Very Happy!

Buona neve
Paolo
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Gite
Pagina 1 di 1

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb