FAQHome    FAQFAQ    CercaCerca    Lista utentiLista utenti    GruppiGruppi    AlbumAlbum    FAQPrivacy Over The Top 
  ProfiloProfilo    Messaggi privatiMessaggi privati    Log inLog in 
 
Un patagonico BERNINA: la Direttissima

 
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Montagna oltre lo scialpinismo

Franz77 Rispondi citando



Registrato: 07/04/06 15:17
Messaggi: 371
Luogo di residenza: Bergamo

MessaggioInviato: Mar Ott 09, 2012 11:53    Oggetto: Un patagonico BERNINA: la Direttissima
 
Pizzo Bernina, Spalla, 4020m: canalone e parete Sud: “Direttissima”, 600m/D
Traversata: Capanna Marco e Rosa --> Forc. Bellavista --> Bivacco Pansera ai Sassi Rossi


Bellissima foto di Vitolo del 28 settembre.

Già l’anno scorso il Bernina Italiano non ci aveva deluso. Il Seracco dello Zupò e l’autunnale Canalone Marinelli al Roseg erano state due salite esaltanti, due linee logiche ed invitanti stranamente poco frequentate e lontano dalle vie comuni.
L’autunno scorso avevam già adocchiato il bel versante Sud del Bernina, lungo il quale corrono due storiche vie: la Direttissima aperta da Corti e Sala nel 1914 lungo il Canalone Sud e la linea del 1922 di Folatti, Corti e Bonola lungo la parete Sud. Col modificarsi delle pareti alpine, in seguito al cambiamento climatico, la linea che percorreremo è un mix tra le due.
Quest’anno, quando ormai la stagione “convenzionale” si è conclusa, eccomi con Mara e Denis al bellissimo invernale del Rifugio Marinelli. Le nevicate recenti ci lasciano qualche dubbio, anche se le temperature ancora alte potrebbero preparare condizioni super. Dopo aver potuto adocchiare solo in parte il versante sud dal Roseg al Bernina, le nubi avvolgono il panorama. Giunti al rifugio non ci resta che, dopo aver acceso la stufa e consumato l’abbondante cena, coricarci sperando nel bello per l’indomani. Sarà la luna a rischiarare le nostre prime ore di marcia attraverso il Passo Marinelli Occidentale e il ghiacciaio di Scerscen Superiore. Sotto il bivio per la Capanna Marco e Rosa, purtroppo Denis decide di desistere per un fastidioso dolore alla spalla. Lungo il Canalone di Cresta Guzza in condizioni ottime giunge alla capanna e aspetta il nostro arrivo. Noi intanto proseguiamo su ottima neve dura fino alla crepaccia terminale. Legatici ed estratta la “ferraglia” partiam su pendenze sempre maggiori e neve sempre più dura. Entrati nella rigola piazzo qualche vite e qualche friend nelle rocce ai lati. Intanto comincia ad albeggiare. L’ambiente è superlativo. In alto si vedono le rocce completamente incrostate dalla neve: bellissimo, sembra la Scozia del Ben Nevis tanto agognata la stagione scorsa. Seguendo la rigola di ghiaccio, strisce di neve durissima e divertenti goulottes guadagniamo quota. Dietro di noi si apre il panorama sul Disgrazia e sui più vicini Roseg e Scerscen con le loro creste affascinanti. Nei pressi della Breccia dello Scerscen pieghiamo a destra per un canale-pendio di ottima neve dura. Seguendo un canale tra rocce completamente incrostate, un paradiso bianco, giungiamo alla cresta della normale a quota 4000m. Alla nostra sinistra la Spalla (Punta Perrucchetti, 4021m). La traccia proveniente dalla vetta del Bernina è fonda e buona, ma evita la Spalla. Decidiamo di scendere direttamente per raggiungere Denis che ci attende. La giornata è spaziale. Le rocce “bianche” molto suggestive. Qualche passaggio aereo, della disarrampicata, due doppie e siam al pendio che ci conduce in breve alla bella capanna. Dopo una sosta proseguiamo scendendo alla Forcola di Cresta Guzza e ancora più in basso per aggirare dei seracchi e risalire verso le Bellaviste. Da qui con percorso panoramico stupendo traversiamo alla Forcella delle Bellaviste. Da qui si apre a noi il mondo del Fellaria: il ghiacciaio lombardo del Bernina più vasto. Con lunga traversata giungiamo al fantastico Bivacco Pansera al Sasso Rosso che avevo già visitato l’anno scorso per la salita dello Zupò. Cena e a nanna. Il tempo intanto comincia a guastarsi e si alza un forte vento. Vento che ci infastidirà tutta notte. L’indomani sotto una leggera bufera scendiamo a visionare la palina ablatometrica che abbiam posizionato sul Ghiacciaio di Fellaria Ovest nel 2009, 100 cm di ghiaccio persi ;-( . Lungo il dedalo di crepacci del ghiacciaio e morene e pascoli interminabili giungiamo al Rifugio Bignami, con un clima grigion e nebbioso. Superata la diga del Lago di Gera giungiamo finalmente all’auto.
Una tre giorni superlativa. Una via anche questa a torto trascurata. Delle condizioni inusuali che l’hanno resa assolutamente indimenticabile. Insomma, gli ingredienti per voler tornare ancora una volta a scoprire le bellezze di questo versante, che non ha solo la normale del Bernina…


Il report completo al solito allo: http://www.on-ice.it/onice/viewtopic.php?t=14162

Qui qualche foto


Ecco la nostra meta ben innevata


Nella rigola






Patagonico





_________________
Due forumisti:"I fotoreports di Franz son come i giornalini pornografici:non leggo il testo,guardo solo le foto.Quindi Franz,continua a postar i tuoi reports, altrimenti mi tocca riabbonarmi a LeOre"
"Franz ormai è come un patrimonio dell'umanità"
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN

ste Rispondi citando



Registrato: 07/04/05 16:05
Messaggi: 6235
Luogo di residenza: Portus Naonis

MessaggioInviato: Mar Ott 09, 2012 15:18    Oggetto:
 
uau, uau, uau Surprised Surprised Surprised Exclamation Exclamation Exclamation
_________________
.
> Far from the Madding Crowd
.
♡ So many mountains, so little time...
.
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

Luckyman Rispondi citando



Registrato: 16/04/09 16:33
Messaggi: 575
Luogo di residenza: Cogollo del Cengio

MessaggioInviato: Mar Ott 09, 2012 15:53    Oggetto:
 
Splendido giro come sempre, ma i tortellini di Denis mi sembrano fuori luogo con la dicitura "Oktoberfest" Laughing
_________________
"Solo gli spiriti dell'aria sanno che cosa incontrerò dietro le montagne...ma io vado avanti" - (K. Diemberger)
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail

clark Rispondi citando



Registrato: 22/12/07 10:26
Messaggi: 1856
Luogo di residenza: Vicenza

MessaggioInviato: Mar Ott 09, 2012 22:20    Oggetto:
 
Nel 1996 un temporale improvviso ci sorprese su questa vetta e dopo un precipitoso rientro al rifugio Marco e Rosa nella bufera rimanemmo bloccati per quasi due giorni nel rifugio, che vibrava paurosamente ad ogni raffica.
Il Bernina è rimasto un sogno, per ora. Smile
Grande via, bravi ad intuirne le condizioni. Cool Smile
_________________
le cose semplici sono le più belle
Top
Profilo Invia messaggio privato

Franz77 Rispondi citando



Registrato: 07/04/06 15:17
Messaggi: 371
Luogo di residenza: Bergamo

MessaggioInviato: Ven Ott 12, 2012 10:02    Oggetto:
 
Luckyman ha scritto:
ma i tortellini di Denis mi sembrano fuori luogo con la dicitura "Oktoberfest" Laughing

beh, erano ben compensati da wurstel di una nota marca altoatezina (la Senf...) e birra...

clark ha scritto:
Nel 1996 un temporale improvviso ci sorprese su questa vetta e dopo un precipitoso rientro al rifugio Marco e Rosa nella bufera rimanemmo bloccati per quasi due giorni nel rifugio, che vibrava paurosamente ad ogni raffica.
Il Bernina è rimasto un sogno, per ora. Smile
Grande via, bravi ad intuirne le condizioni. Cool Smile

Beh non è male nemmeno l'invernale della Marco e Rosa.
Un po' freddino forse.
Più caldo, perchè più piccolo...il Bivacco Amedeo Pansera al Sasso Rosso...ma anche noi lì abbiam "subito" la tempesta di vento notturna...e pensavamo di volar giù dal precipizio Rolling Eyes
_________________
Due forumisti:"I fotoreports di Franz son come i giornalini pornografici:non leggo il testo,guardo solo le foto.Quindi Franz,continua a postar i tuoi reports, altrimenti mi tocca riabbonarmi a LeOre"
"Franz ormai è come un patrimonio dell'umanità"
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN

Gino Rispondi citando



Registrato: 20/02/07 00:29
Messaggi: 1819
Luogo di residenza: Gino

MessaggioInviato: Lun Ott 15, 2012 12:38    Oggetto:
 
Grande come senpre... sei una garanzia!! Wink
_________________
Và in Mona!!!!
Very Happy
Top
Profilo Invia messaggio privato Invia e-mail MSN

renrav Rispondi citando



Registrato: 23/01/09 23:28
Messaggi: 2805
Luogo di residenza: TN

MessaggioInviato: Lun Ott 15, 2012 20:01    Oggetto:
 
effetto spettacolare la roccia ricoperta con quella neve lavorata Razz
_________________
non esiste notte tanto lunga che impedisca al sole di sorgere
Top
Profilo Invia messaggio privato

Franz77 Rispondi citando



Registrato: 07/04/06 15:17
Messaggi: 371
Luogo di residenza: Bergamo

MessaggioInviato: Mar Ott 16, 2012 9:35    Oggetto:
 
renrav ha scritto:
effetto spettacolare la roccia ricoperta con quella neve lavorata Razz

Già...
Molto inusuale e tipico di altri siti...

Non so se avete visto di là...
video della Mara in...Scozia Wink

http://www.youtube.com/watch?v=_tCTOzRbA2g&feature=youtu.be


_________________
Due forumisti:"I fotoreports di Franz son come i giornalini pornografici:non leggo il testo,guardo solo le foto.Quindi Franz,continua a postar i tuoi reports, altrimenti mi tocca riabbonarmi a LeOre"
"Franz ormai è come un patrimonio dell'umanità"
Top
Profilo Invia messaggio privato MSN
Nuovo argomento   Rispondi    Indice del forum -> Montagna oltre lo scialpinismo
Pagina 1 di 1

Choose Display Order
Mostra prima i messaggi di:   
User Permissions
Non puoi inserire nuovi argomenti
Non puoi rispondere a nessun argomento
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi votare nei sondaggi

 
Vai a:  
Servizi di Hosting SinerWeb